Sito web non consultabile

Il sito web è consultabile solo se JavaScript è attivato e se si fa uso di un browser moderno.

Browser verificati:

Università della Svizzera italiana Biblioteca universitaria Lugano

Biblioteca universitaria Lugano



Nuove accessioni novembre 2018

 

Scaricare il bollettino in formato PDF.

Ultimo bollettino
Archivio bollettini precedenti

 

 

 

 

 

Generalità

Fondo Lea Ritter Santini : affioramenti / cura e testi di Marco Maggi. - Aosta : Fondazione Natalino Sapegno, 2018.
A 017.2 MAG FON

An introduction to data analysis : quantitative, qualitative and mixed methods / Tiffany Bergin. - Thousand Oaks : SAGE Publications, 2018.
A 001.42 BER INT

Covering the general process of data analysis to finding, collecting, organizing, and presenting data, this book offers a complete introduction to the fundamentals of data analysis. Using real-world case studies as illustrations, it helps readers understand theories behind and develop techniques for conducting quantitative, qualitative, and mixed methods data analysis. With an easy- to-follow organization and clear, jargon-free language, it helps readers not only become proficient data analysts, but also develop the critical thinking skills necessary to assess analyses presented by others in both academic research and the popular media. It includes advice on: - Data analysis frameworks - Validity and credibility of data - Sampling techniques - Data management - The big data phenomenon - Data visualisation - Effective data communication Whether you are new to data analysis or looking for a quick-reference guide to key principles of the process, this book will help you uncover nuances, complexities, patterns, and relationships among all types of data.

Testi letterari e analisi digitale / Francesco Stella. - Roma : Carocci, 2018.
A 001.30285 STE TES

Le potenzialità finora inimmaginabili degli strumenti digitali creano un'occasione unica, come scrive Franco Moretti, per rinnovare i metodi di analisi delle opere letterarie. Nel campo filologico le edizioni elettroniche del Beowulf, della Commedia, di Nietzsche e Jane Austen hanno già modificato l'approccio alla ricostruzione e presentazione del testo, ma l'ultima novità è la testometria digitale. Questo libro presenta in forma semplice e con esempi pratici alcuni dei metodi più efficaci per la creazione di edizioni digitali e per l'individuazione di fenomeni letterari non misurabili senza strumenti elettronici, come le reti di relazioni fra i personaggi, la distribuzione dei termini emotivi, il tasso di sovrapposizione ed esclusività del lessico per autore, epoca o genere letterario, le tecniche di identificazione autoriale o le prospettive di mappatura semantica.

 

Biblioteconomia e scienza dell'informazione

Lo and Behold : internet: il futuro è oggi [Videoregistrazione] / un film di Werner Herzog. - Campi Bisenzio : Cecchi Gori, 2017.
A 025.042 HER LOA

Che cos’è Internet oggi? Che ruolo ha nelle nostre vite e come influirà sul nostro futuro? Il genio del cinema Werner Herzog ci guida nell’esplorazione del favoloso mondo digitale contemporaneo, in dieci tappe che analizzano ciascuna una delle numerose facce di questa realtà ricca e onnipotente che è il Web, alla scoperta dei suoi lati più sorprendenti tra robotica e hacking, nuovi fenomeni psicologici e dinamiche sociali, rischi e meraviglie. E, nel delineare un quadro completo di dove siamo, ci permette di intravedere dove stiamo andando: un futuro in cui forse Internet sarà capace di sognare se stessa, gli asceti avranno bisogno del wi-fi e i robot sapranno giocare a calcio meglio di noi.

 

Giornalismo, editoria

Indro : l'uomo che scriveva sull'acqua [Videoregistrazione] / un film di Samuele Rossi. - Campi Bisenzio : Cecchi Gori, 2017.
G 070.92 ROS IND

Un viaggio alla scoperta di una delle voci più discusse ed autorevoli del giornalismo italiano: quella di Indro Montanelli. Uomo controverso, spietato, coraggioso, sincero, quanto intellettualmente spericolato e esibizionista senza pudore, costantemente al centro di critiche, e capace di raccontare instancabilmente le vicissitudini del lungo e tormentato secolo Italiano dagli anni '30 fino alla propria morte nel luglio del 2001, costruendo una preziosissima cronaca della Nazione e rispondendo per tutta la sua esistenza ad un unico obbligo: poter fare, soltanto, una cronaca di fatti e di parole reali.

Teoria e pratica del giornalismo religioso : come informare sulle chiesa cattolica : fonti, logiche, storie, personaggi / a cura di Giovanni Tridente ; [Facoltà di comunicazione sociale istituzionale, Pontificia università della Santa Croce]. - Roma : EDUSC, 2014.
A 070.4492 TEO

Nel 2005, durante la Messa per l'inizio del ministero petrino, Benedetto XVI definì la Chiesa una realtà "viva" e "giovane", che "porta in sé il futuro del mondo". A tre giorni dalla sua elezione, Papa Francesco, nel corso di un incontro con i giornalisti che avevano seguito le fasi della Sede Vacante e del Conclave, ha offerto una vera e propria "ermeneutica" della comunicazione, spiegando che, per svolgere un buon lavoro informativo sulla Chiesa cattolica, occorre conoscerne la "vera natura", "il suo cammino nel mondo, con le sue virtù e con i suoi peccati", e "le motivazioni spirituali che la guidano e che sono le più autentiche per comprenderla". Il presente manuale prende le mosse proprio da queste "pietre miliari" consegnateci dagli ultimi due Pontefici: la consapevolezza che l'Istituzione religiosa di cui ci occupiamo non è soltanto un ente dotato di una propria struttura giuridico-amministrativa, ma è anche un "corpo vivo", "giovane" e perciò contemporaneo dell'uomo; e la necessità, insita nella stessa vitalità del corpo-Chiesa, di assumere, per raccontare adeguatamente questa realtà, la sua essenza spirituale, essenza che ne definisce la "vera natura", e che si identifica, in definitiva, con la Verità, la Bontà e la Bellezza "in persona", vale a dire, con Dio. Rivolto a tutti coloro che si affacciano alla professione giornalistica nel campo dell'informazione religiosa e agli studenti delle Facoltà di giornalismo e di comunicazione, questo studio intende fornire i primi rudimenti e gli strumenti fondamentali per svolgere nel miglior modo possibile lo speciale compito di "raccontare" una delle più antiche e importanti istituzioni del mondo.

 

Filosofia e psicologia

Argumentation theory: a pragma-dialectical perspective / Frans H. van Eemeren. - Cham : Springer, 2018.
A 168 EEM ARG

The book offers a compact but comprehensive introductory overview of the crucial components of argumentation theory. In presenting this overview, argumentation is consistently approached from a pragma-dialectical perspective by viewing it pragmatically as a goal-directed communicative activity and dialectically as part of a regulated critical exchange aimed at resolving a difference of opinion. As a result, the book also systematically explains how the constitutive parts of the pragma-dialectical theory of argumentation, which are discussed in a number of separate publications, hang together. The following crucial topics are discussed: (1) argumentation theory as a discipline; (2) the meta-theoretical principles of pragma- dialectics; (3) the model of a critical discussion aimed at resolving a difference of opinion; (4) fallacies as violations of a code of conduct for reasonable argumentative discourse; (5) descriptive research of argumentative reality; (6) analysis as theoretically-motivated reconstruction; (7) strategic manoeuvring aimed at combining achieving effectiveness with maintaining reasonableness; (8) the conventionalization of argumentative practices; (9) prototypical argumentative patterns; (10) pragma-dialectics amidst other approaches. Argumentation Theory: A Pragma-Dialectical Perspective is clearly written and makes argumentation theory understandable to all scholars and advanced students interested in argumentation research.

Constructing measures: an item response modeling approach / Mark Wilson. - London : Routledge, 2004
A 150.287 WIL CON

Constructing Measures introduces a way to understand the advantages and disadvantages of measurement instruments, how to use such instruments, and how to apply these methods to develop new instruments or adapt old ones. The book is organized around the steps taken while constructing an instrument. It opens with a summary of the constructive steps involved. Each step is then expanded on in the next four chapters. These chapters develop the "building blocks" that make up an instrument--the construct map, the design plan for the items, the outcome space, and the statistical measurement model. The next three chapters focus on quality control. They rely heavily on the calibrated construct map and review how to check if scores are operating consistently and how to evaluate the reliability and validity evidence. The book introduces a variety of item formats, including multiple-choice, open-ended, and performance items; projects; portfolios; Likert and Guttman items; behavioral observations; and interview protocols. Each chapter includes an overview of the key concepts, related resources for further investigation and exercises and activities. Some chapters feature appendices that describe parts of the instrument development process in more detail, numerical manipulations used in the text, and/or data results. A variety of examples from the behavioral and social sciences and education including achievement and performance testing; attitude measures; health measures, and general sociological scales, demonstrate the application of the material. An accompanying CD features control files, output, and a data set to allow readers to compute the text's exercises and create new analyses and case archives based on the book's examples so the reader can work through the entire development of an instrument.

Diagrammes médiévaux et exégèse visuelle : le 'Libellus de formatione arche' de Hugues de Saint-Victor / Patrice Sicard. - Turnhout : Brepols, 1993.
A 189 SIC DIA

Cet ouvrage se présente comme une introduction d'histoire littéraire et doctrinale au premier volume de l'édition critique des oeuvres de Hugues de Saint-Victor. Il exploite les données fournies par l'étude de la tradition manuscrite du De archa Noe et du Libellus de formatione arche, qui aboutissent à une perception et à une reception renouvellées de ces traîtés. Du premier ouvrage on a tenté, non seulement une histoire, mais une préhistoire: car il a connu un stade oral, celui de collationes dont on aura pu cerner au plus près le contenu avant de reconstituer les procédés rédactionnels du maître victorin. Au cours de ces entretiens du cloître une pédagogie de l'image avait été mise en oeuvre, utilisée conjointement avec la parole. Et de même que la parole donna naissance à une oeuvre écrite (le De archa Noe), de même le dessin qui l'accompagnait est donné sous une forme littéraire, par un écrit qui en livre les modalités concrètes de réalisation (le Libellus). Le statut de cet écrit, longtemps incertain ou atypique, fut originellement celui d'un appendice, distinct mais non disjoint du De archa. Le Libellus est transmis par la tradition manuscrite en deux états: une version brève et une version longue. Le réviseur en fut le victorin lui-même, dont la psychologie d'auteur est ainsi pour une part dévoilée. Un chapitre propose des compléments ou des précisions touchant la datation relative des oeuvres du victorin. L'image employée par maitre Hugues avait été support de ce que l'on pourrait appeler exégèse visuelle. L'histoire du salut, telle qu'elle est représentée dans la figuration de l'arche de Noé, est méditée selon les trois sens scriptuaires médiévaux, qui correspondent en outre à une série d'exercices spirituels, selon la séquence lectio-meditatio-speculatio-contemplatio. Des considérations d'herméneutique (l'image et plus proche de la res que le verbum)...

Esistenza e persistenza / Damiano Costa. - Sesto San Giovanni : Mimesis, 2018.
A 115 COS ESI

First-order modal logic / Melvin Fitting and Richard L. Mendelsohn. - Dordrecht : Kluwer Academic Publishers, 1998.
A 160 FIT FIR

This is a thorough treatment of first-order modal logic. The book covers such issues as quantification, equality (including a treatment of Frege's morning star/evening star puzzle), the notion of existence, non-rigid constants and function symbols, predicate abstraction, the distinction between nonexistence and nondesignation, and definite descriptions, borrowing from both Fregean and Russellian paradigms.

Giambattista Vico : metafisica e storia / Antonio Sabetta. -Roma : Studium, 2011.
A 195 SAB GIA

Giambattista Vico è il filosofo italiano più significativo dell’epoca moderna. Considerato spesso un precursore, dimenticato a tratti dalla critica, incompreso durante la vita, egli è stato colui che prima e più di tutti ha portato la storia nella riflessione filosofica e ha elaborato una gnoseologia, alternativa a quella cartesiana, imperniata sul principio del verum-factum. Il volume ricostruisce la visione vichiana dell’uomo e della storia, considerando in particolare il ruolo e il significato di Dio e della trascendenza. I capitoli del testo si occupano dei tre momenti più significativi della produzione di Vico: la metafisica e l’antropologia come emergono dal De antiquissima e dal Diritto universale e quindi la Scienza nuova, in cui si ritrova la visione della storia come luogo della tensione fra libertà e provvidenza. La vera “rivoluzione” vichiana è il costituirsi della scienza storica, l’attribuire valore e centralità alla storia, liquidata spesso come inaffidabile sul piano della conoscenza, in quanto costitutivamente effimera e mutevole. Nella fedeltà all’orizzonte epistemologico del principio del verum-factum, Vico concepisce invece la storia quale luogo autentico del fare e quindi del conoscere umano; allo stesso tempo essa manifesta una vera e propria “teologia filosofica”, in quanto nella conoscenza storica l’uomo può compiutamente, sotto forma di scienza, conoscere quel Dio che altrimenti resterebbe sconosciuto sul piano della ragione, essendo per lui impossibile muovere dalla realtà naturale.

Menti tribali : perché le brave persone si dividono su politica e religione / Jonathan Haidt. - Torino : Codice, 2013
A 170 HAI MEN

Da vent'anni Jonathan Haidt, psicologo morale e filosofo, indaga i meccanismi profondi che regolano la nostra esistenza, fatta di scelte su cosa per noi è giusto o sbagliato, di valori che crediamo universali, di unioni e di laceranti divisioni, di giudizi e pregiudizi. L'obiettivo è rispondere a una domanda che riguarda il nostro stesso stare al mondo, dalla semplice quotidianità al massimi sistemi della politica e della religione: per quale motivo non riusciamo ad andare d'accordo, e anzi ci dividiamo così facilmente in gruppi, in tribù ognuna delle quali è convinta di essere nel giusto? il risultato è "menti tribali", un libro che propone una via alla convivenza e al dialogo, partendo dalla comprensione dei meccanismi biologici ancestrali da cui nasce la nostra ricerca del bene.

Metaphysics and language / Alejandro Llano ; transl. and ed. by James W. Albrecht. - Hildesheim : Olms, 2005.
A 111 LLA MET

A paradigm theory of existence : onto-theology vindicated / by William F. Vallicella. - Dordrecht : Kluwer Academic Publishers, 2002.
A 111.1 VAL PAR

The heart of philosophy is metaphysics, and at the heart of the heart lie two questions about existence. What is it for any contingent thing to exist? Why does any contingent thing exist? Call these the nature question and the ground question, respectively. The first concerns the nature of the existence of the contingent existent; the second concerns the ground of the contingent existent. Both questions are ancient, and yet perennial in their appeal; both have presided over the burial of so many of their would-be undertakers that it is a good induction that they will continue to do so. For some time now, the preferred style in addressing such questions has been deflationary when it has not been eliminativist. Ask Willard Quine what existence is, and you will hear that "Existence is what existential quantification expresses. "! Ask Bertrand Russell what it is for an individual to exist, and he will tell you that an individual can no more exist than it can be numerous: there 2 just is no such thing as the existence of individuals. And of course Russell's eliminativist answer implies that one cannot even ask, on pain of succumbing to the fallacy of complex question, why any contingent individual exists: if no individual exists, there can be no question why any individual exists. Not to mention Russell's modal corollary: 'contingent' and 'necessary' can only be said de dicto (of propositions) and not de re (of things).

Patterns in Plato's thought : papers arising out of 1971 the West Coast Greek Philosophy Conference / ed. by J. M. E. Moravcsik. - Dordrecht : Reidel, 1973.
A 184 PAT

In his teachings and through his choice of the dialogue-form as a mode of communication, Plato emphasized the communal aspect of intellectual work. The need for having a community work together is nowhere more apparent then when the intellectual task set is that of interpreting the ancient philosophers. Those of us who were fortunate enough to spend some of our years as students at Oxford found that among our most inspiring experiences were the meetings of the Oxford Aristotelian Society, as well as the seminars in which B. PhiI. students discussed Plato and Aristotle. Up until the past few years no such group existed on the West Coast. In the fall of 1970 some of us got together to form the West Coast Greek Philosophy Conference, which was within a short time renamed by Prof. T. Rosenmeyer as 'the Aristotelians of the West, Unincorporated'. In our monthly meetings we translate and discuss Greek philosophic texts. For the past two years the group has been working on Aristotle's 'Physics'.

Plato : a collection of critical essays : 1 :metaphysics and epistemology / ed. by Gregory Vlastos. - Notre Dame : University of Notre Dame Press, 1978.
A 184 PLA

Plato's individuals / Mary Margaret McCabe. - Princeton, New Jersey : Princeton University Press, 1994.
A 111.82 MCC PLA

Contradicting the long-held belief that Aristotle was the first to discuss individuation systematically, Mary Margaret McCabe argues that Plato was concerned with what makes something a something and that he solved the problem in a radically different way than did Aristotle. McCabe explores the centrality of individuation to Plato's thinking, from the Parmenides to the Politicus, illuminating Plato's later metaphysics in an exciting new way. Tradition associates Plato with the contrast between the particulars of the sensible world and transcendent forms, and supposes that therein lies the center of Plato's metaphysical universe. McCabe rebuts this view, arguing that Plato's thinking about individuals-- which informs all his thought--comes to focus on the tension between "generous" or complex individuals and "austere" or simple individuals. In dialogues such as the Theaetetus and the Timaeus Plato repeatedly poses the question of individuation but cannot provide an answer. Later, in the Sophist, the Philebus, and the Politicus, Plato devises what McCabe calls the "mesh of identity," an account of how individuals may be identified relative to each other. The mesh of identity, however, fails to explain satisfactorily how individuals are unified or made coherent. McCabe asserts that individuation may be absolute--and she questions philosophy's longtime reliance on Aristotle's solution.

Il Prologo dell'Ordinatio di Giovanni Duns Scoto : introduzione, testo, traduzione e commento / Francesco Fiorentino. - Roma : Città nuova, 2016.
A 189.4 FIO PRO

Divenuto magister regens di teologia a Parigi, Giovanni Duns Scoto (1265/66-1308) si impegna in una nuova revisione del suo Commento alle Sentenze, elaborandone una terza versione, nota con il titolo di Ordinatio. Il Prologo a quest’opera è una ricca introduzione alla complessità del pensiero scotiano. In queste pagine Scoto condensa e puntualizza molti temi portanti e problemi nodali della sua speculazione (il rapporto tra teologia e filosofia, il carattere scientifico e pratico del sapere teologico, la conoscibilità di Dio, la dinamica tra conoscenza e attività), con un approccio solido e chiarificatore che testimonia l’avvenuta maturazione del suo pensiero. L’Ordinatio ha goduto di ampia fortuna presso le successive generazioni di teologi, in special modo per l’accento posto sui temi dell’accesso conoscitivo dell’homo viator al soprannaturale e per la valorizzazione della teologia come scienza pratica.

Substance and the fundamentality of the familiar : a neo-aristotelian mereology / Ross D. Inman. - London : Routledge, 2018.
A 111.82 INM SUN

Substance and the Fundamentality of the Familiar explicates and defends a novel neo-Aristotelian account of the structure of material objects. While there have been numerous treatments of properties, laws, causation, and modality in the neo-Aristotelian metaphysics literature, this book is one of the first full-length treatments of wholes and their parts. Another aim of the book is to further develop the newly revived area concerning the question of fundamental mereology, the question of whether wholes are metaphysically prior to their parts or vice versa. Inman develops a fundamental mereology with a grounding-based conception of the structure and unity of substances at its core, what he calls substantial priority, one that distinctively allows for the fundamentality of ordinary, medium-sized composite objects. He offers both empirical and philosophical considerations against the view that the parts of every composite object are metaphysically prior, in particular the view that ascribes ontological pride of place to the smallest microphysical parts of composite objects, which currently dominates debates in metaphysics, philosophy of science, and philosophy of mind. Ultimately, he demonstrates that substantial priority is well-motivated in virtue of its offering a unified solution to a host of metaphysical problems involving material objects.

Trasformare l'economia : fonti culturali, modelli alternativi, prospettive politiche / Roberto Mancini. - Milano : Angeli, 2014.
A 174.4 MAN TRA

È possibile cambiare il sistema economico attuale? Esso è tanto un complesso di pratiche e di tecniche, quanto una cultura diffusa, radicata nel mito dell’homo oeconomicus. Chiunque non sia ipnotizzato dalla propaganda neoliberista vede che il capitalismo globale è nocivo all’umanità e alla natura. Quella che però sembra ancora impossibile da vedere è la via per il cambiamento del sistema. Il libro individua questa via nell’interazione di tre svolte essenziali. La prima è la svolta spirituale che conduce oltre il mito del capitalismo e scaturisce dall’incontro tra le sapienze antropologiche delle culture del mondo. Ciascuna di esse coltiva la memoria della dignità umana e la loro convergenza sa dare senso e orizzonte all’impegno per cambiare la società. La seconda svolta è metodologica e implica la riorganizzazione dell’economia. Un nuovo pensiero a riguardo potrà fiorire grazie all’apporto dei modelli alternativi sia al capitalismo che al socialismo reale. In queste pagine sono esaminati il paradigma delle relazioni di dono, la visione economica di Gandhi, la concezione islamica, l’economia di comunità voluta da Adriano Olivetti, la bioeconomia di Nicholas Georgescu-Roegen, la prospettiva della decrescita ideata da Serge Latouche, l’economia di comunione di Chiara Lubich, l’idea di economia civile delineata da Luigino Bruni e da Stefano Zamagni, il progetto di un’economia del bene comune elaborato da Christian Felber, i percorsi dell’economia solidale e partecipativa intrapresi dall’azione di movimenti e associazioni di base. Nella convergenza tra questi modelli affiora il profilo di un’altra economia. L’ultima svolta è culturale e politica. È la svolta che si nutre del potenziale motivazionale di un’etica del bene comune e della forza trasformativa di una politica che sviluppi la democrazia attraverso la prassi della giustizia restitutiva dei diritti...

 

Religione

Assaggi biblici : introduzione alla Bibbia anima della teologia / Franco Manzi (ed.) ; lezioni di Gianantonio Borgonovo ... [et al.]. - Milano : Àncora, 2006.
A 220.61 ASS

In varie zone pastorali della Diocesi di Milano i docenti del Seminario hanno promosso la nascita di alcune "scuole di teologia per laici". In esse si è tentato di passare dall'assunzione del "latte" delle nozioni-base della fede cristiana al "cibo solido" della riflessione teologica. In queste lezioni d'introduzione alla Bibbia, i docenti hanno preferito mantenere - anche a costo di qualche inevitabile semplificazione - uno stile letterario didattico, divulgativo e colloquiale, più adeguato a cristiani "delle strade", pronti a rispondere all'invito della sapienza divina: ""Venite, mangiate il mio pane, bevete il vino che io ho preparato". Interventi di: Gianantonio Borgonovo, Davide D'Alessio, Franco Manzi, Pierantonio Tremolada.

Biblische Mariologie / Stefano M. Manelli. - Regensburg : Friedrich Pustet, 2018.
A 232.91 MAN BIB

Die „Biblische Mariologie“ von Stefano M. Manelli untersucht im ersten Teil marianische Vorausbilder und Symbole im Alten Testament und ihre Rezeption in der Liturgie. Der besonders beachtenswerte zweite Teil zum Neuen Testament erforscht alle relevanten Texte: die Kindheitsevangelien, die Jungfrau-Mutter und die Ursprünge Jesu, die Verkündigung an Maria, Heimsuchung, Magnifikat, die Geburt Jesu, die Verkündigung an die Hirten, die Darstellung im Tempel, die Anbetung der Weisen, die Flucht nach Ägypten, die Tötung der unschuldigen Kinder, das Wiederfinden Jesu im Tempel, die Hochzeit zu Kana, Maria im öffentlichen Leben Jesu, Maria unter dem Kreuz, die sonnenbekleidete Frau (Offb 12) u. v. m. Das Anliegen des Autors ist es, den Platz Marias im Heilsgeschehen sichtbar zu machen.

La Chiesa Ortodossa romena dopo la seconda guerra mondiale : figure dell'Ortodossia romena nell'Occidente / Violeta Popescu. - Milano : Rediviva, 2018.
A 281.9498 POP CHI

I colori di Dio : l'immagine cristiana fra oriente e occidente / Piergiuseppe Bernardi. - Milano : Bruno Mondadori, 2007.
A 246.53 BER COL

La questione dell'immagine, da sempre al centro del dibattito filosofico e religioso di Oriente e Occidente, rappresenta fin dalle origini un tema cruciale nella definizione identitaria delle più disparate culture e credenze, più in particolare di quelle edificatesi sulle cosiddette "religioni del Libro": ebraismo, cristianesimo e islam. Dall'icona come simbolo incarnato della divinità alle immagini astratte chiamate a esprimere l'irrappresentabilità del divino, dalla questione dell'iconoclastia ai diversi destini dell'arte sacra orientale e occidentale, il libro di Piergiuseppe Bernardi accompagna il lettore in un appassionante viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta delle radici dell'immagine sacra lungo le millenarie vicende del cristianesimo. Mettendo a confronto i differenti sviluppi teorici da un lato e le concrete traduzioni in campo artistico dall'altro, I colori di Dio propone una sintesi chiara ed esauriente di un tema finora poco esplorato se non a livello prettamente specialistico, che attraverso l'adozione di un linguaggio accessibile a tutti riesce ad appassionare e a coinvolgere anche il lettore meno esperto che vi si avvicina per la prima volta.

Come leggere la bibbia / Antonio Girlanda. - Cinisello Balsamo : Edizioni San Paolo, 1995.
A 220 GIR COM

Che cos'è la Bibbia? Perché è un libro ispirato? In che senso ciò che dice è "vero"? Quale linguaggio usa? Come si deve leggere? Come pregare con la Bibbia? Il volume intende rispondere a queste domande ed essere una "grammatica elementare" per leggere correttamente la Sacra Scrittura.

Il cristiano testimone : congedo dalla teologia del laicato / Marco Vergottini ; prefazione di Franco Giulio Brambilla. - Bologna : EDB, 2017.
A 262.15 VER CRI

La quaestio de laicis attraversa l’intero XX secolo e trova il suo apice nel concilio Vaticano II, ove si è assistito all’intenzione di custodire e rilanciare lo «spazio dei laici», senza tuttavia riuscire a svolgerne in positivo la figura. La tradizionale e benemerita «teologia del laicato» è andata esaurendosi nell’atto in cui la Lumen gentium ha assegnato una valenza positiva alla figura di tutti i credenti – nessuno escluso – conformati a Cristo nel battesimo e membra vive della Chiesa-popolo di Dio. La novità di questa ricerca sta nella proposta di «storicizzare» il termine e la figura del laico, per innescare un ripensamento radicale della questione, in vista di un fattivo riassestamento della sistematica teologica e della teologia pratica, lasciando affiorare un promettente e suggestivo rilancio nella nozione teologico-fondamentale di cristiano-testimone.

La cristologia filosofica nell'orizzonte della modernità / Antonio Sabetta ; prefazione di Massimo Borghesi. - Roma : Studium, 2015.
A 232 SAB CRI

Nell’orizzonte della modernità e dei legami fra modernità e cristianesimo si colloca la proposta della cristologia filosofica che, come affermato da colui che ne ha definito lo statuto epistemologico – X. Tilliette – testimonia non solo il continuo confronto dei filosofi moderni con il Cristo ma, più radicalmente, come Cristo sia stato il principio ispiratore di tanti sentieri della filosofia moderna. Il volume dopo un primo capitolo in cui si delineano alcune caratteristiche essenziali della modernità e del rapporto fra cristianesimo e modernità, mette a tema la cristologia filosofica per poi presentarla in alcuni autori significativi: Spinoza, Kant, Fichte, Hegel, Schelling, Nietzsche.

Donne e Chiesa tra mistica e istituzioni (secoli XIII-XV) / Romana Guarnieri. - Roma : Storia e Letteratura, 2004.
A 270.092 GUA DON

Elementi di teologia della comunicazione : un percorso tra etica e religione / Carlo Meneghetti. - Padova : Libreriauniversitaria.it, 2015.
A 261.52 MEN ELE

Il Concilio Vaticano II, con il Decreto Inter Mirificia e le successive istruzioni pastorali Communio et progressio ed Aetatis Novae, ha posto le basi per la nascita della Teologia della Comunicazione, disciplina che solo di recente è entrata nel mondo accademico italiano. In questo testo, dopo una prima parte introduttiva e teorica, l’autore incardina il discorso sulla Teologia della Comunicazione intorno all’esperienza dello IUSVE e, in particolare, del Corso di Laurea di Scienze e Tecniche della Comunicazione grafica e multimediale, presentando alcuni progetti svolti da ex studenti per rendere più agevole la “traduzione” dalla teoria alla prassi progettuale. Infine, a dimostrazione della complessità della Teologia della Comunicazione, il testo accoglie contributi di diversa ispirazione grazie ai quali emergono collegamenti con il mondo del fantasy e con la teologia pop.

La fecondità di una vita : verso un'antropologia del matrimonio e della famiglia / Stephan Kampowski. - Siena : Cantagalli, 2017.
A 248.4 KAM FEC

Riconoscendo che nelle domande circa il matrimonio e la famiglia è in gioco una visione dell'uomo, il presente volume intende presentare un'antropologia che metta al centro il nostro essere chiamati alla relazione, all'amore, alla fecondità. Sarà articolato in due passi. Nella prima parte l'opera approfondirà alcune questioni antropologiche di fondo. Di quale uomo stiamo parlando? Si tratta di un uomo capace di impegnarsi in una promessa e aperto alla verità, un uomo che realizza la sua natura in modo culturale. La seconda parte è dedicata ad alcune delle attuali sfide rivolte al matrimonio e alla famiglia. È importante fare i conti con la debolezza umana, ma allo stesso tempo occorre far entrare nel calcolo la grazia di Dio, che è fondamento di una speranza originale. Si vedrà come il matrimonio è un'unione basata non solo sull'affetto, ma su una particolare missione, in virtù della quale ancora oggi ha una rilevanza pubblica, essendo un istituto ordinato a rendere feconda la vita.

Giusti per grazia : la dottrina luterana della giustificazione / Pierpaolo Caspani (ed.). - Milano : Àncora, 2017.
A 234.7 GIU

La grande domanda : perché non si può fare a meno di parlare di scienza, di fede e di Dio / Alister McGrath ; traduzione di Sabrina Placidi. - Torino : Bollati Boringhieri, 2016.
A 215 MCG GRA

In che rapporto si trovano tra loro Dio e la scienza? A mano a mano che le conoscenze scientifiche sono progredite, abbiamo imparato sempre più cose sul mondo, e non sembra che questo processo accenni ad attenuarsi: la scienza, semmai, rivela di essere una disciplina sempre più potente. Dunque si pone la domanda: i suoi indubbi successi hanno definitivamente relegato la religione e la fede nel dimenticatoio della storia? Proprio questo sostiene una saggistica agguerrita, molto popolare ai giorni nostri. Richard Dawkins, uno dei più letti esponenti di questo neo-ateismo, la pensa esattamente così: non abbiamo più alcun bisogno del pensiero religioso, perché quello scientifico lo ha reso obsoleto e inutile. È vero d'altra parte che in campo religioso si assiste spesso a un arroccamento altrettanto dogmatico, diametralmente opposto. Peccato, perché due visioni del mondo così grandiose come quella scientifica e quella religiosa, entrambe con una storia antica, profonda e diversificata alle spalle, potrebbero invece convivere, traendo dal confronto reciproco vantaggio. Così la pensa Alister McGrath - il più acuto esponente di questa sottile "terza via" - che, forte sia della sua formazione scientifica sia dei suoi studi teologici, rivendica il suo (e nostro) diritto di far convivere, sia pure con criteri e intensità differenti, la fiducia nella scienza e l'incommensurabile forza della fede.

La justice sociale: un concept catholique : Luigi Taparelli d'Azeglio et Antonio Rosmini Serbati /Jean Paulin Mbida Ngono. - Paris : Pierre Téqui, 2017.
A 261.8 MBI JUS

L'expression « justice sociale » a été victime de sa propre pertinence par une utilisation abusive du langage politique alors que son invention même trouve sa source dans la lutte de l'Église contre les idéologies socialiste et libérale du XIXe siècle. Le concept même de justice sociale a évolué dans l'Église pour trouver sa place dans le magistère et l'auteur nous fait découvrir cette progression par l'analyse de la pensée de deux fondateurs de ce principe : le jésuite Luigi Taparelli (1793-1862), inventeur du concept et fondateur de la Civiltà Cattolica, qui fut à l'origine du principe de subsidiarité et l'inspirateur de Rerum Novarum, et le père Antonio Rosmini (1797-1855), béatifié en 2007 par Benoît XVI, qui insista sur la personne humaine, son individualité, telle qu'elle sera reconnue lors de Vatican II. Cet ouvrage permettra au lecteur de comprendre comment l'Église dialogue avec la modernité et relève les défis que celle-ci lui lance.

Laici o cristiani? : elementi storico-sistematici per una descrizione del cristiano laico / Giacomo Canobbio. - Brescia : Morcelliana, 2017.
A 262.15 CAN LAI

Si può ancora parlare di "laici", se il rapporto con il mondo e quindi l'indole secolare è caratteristica di tutta la Chiesa? La figura del laico cristiano è soltanto il frutto di una stagione teologica superata, o rappresenta una modalità tipica di realizzazione della vocazione cristiana? La laicità è un valore in se stessa o è una pura astrazione? Interrogativi a cui, in questo volume, si cerca di rispondere ripercorrendo la storia del modo nel quale i laici sono stati considerati nella riflessione ecclesiologica, per giungere alla conclusione che il laico è una figura teologica del tutto legittima, una forma particolare di realizzarsi della vocazione cristiana.

Modernity in islamic tradition : the concept of ‘society’ in the Journal al-Manar (Cairo, 1898–1940) / Florian Zemmin. - Berlin : De Gruyter, 2018.
A 297.27 ZEM MOD

What does it mean to be modern? This study regards the concept of ‘society’ as foundational to modern self-understanding. Identifying Arabic conceptualizations of society in the journal al- Manar, the mouthpiece of Islamic reformism, the author shows how modernity was articulated from within an Islamic discursive tradition. The fact that the classical term umma was a principal term used to conceptualize modern society suggests the convergence of discursive traditions in modernity, rather than a mere diffusion of European concepts.

Il problema di Dio nella filosofia moderna / Leonardo Messinese. - Città del Vaticano : Lateran University Press, 2017.
A 212 MES PRO

La tesi principale attorno alla quale si articola il libro è che nel pensiero moderno il discorso su Dio non è semplicemente un “tema”, ma si costituisce come un “problema”, in relazione all’assunto cartesiano del “problema della conoscenza” come pregiudiziale. Sotto tale aspetto la filosofia kantiana e quella hegeliana si presentano come due diverse soluzioni rispetto al “problema di Dio”. Kant ha il merito di cogliere l’aporia di fondo che caratterizza le “dimostrazioni razionalistiche” dell’esistenza di Dio e Hegel quello di ripristinare la teologia filosofica eliminando la separazione moderna tra il “pensiero” e l’“essere”, ossia il presupposto ch’è comune al razionalismo (nonché all’empirismo) e allo stesso Kant.

La provvidenza di Dio : con 17 illustrazioni fuori testo / Huldrych Zwingli ; a cura di Ermanno Genre ; traduzione di Maria Vittoria Revelli. - Torino : Claudiana editrice, 2004.
A 231.5 ZWI PRO

In questo testo, rielaborazione di un sermone tenuto durante il Colloquio di Marburgo del 1529, Zwingli presenta le ampie coordinate del suo pensiero riguardo ad antiche domande quali: Da dove viene il mondo? Perché Dio permette il male? Chi è Dio? Un testo di grande originalità teorica in cui la Provvidenza è locus teologico fondamentale, autentica chiave di lettura della presenza di Dio nel mondo: per Zwingli dire Provvidenza significa confessare la propria fede nel mistero stesso di Dio.

La risposta di Sant’Agostino alla sfida della reincarnazione / Damian Spataru. - Siena : Cantagalli, 2016.
A 236.2 SPA RIS

Nella ricerca umana del senso della vita, la credenza nella reincarnazione trova un posto di rilievo. Questo vale per varie religioni orientali, come il buddhismo e l’induismo, ma anche per il manicheismo di cui sant’Agostino faceva parte prima della sua conversione al cristianesimo. Perciò il Vescovo d’Ippona è un interlocutore interessante per il tema della trasmigrazione delle anime. Egli conosce bene le varie correnti del pensiero antico, presenti con qualche mutamento anche nella situazione attuale, e presenta in maniera esemplare la risposta della fede cristiana, sulla base della Rivelazione di Dio nella storia. Partendo dalla fede di Cristo trasmessa dalla Chiesa, il Padre nordafricano mostra in modo convincente l’estraneità delle ipotesi sulla reincarnazione di fronte all’esperienza storica del Cristianesimo.

Santità, culti, agiografia : temi e prospettive : atti del 1º Convegno di studio dell'Aissca, Roma ottobre 1996 / a cura di Sofia Boesch Gajano. - Roma : Viella, 1997.
A 270.0922 SAN

La scienza e Dio / Michael Heller ; a cura di Giulio Brotti. - Brescia : La scuola, 2012.
A 215 HEL SCI

Scienze sperimentali e teologia sembrano destinate a non incontrarsi: si afferma che i loro percorsi dovrebbero restare separati, per evitare che si ripetano le interferenze e gli errori del passato. Michael Heller è però convinto che tale "principio di separazione" sia artificioso e contraddica la verità storica. In questo libro-intervista egli affronta domande rilevanti sia per la scienza, sia per l'esperienza religiosa: in che rapporto sono le moderne teorie sull'origine dell'universo e la dottrina teologica della creazione del mondo "dal nulla"? Come si accorda la pratica del metodo sperimentale con la credenza in un Dio trascendente? L'idea di un ordinamento razionale del cosmo non è contraddetta dal ruolo che la scienza contemporanea attribuisce al "caso", nell'evoluzione della materia e della vita? Questi e altri temi sono approfonditi con una modalità accessibile a tutte le persone interessate alla questione della conciliabilità tra scienza e fede.

Sei vie per Santiago [Videoregistrazione] / un film di Lydia Smith. - Campi Bisenzio : Cecchi Gori, 2016.
G 263.0424611 SMI SEI

Un gruppo eterogeneo di persone intraprende il cammino di Santiago: 800 Km attraverso il Nord della Spagna fino a Finisterre, di fronte all'Oceano. Wayne, 65, ha da poco perso la moglie e cammmina con Jack, 73, il prete episcopale che ha celebrato il funerale. C'è chi è partito da solo, come la danese Misa, ma poi ha incontrato qualcuno con il suo passo e non si è più separato da lui. Sam, dal Brasile è in piena crisi esistenziale, Annie, da Los Angeles, ha male ad un ginocchio ma non è disposta a cedere, Tatiana, fervente religiosa, cammina con il figlio di soli 3 anni, ed il fratello, ateo convinto che ha deciso di accompagnarla.

La tenda celeste : studio teologico di Ebrei 8,1-5; 9,11-12 / Lupu Corneliu Benone. - Iaşi : Stef, 2017.
A 227.8706 LUP TEN

La teologia dell'icona e degli affreschi murali delle dodici feste nel Nord della Moldavia (secoli XV- XVI) / Nacu Pompiliu. - Bucureşti: Editura Sofía, 2018.
A 246.53 NAC TEO

La théologie du Coeur de Marie chez saint Jean Eudes / Paul-Marie Mba. - Paris : Cerf, 2017.
A 232.91 MBA THE

Quelle influence la theologia Cordis Mariae eudienne a-t-elle exercée dans l’histoire ecclésiale de la devotio cordis ? Quelle place donne-t-elle à la charité chrétienne ? Celle-ci n’éclairerait-elle pas le mystère du Coeur de Marie ? Ne situerait-elle pas le mystère marial dans celui du Christ ? La Charité théandrique du Verbe n’en serait-elle pas la clé de voûte ? Son symbolisme ne l’ouvrirait-il pas au besoin universel du coeur humain d’aimer et d’être aimé sans fin ? En quoi cette pensée rejoint-elle la foi ecclésiale contemporaine ? La thèse renverse la devise traditionnelle ad Cor Filii per Cor Matris en : ad Cor Matris per Cor Filii. En effet, après avoir dégagé de la vie de saint Jean Eudes (XVIIe siècle) et du corpus de ses oeuvres la centralité du mystère de la caritas christiana, l’auteur étudie à la lumière de ce concept théologique la pensée « cordimariale » du Saint de Caen. Le résultat de cette étude s’achève sur la cohérence de fond de la pensée « cordimariale » eudienne avec le magistère ecclésial et manifeste son actualité à travers sa proximité avec les courants spirituels contemporains. C’est assurément un travail qui contribue à faire connaître la doctrine de celui que le pape Pie XI qualifie de père, docteur et d’apôtre du culte liturgique des Coeurs de Jésus et de Marie.

L'unione omosessuale come nuova forma familiare? / Piotr Kozłowski. - Białystok : [...], 2018.
A 261.835766 KOZ UNI

Viva Kino! [Videoregistrazione] / un film di Lia Beltrami. - [S.l] : San Paolo, 2018.
G 271.5302 BEL VIV

Cavalcando tra le missioni fondate da un gesuita nel XVII secolo, Maria, giovane istruttrice di rodeo, scopre le origini della devozione diffusa in tutto il Messico verso padre Kino. Suo padre, Josè Luis, e gli zii da decenni compiono pellegrinaggi a cavallo sulle rotte del padre del deserto. Con loro, c’è anche il ranchero scrittore Richard Collins, dell’Arizona. La loro amicizia, in nome di padre Kino, supera anche in muro più degradante lungo il confine. Durante le cavalcate Maria impara a conoscere le missioni fondate da padre Kino, le sue scoperte geografiche, astronomiche, in agraria, il suo essere stato il primo a costruire il sistema del ranch, ma anche fondatore dello stato dell’Arizona e grande apostolo dei Tohono O’Odham, i Pime, il “popolo del deserto”. Maria compie anche un viaggio interiore, che la porta a confrontarsi con l’attualità molto dura delle regioni di confine. La vita dei Tohono O’Odham è molto difficile e l’ipotesi dell’estensione del muro, che taglierebbe in due le loro terre, è incombente. Il deserto percorso dai traffici dei narcos, ha cambiato il volto di una terra dura ma stupenda. Il dramma dei deportati e dei clandestini, che vede infrangersi tante vite umane, è lì davanti a loro. I centri di accoglienza compiono un lavoro sovraumano e sono intitolati a padre Kino, la Kino Border Initiative. Maria e gli altri cavalieri, seguendo i passi di Kino, ci raccontano la storia del gesuita venuto dalla Val di Non, e insieme la complessità di un mondo contemporaneo pieno di contraddizioni, ma che proprio da padre Kino trae ispirazione per andare avanti con speranza.

 

Scienze sociali

Anti-History: theorizing the past, history, and historiography in management and organization studies / Gabrielle A. T. Durepos, Albert J. Mills. - Charlotte : Information Age Publishing, 2012.
A 302.350722 DUR ANT

This book sets out to answer the call for the historic turn in organization studies through the development of an alternative methodology for history, one that we call Anti-History. In responding to that call, this book contributes generally to the broad critique of the ahistorical nature of management and organization theory, but more specifically it sets out to address the need for more historicized research and in particular, alternative ways of writing and conceptualizing history. The application and theoretical development of Anti-History is explored through the performance of a series of histories of Pan American Airways.

The fashion system / Roland Barthes ; trans. by Matthew Ward and Richard Howard. - Berkeley : California University Press, 1992.
A 391.0014 BAR FAS

In his consideration of the language of the fashion magazine—the structural analysis of descriptions of women's clothing by writers about fashion—Barthes gives us a brief history of semiology. At the same time, he identifies economics as the underlying reason for the luxuriant prose of the fashion magazine: "Calculating, industrial society is obliged to form consumers who don't calculate; if clothing's producers and consumers had the same consciousness, clothing would be bought (and produced) only at the very slow rate of its dilapidation."

Geopolitica delle lingue / a cura di Giorgio del Zanna. - Santarcangelo di Romagna : Maggioli, 2018.
A 306.449 DEL GEO

Nello scenario mondiale sempre più segnato dalla globalizzazione, i rapporti tra Stati si giocano molto anche sul piano delle lingue, importante strumento di comunicazione e di penetrazione del soft-power per vecchi e nuovi attori internazionali. Il multipolarismo globale è una babele in cui conta diffondere o difendere il proprio idioma. La geopolitica delle lingue si misura così sul piano dell'impatto di una lingua fuori dalle proprie aree di radicamento, costituendo in molti casi un'importante chiave di accesso a disposizione degli Stati per favorire nuove relazioni, scambi economici e culturali, influenza politica. Al tempo stesso, però, le lingue si impongono anche come forti fattori di resistenza alla globalizzazione, vettori per affermazioni identitarie e localistiche che si rafforzano in reazione alle tendenze omogeneizzanti di molte dinamiche globali. La geopolitica delle lingue, insomma, rappresenta un punto di vista originale per riflettere sul mondo contemporaneo e sulle sue rapide e contraddittorie trasformazioni.

Hit makers : how to succeed in an age of distraction / Derek Thompson. - [London] : Penguin Books, 2018.
A 306 THO HIT

Nothing “goes viral.” If you think a popular movie, song, or app came out of nowhere to become a word-of-mouth success in today’s crowded media environment, you’re missing the real story. Each blockbuster has a secret history—of power, influence, dark broadcasters, and passionate cults that turn some new products into cultural phenomena. Even the most brilliant ideas wither in obscurity if they fail to connect with the right network, and the consumers that matter most aren't the early adopters, but rather their friends, followers, and imitators -- the audience of your audience. In his groundbreaking investigation, Atlantic senior editor Derek Thompson uncovers the hidden psychology of why we like what we like and reveals the economics of cultural markets that invisibly shape our lives. Shattering the sentimental myths of hit-making that dominate pop culture and business, Thompson shows quality is insufficient for success, nobody has "good taste," and some of the most popular products in history were one bad break away from utter failure. It may be a new world, but there are some enduring truths to what audiences and consumers want. People love a familiar surprise: a product that is bold, yet sneakily recognizable. Every business, every artist, every person looking to promote themselves and their work wants to know what makes some works so successful while others disappear. Hit Makers is a magical mystery tour through the last century of pop culture blockbusters and the most valuable currency of the twenty-first century—people’s attention. From the dawn of impressionist art to the future of Facebook, from small Etsy designers to the origin of Star Wars, Derek Thompson leaves no pet rock unturned to tell the fascinating story of how culture happens and why things become popular.

The influentials / Ed Keller and Jon Berry. - New York : The Free Press, 2003.
A 303.342 KEL INF

Based on six decades worth of research and millions of interviews, "The Influentials" profiles the ten percent of Americans who quietly and profoundly influence decisions about the cars the other nine percent drive, the books they read, and the candidates they support. This book tells companies how to win over these people who will--by word of mouth--become their most important sales tool.

Karl Marx nel XXI secolo / Sebastiano Maffettone. - Milano : LUISS University Press, 2018.
A 335.4 MAF MAR

In un’epoca dove il concetto di capitale sembra obsoleto, dove le fabbriche sono sempre più automatizzate e i diritti dei lavoratori sembrano un discorso ormai superato, c’è ancora bisogno di Karl Marx. Se il pensiero economico del grande filosofo tedesco è per molti aspetti non più valido per la realtà attuale, Maffettone, tra i maggiori filosofi politici contemporanei, professore alla LUISS, Harvard e Columbia tra le altre, mostra che il “Marx del XXI secolo” non è da ricercare all’interno dell’impianto delle sue teorie economiche, della crisi al modello capitalista, della lotta di classe e dell’alienazione, bensì svincolandone le analisi dalla società contemporanea e dal mercato che la regola e dalla definizione di filosofo scientifico e anti-romantico che egli stesso ricercava, per aprirsi finalmente alla profonda complessità del suo pensiero filosofico.

Le leggi della cortesia : galateo ed etichetta di fine Ottocento: un’antologia / a cura di Annick Paternoster, Francesca Saltamacchia ; presentazione di Stefano Prandi. - Novara : Interlinea, 2018.
A 850.803559 LEG

Le regole del bon ton cambiano ma sono ancora oggetto di discussione e mode. Con l’avvento della borghesia in Europa nel XIX secolo, la nuova classe dirigente vuole promuovere un codice comportamentale che la rispecchi. Si pubblicano quindi numerosi galatei, rivolti a un pubblico di fanciulli e adolescenti e d’altra parte vedono la luce i cosiddetti libri di etichetta, dedicati alla figura della signora, dal tono più coinvolgente e spesso ironico. Proprio da questi galatei sono tratti la maggior parte dei brani raccolti in questa divertente antologia: basti l’esempio della celebre Gente per bene della Marchesa Colombi, ancora contemporaneo e godibilissimo nella lettura.

Measures for community and neighborhood research / ed. by Mary L. Ohmer ... [et al.]. - Thousand Oaks : SAGE Publications, 2018.
A 307.14072 MEA

Measures for Community and Neighborhood Research is the first book of its kind to compile measures focused on communities and neighborhoods in one accessible resource. Organized into two main sections, the first provides the rationale, structure and purpose, and analysis of methodological issues, along with a conceptual and theoretical framework; the second section contains 10 chapters that synthesize, analyze, and describe measures for community and neighborhood research, with tables that summarize highlighted measures. The book will get readers thinking about which aspects of the neighborhood may be most important to measure in different research designs and also help researchers, practitioners, funders, and others more closely examine the impact of their work in communities and neighborhoods.

Organization and decision / Niklas Luhmann. – Cambridge : Cambridge University Press, 2018.
A 302.35 LUH ORG

Translated into English for the first time, Luhmann's modern classic, Organization and Decision, explores how organizations work; how they should be designed, steered, and controlled; and how they order and structure society. Luhmann argues that organization is order, yet indeterminate. In this book, he shows how this paradox enables organizations to embed themselves within society without losing autonomy. In developing his autopoietic perspective on organizations, Luhmann applies his general theory of social systems by conceptualizing organizations as self- ­reproducing systems of decision communications. His innovative and interdisciplinary approach to the material (spanning organization studies, management and sociology) is integral to any study of organizations. This new translation, edited by one of the world's leading experts on Luhmann, enables researchers and graduate students across the English-speaking world to access Luhmann's ideas more readily.

Survey research methods / Floyd J. Fowler. - 5th ed. - Thousand Oaks : Sage, 2014.
A 300.723 FOW SUR

 

Comunicazione e media

Cyber public sphere and social movements : calling to cyber spaces / Sami Çöteli. - Baden Baden : Nomos Verlag, 2018.
A 303.484 COT CYB

Die Diversifizierung der Massenmedien, die Politisierung derselben und der gesellschaftliche Druck, der von den Massenmedien auf der sozialen Ebene geschaffen wurde, hat Veränderungen in der sozialen Struktur verursacht. Die erste Veränderung begann mit den kontextuellen Veränderungen der Massenmedien. Diese Transformation führte zu sichtbaren Veränderungen in den Gesellschaften, nämlich der Aufhebung der Trennung zwischen Privatheit und Öffentlichkeit. Dinge, die sich in der Privatsphäre ereignen, werden leicht in die Öffentlichkeit und in die Privatsphäre anderer transportiert. Es ist offensichtlich, dass soziale Medien heute fester Bestandteil unseres täglichen Lebens sind. Es ist ein Ort, an dem sich u.a. politische Ideen verbreiten. In diesem sozialen Bereich hat jeder Einzelne die Möglichkeit, politische Aussagen zu machen, als wäre er auf der Agora. Diese Studie untersucht die virtuelle Öffentlichkeit und den damit zusammenhängenden virtuellen Aktivismus.

An introduction to communication / Lynn H. Turner, Richard West. - Cambridge : CUP, 2018.
A 302.2 TUR INT

Prioritizing brevity and clarity, this textbook introduces the study of communication through examples and applications of communication in a variety of contexts. With a unique focus on diversity and the impact of culture, each chapter opens with a case study that identifies a communication challenge, which the chapter addresses throughout, and concludes with questions that respond to that challenge. A consistent, organized structure with numerous features including fundamental issues, questions for understanding and analysis, theoretical insight (examining a particular relevant theory), and a skill set section, easily guides you through the foundations of the study of communication. Cross-referencing between chapters demonstrates the multidimensional nature of communication and the everyday talk sections demonstrate how each topic relates to technology, the workplace, or health issues. Offering a wealth of diverse examples from students' personal, professional, and online lives, this book teaches skills allowing students from all academic backgrounds to understand communication.

Iperconnessi : perché i ragazzi oggi crescono meno ribelli, piú tolleranti, meno felici e del tutto impreparati a diventare adulti / Jean M. Twenge. - Torino : Einaudi, 2018.
A 302.23109350973 TWE IPE

La tesi di Jean M. Twenge è semplice ma rivoluzionaria: i ragazzi non sono più quelli di un tempo. Sono nati negli anni zero del Duemila, sono cresciuti costantemente connessi, immersi negli smartphone (iPhone in particolare) e nei social network. La rete ha preso il sopravvento sui rapporti faccia a faccia e i giovani di oggi sono più aperti e più attenti delle precedenti generazioni, ma anche più ansiosi e infelici. E sono immaturi, infantili: non bevono, usano meno droghe e fanno meno sesso, ma sono anche meno pronti ad affrontare la vita reale, al punto di essere sull'orlo della peggior crisi esistenziale di sempre.

Super-sticky WeChat and chinese society / Yujie Chen, Zhifei Mao, Jack Linchuan Qiu. - Wagon Lane : Emerald, 2018.
A 302.2310951 CHE SUP

App designers dream of creating a platform that users never want to leave, that keeps them glued forever - a platform that is "sticky". Over 846 million WeChat users leave text and voice messages, share life moments, play games, use stickers, purchase rail and flight tickets, shop online, pay utilities and bills, transfer money to friends, and even donate to charity without leaving WeChat, the super-sticky platform. The Economist called WeChat "one app to rule them all", and as it starts to gain global appeal, it is rewriting the rules for social media platforms. This book provides a balanced and nuanced study of how the super-sticky WeChat platform interweaves into the fabric of Chinese social, cultural, and political life. It keeps the wider global and national social media landscape in view and compares and contrasts WeChat with Weibo and QQ, two other popular social media platforms in China, and other Western social media platforms.

 

Scienza politica

Lobbying in Europe : public affairs and the lobbying industry in 28 EU countries / ed. by Alberto Bitonti, Phil Harris. - New York : Palgrave MacMillan, 2017.
A 324.4094 LOB

This book provides a clear, systematic and up-to-date picture of the vast and dynamic industry of lobbying and Public Affairs in Europe, not only at EU level, but specifically in each of the 28 EU Member States. Using contributions from political scientists and lobbyists from each country, the volume offers a comprehensive review of the European lobbying industry, tackling elements such as the institutional framework and the political culture of each country, the perception of lobbyists by public opinion and politicians, the professionalization and the numbers of the industry in each country, the regulation of the sector (through dedicated laws, self-imposed ethical codes, etc.). This is a benchmark publication for all those studying or working in the field of Lobbying, Public Affairs, Communication and Business and Politics in or with EU countries.

Mathematics and politics : strategy, voting, power and proof / Alan D. Taylor and Allison M. Pacelli. - 2nd ed. - New York : Springer, 2008.
A 320.0151 TAY MAT

Mathematics and Politics requires no prerequisites in either subject. The underlying philosophy involves minimizing algebraic computations while focusing on the conceptual aspects of mathematics in the context of real-world questions in political science. This new addition has an added co-author, Allison Pacelli, and covers six major topics: social choice, yes-no voting systems, political power, game-theoretic models of international conflict, fairness, and escalation. In addition to having two new chapters (treating apportionment and conflict resolution), the text has been extensively reorganized and the number of exercises increased to over 300.

Gli stregoni della notizia : atto II : come si fabbrica informazione al servizio dei governi / Marcello Foa. - Milano : Guerini e Associati, 2018.
A 320.014 FOA STR

I politici sono davvero succubi dei media in una società ossessionata dallo strapotere dell’informazione? In realtà i governi hanno imparato a usare a proprio vantaggio l’apparente supremazia della stampa grazie agli spin doctor, i moderni «stregoni della notizia». In questo appassionante saggio, Marcello Foa aggiorna e amplia il testo del 2006, divenuto ormai un classico della comunicazione. L’autore spiega come e perché sia possibile orientare e all’occorrenza manipolare l’informazione, spesso all’insaputa degli stessi giornalisti. Ricco di aneddoti e retroscena sui grandi fatti recenti – dalla guerra in Irak a quella in Siria, da Renzi a Macron fino alle fake news – svela con chiarezza le logiche, le tecniche, i trucchi usati dai grandi persuasori al servizio delle istituzioni. Il libro ribalta con onestà intellettuale molti luoghi comuni sul Quarto Potere. Un testo indispensabile per chi vuol capire il ruolo e i misteri del mondo dell’informazione.

The WikiLeaks paradigm : paradoxes and revelations / Stephen Marmura. - Basingstoke : Palgrave MacMillan, 2018.
A 323.445 MAR WIK

WikiLeaks poses a unique challenge to state and commercial institutions. This book considers the whistleblower platform’s ongoing importance, focusing on the informational and communicative paradoxes it faces, and the shifting strategies it has adopted over time. Attention to these matters provides insight into the nature of the contemporary networked, post-truth media environment, and the types of factors likely to affect the success of activist groups today. Chapter 1 introduces WikiLeaks’ significance as a novel expression of counterpower, outlining the disclosures marking its career. Chapters 2 through 4 address the dilemmas confronting WikiLeaks in its attempts to engage the public with and without the cooperation of mainstream news organizations. Chapter 5 appraises how WikiLeaks has adjusted its strategies to take better advantage of a densely populated and globally networked media environment within the larger context of an ongoing political legitimation crisis. Chapter 6 extends this analysis to the case of Russiagate.

 

Economia

Introduction to econometrics / James H. Stock, Mark W. Watson. - 3rd ed. - Harlow : Pearson Education, 2015.
A 330.015195 STO INT

Introductory econometrics : a modern approach / Jeffrey M. Wooldridge. - 6th edition. - Boston : Cengage Learning, 2016.
A 330.015195 WOO INT

Discover how empirical researchers today actually consider and apply econometric methods with the practical approach in Wooldridge's INTRODUCTORY ECONOMETRICS: A MODERN APPROACH, 6E. Unlike traditional texts, this book uniquely demonstrates how econometrics has moved beyond a set of abstract tools to become genuinely useful for answering questions in business, policy evaluation, and forecasting. INTRODUCTORY ECONOMETRICS is organized around the type of data being analyzed with a systematic approach that only introduces assumptions as they are needed. This makes the material easier to understand and, ultimately, leads to better econometric practices. Packed with relevant applications, the text incorporates more than 100 intriguing data sets, available in six formats. Updates introduce the latest emerging developments in the field.

Student's solutions manual and supplementary materials for Econometric analysis of cross section and panel data / Jeffrey M. Wooldridge. - 2nd ed. - Cambridge (Mass.) : The MIT Press, 2011.
A 330.015195 WOO ECO

This is the essential companion to the second edition of Jeffrey Wooldridge's widely used graduate econometrics text. The text provides an intuitive but rigorous treatment of two state-of-the-art methods used in contemporary microeconomic research. The numerous end-of-chapter exercises are an important component of the book, encouraging the student to use and extend the analytic methods presented in the book. This manual contains advice for answering selected problems, new examples, and supplementary materials designed by the author, which work together to enhance the benefits of the text. Users of the textbook will find the manual a necessary adjunct to the book.

 

Economia finanziaria

Handbook of fixedincome securities [Documento elettronico] / Pietro Veronesi. - Hoboken : Wiley, 2016.
X 332.632044 VER HAN
http://sfxeu06.hosted.exlibrisgroup.com/sfxusi?sid=ALEPH:SBT01&genre=&isbn=9781118709184

Written by well-known experts from a cross section of academia and finance, Handbook of Fixed-Income Securities features a compilation of the most up-to-date fixed-income securities techniques and methods. The book presents crucial topics of fixed income in an accessible and logical format. Emphasizing empirical research and real-life applications, the book explores a wide range of topics from the risk and return of fixed-income investments, to the impact of monetary policy on interest rates, to the post-crisis new regulatory landscape.

Principi di finanza islamica / Antonio Salvi, Nicola Miglietta. - Bari : Cacucci, 2013.
A 332.091767 SAL PRI

Con il termine finanza islamica si fa riferimento all'insieme di istituti giuridici, strumenti finanziari e imprese che operano in conformità ai dettami e alle tradizioni della Shari’ah, la legge islamica. Oltre alla significatività del fenomeno ed al crescente interesse accademico e professionale suscitato dalla finanza islamica, tre motivazioni hanno guidato il nostra lavoro di analisi. La prima è legata alle crescenti dimensioni del fenomeno. La seconda è fondata sull’interesse che rivestono i principi della finanza islamica, vale a dire la trasparenza, la responsabilità sociale e il contenimento della speculazione, aspetti solo in parte condivisi dalla finanza convenzionale. Il loro studio consente di recuperare l’attenzione sullo strato legame che la finanza dovrebbe avere con l’economia reale e offre numerosi spunti di riflessioni per interpretare e misurare le fonti di finanziamento della finanza aziendale islamica che abbiamo classificato utilizzando il medesimo approccio della finanza tradizionale con la struttura finanziaria, distinguendo cioè tra capitale proprio (equity) e capitale di debito (debit). La terza e ultima motivazione è legata alle riflessioni che possono scaturire dalla comparazione di un sistema finanziario alternativo di intermediazione (quello islamico) con il sistema di finanza convenzionale (o tradizionale), il quale si trova ad attraversare un momento di importante discontinuità strategica.

 

Economia della produzione

Fashion marketing / edited by Mike Easey. – 3rd ed. - Chichester : Wiley-Blackwell, 2009.
A 338.473910688 FAS

Knowledge of marketing is essential to help ensure success and reduce the risk of failure in fashion. For the designer starting up in business, this book offers a guide to the major decisions that will enable you to fulfil your creative potential and be a financial success: What are the major trends we should be monitoring?; How should we set our prices?; What is the most effective way to get our message across about the new product range?; Which colour-wash will be the most popular with buyers?

Microeconomia / David A. Besanko, Ronald R. Braeutigam ; con il contributo di Michael J. Gibbs ; edizione italiana a cura di Giam Pietro Cipriani, Paolo Coccorese, Stefania Ottone - 3. ed. - Milano : McGraw-Hill, 2016.
H 338.5 BES MIC

David Besanko e Ronald Breautigam, micreoconomisti accreditati in tutto il mondo, ritengono che il metodo di insegnamento più efficace sia quello di presentare i contenuti attraverso un'ampia gamma di interessanti Applicazioni, corredando il tutto con un elevato numero di esercizi svolti e problemi. Questo tipo di approccio consente agli studenti di vedere concretamente l'interazione fra i concetti chiave della materia, per afferrare compiutamente questi ultimi attraverso la pratica e capire come questi si applichino effettivamente ai mercati e alle imprese. La particolare enfasi posta su esercizi svolti e problemi è ciò che caratterizza questo volume rispetto agli altri testi di microeconomia. Gli esercizi svolti, inclusi nel testo di ogni capitolo, servono a guidare l'allievo attraverso esempi numerici specifici. Tali esercizi sono poi integrati con rappresentazioni grafiche e con la trattazione verbale, di modo che gli allievi possano vedere chiaramente, con l'uso di numeri e relazioni funzionali, il significato dei grafici e dei concetti che si vuole loro trasmettere. Il testo si rivolge ai corsi di Microeconomia a Economia, Giurisprudenza, Scienze politiche e Scienze statistiche. La nuova edizione del volume è stata rivista nelle soluzioni dell'eserciziario di fine volume e include un nuovo capitolo sull'economia comportamentale, inserito nella parte sette.

Microeconomics for managers / David M. Kreps. - New Delhi : Viva Books, 2012.
A 338.5024658 KRE MIC

Developed over the course of ten years at the Stanford Business School, Microeconomics for Managers leads the field with a strong game theoretic approach and full-chapter coverage of many modern topics, including Porter's five forces, signaling, transaction costs, and incentives.

Overdressed: the shockingly high cost of cheap fashion / Elizabeth L. Cline. - New York : Portfolio, 2013.
A 338.47391 CLI OVE

Cheap fashion has fundamentally changed the way most Americans dress. Stores ranging from discounters like Target to traditional chains like JCPenny now offer the newest trends at unprecedentedly low prices. And we have little reason to keep wearing and repairing the clothes we already own when styles change so fast and it’s cheaper to just buy more. Cline sets out to uncover the true nature of the cheap fashion juggernaut. What are we doing with all these cheap clothes? And more important, what are they doing to us, our society, our environment, and our economic well-being?

Social media marketing in tourism and hospitality / Roberta Minazzi. - Cham : Springer, 2015.
A 338.479102854678 MIN SOC

This book describes ongoing developments in social media within the tourism and hospitality sector, highlighting impacts on both the demand and the supply side. It offers a combination of theory and practice, with discussion of real-life business experiences. The book is divided into three parts, the first of which provides an overview of recent trends in social media and user- generated content, clarifies concepts that are often used in an overlapping way and examines the “digitization of word of mouth” via online networks. The second part analyzes the impacts that social media can have on traveler behavior for each step in the travel process and also on suppliers, highlighting opportunities, threats and strategies. In the third part of the book, future potential trends deriving from the mobile marketing technologies are explored and possible methods for social monitoring by means of key performance indicators are examined. It is considered how engaging customers and prospects by means of social media might increase customer loyalty, foster electronic word-of-mouth communication, and consequently have important effects on corporate sales and revenues. The discussion encompasses methods to measure company performance on each of the social media in order to understand the optimal mix that will support and improve business strategies.

 

Diritto

International dispute settlement / J. G. Merrills. - 6th ed. - Cambridge : Cambridge UP, 2017.
A 341.52 MER INT

The latest edition of this successful textbook on the techniques and institutions used to solve international disputes, how they work and when they are used, looks at diplomatic (negotiation, mediation, inquiry and conciliation) and legal methods (arbitration, judicial settlement). It uses many, often topical, examples of each method in practice to place the theory of how things should work in the context of real-life situations, helping the reader to understand the strengths and weaknesses of different methods when they are used. Fully updated throughout, the sixth edition includes all the latest case law, as well as new sections on investment arbitration and regional trade disputes. It is an essential resource for advanced undergraduate and postgraduate courses on international dispute settlement.

The law of international organisations / Nigel D. White. - Manchester : Manchester University Press, 2016.
A 341.2 WHI LAE

This book provides a concise account of the principles and norms of international law applicable to the main-type of international organisation - the inter-governmental organisation (IGO). That law consists of principles and rules found in the founding documents of IGOs along with applicable principles and rules of international law. The book also identifies and analyses the law produced by IGOs, applied by them and, occasionally, enforced by them. There is a concentration upon the United Nations, as the paradigmatic IGO, not only upon the UN organisation headquartered in New York, but on other IGOs in the UN system (the specialised agencies such as the World Health Organisation).

Sovereignty over natural resources: balancing rights and duties / Nico Schrijver. - Cambridge : Cambridge UP, [2008].
A 341.4 SCH SOV

This study analyzes the evolution of permanent sovereignty from a political claim to a principle of international law, and examines its significance for such controversial issues as peoples' rights, nationalization, and environmental politics. Dr. Schrijver argues that corollary rights available through permanent sovereignty must be seen alongside the corollary obligations they also entail. He thus identifies new directions sovereignty over natural resources has taken in an increasingly interdependent world.

 

Amministrazione pubblica

Managerialità, innovazione e governance nella pubblica amministrazione / a cura di Marco Meneguzzo, Denita Cepiku, Emiliano Di Filippo. - Roma : Aracne, 2006.
A 351 MAN

Il volume affronta l'analisi dei processi di cambiamento istituzionale e di modernizzazione amministrativa e gestionale che hanno interessato la pubblica amministrazione italiana e dei paesi sviluppati negli ultimi decenni.

 

Servizi sociali

La botta grossa [Videoregistrazione] / un film di Sandro Baldoni. - Roma : Istituto Luce, 2018.
G 363.34950945 BAL BOT

Il 30 ottobre 2016 il terremoto ha colpito nuovamente il Centro Italia, già piegato dal sisma di agosto ad Amatrice, con la scossa più forte registrata in Italia negli ultimi 40 anni: magnitudo 6,5, con epicentro tra le province di Perugia e Macerata, in Umbria e nelle Marche, e un raggio d’azione che ha devastato tutta la zona dei Monti Sibillini, dove il regista è nato e cresciuto. Partendo dalla sua casa distrutta e dal suo personale stato d’animo, Baldoni compie un viaggio “da dentro” l’esperienza del terremoto, per cogliere le paure profonde, i traumi, le ansie, le rabbie, le speranze delle persone colpite.

New horizons in patient safety: safe communication : evidence-based core competencies with case studies from nursing practice / Annegret Hannawa, Anne L. Wendt, Lisa J. Day. - Berlin : De Gruyter, 2018.
A 362.1014 HAN NEW

This case studies book is an indispensable resource for educators, students, and practitioners of nursing. It is innovative in its application of lessons from the communication sciences to common challenges in the delivery of safe patient care. The authors apply basic tenets of human communication to the context of nursing to provide a foundation for practices that can advance the safety and quality of care. The cases, which describe ""close calls"" and adverse events, are organized along the continuum of healthcare delivery, providing quick access to solutions in commonly encountered care situations. Each case is accompanied by a discussion of how skillful communication can be key to preventing and recovering from errors and adverse events. Thought-provoking discussion questions and references for further reading make this book a valuable reference for nursing educators, students, and practitioners across the world.

Zurück ins aktive Leben : von „Eingliederung vor Rente“ zu „Eingliederung dank Rente“ : die Politik und die Schweizerische Invalidenversicherung zwischen 1955 und 1992 / Ann-Karin Wicki. - Berna : SGGP, 2018.
A 368.38009494 WIC ZUR

Das Buch zeigt umfassend die Entwicklung der Invalidenversicherung in der Schweiz seit ihrer Entstehung bis zur dritten Revision 1992. Welche Motive standen hinter ihrer Einführung? Worüber wurde gestritten? Welche Entwicklung nahm die Versicherung institutionell und ideologisch? Wirtschaftliche Aspekte stehen neben sozialpolitischen, paternalistische Ansätze neben emanzipatorischen. „Eingliederung vor Rente“ war der Grundgedanke, der die Invalidenversicherung seit ihrer Einführung über verschiedene Revisionen bis heute leitet. Der Gesetzgeber ging davon aus, dass Behinderte, die am Rande der Gesellschaft lebten, Mitleid und Solidarität verdienten. Sie in den Arbeitsmarkt zu integrieren, ihnen zu ermöglichen, einer Erwerbsarbeit nachzugehen, sollte sie befähigen, ihren Lebensunterhalt bis zu einem gewissen Grad selbst zu bestreiten. Verbunden war damit die Hoffnung, dass sie tiefere Rente beanspruchten. Mit der Zeit kam die Erkenntnis dazu, dass Integration den Behinderten auch ermöglichte, besser am sozialen und gesellschaftlichen Leben teilzunehmen. Das Ziel war Produktivität und finanzielle Unabhängigkeit zu verbessern, um damit Teilhabe, Achtung und Lebensfreude zu erhöhen. Bei der Festlegung von Invaliditätsgrad und möglicher Rente fürchtete man jedoch immer die Gefahr des Missbrauchs. Insbesondere die Ärzteschaft warnte vor „Invaliditätsneurosen“. Behinderte hatten denn auch lange keinerlei Mitsprache. Über sie wurde verfügt. Eine Schwachstelle der Invalidenversicherung war zudem deren Zersplitterung. Allzu viele Stellen und Institutionen, die untereinander um Kompetenzen stritten, waren beteiligt. Und die Invalidenversicherung war lange Zeit männlich. Frauen waren doppelt diskriminiert – aufgrund ihrer Behinderung und wegen ihres Geschlechts waren sie in ihren Ansprüchen auf Rente und Integration benachteiligt. Der gesellschaftliche Wandel hat auch in ...

 

Educazione

The innovative university: changing the DNA of higher education from the inside out / Clayton M. Christensen, Henry J. Eyring. - San Francisco : Jossey-Bass, 2011.
A 378.73 CHR INN

The language of crisis is nothing new in higher education—for years critics have raised alarms about rising tuition, compromised access, out of control costs, and a host of other issues. Yet, though those issues are still part of the current crisis, it is not the same as past ones. For the first time, disruptive technologies are at work in higher education. For most of their histories, traditional universities and colleges have had no serious competition except from institutions with similar operating models. Now, though, there are disruptive competitors offering online degrees. Many of these institutions operate as for-profit entities, emphasizing marketable degrees for working adults. Traditional colleges and universities have valuable qualities and capacities that can offset those disruptors' advantages—but not for everyone who aspires to higher education, and not without real innovation. How can institutions of higher education think constructively and creatively about their response to impending disruption?

 

Lingue

Sulla traduzione letteraria : figure del traduttore, studi sulla traduzione, modi del tradurre / a cura di Franco Nasi. - Ravenna : Longo, 2001.
A 418.02 SUL

 

Matematica

Statistics / Karim M. Abadir, Risto D. H. Heijmans, Jan R. Magnus. - Cambridge : CUP, 2019.
A 519 ABA STA

Building on the success of Abadir and Magnus' Matrix Algebra in the Econometric Exercises Series, Statistics serves as a bridge between elementary and specialized statistics. Professors Abadir, Heijmans, and Magnus freely use matrix algebra to cover intermediate to advanced material. Each chapter contains a general introduction followed by a series of connected exercises which build up knowledge systematically. The characteristic feature of the book (and indeed the series) is that all exercises are fully solved. The authors present many new proofs of established results, along with new results, often involving shortcuts that resort to statistical conditioning arguments.

 

Scienze mediche

The anatomy of hope : how people prevail in the face of illness / Jerome Groopman. - New York : Random House, 2018.
A 616.0019 GRO ANA

Why do some people find and sustain hope during difficult circumstances, while others do not? What can we learn from those who do, and how is their example applicable to our own lives? The Anatomy of Hope is a journey of inspiring discovery, spanning some thirty years of Dr. Jerome Groopman’s practice, during which he encountered many extraordinary people and sought to answer these questions. This profound exploration begins when Groopman was a medical student, ignorant of the vital role of hope in patients’ lives–and it culminates in his remarkable quest to delineate a biology of hope. With appreciation for the human elements and the science, Groopman explains how to distinguish true hope from false hope–and how to gain an honest understanding of the reach and limits of this essential emotion.

 

Contabilità

Bilancio consolidato / Annalisa Prencipe, Patrizia Tettamanzi, Chiara Mancini. - 4. ed. - Milano : EGEA, 2017.
A 657.3 BIL

Contabilità e bilancio / a cura di Alessandro Cortesi, Chiara Mancini, Patrizia Tettamanzi. - Assago : Wolters Kluwer, 2017.
A 657.3 CON

La guida affronta ad ampio spettro le diverse tematiche relative al bilancio d’esercizio: il tema della costruzione, quello delle valutazioni, quello dell’analisi e interpretazione. Nella prima parte, riguardante le scritture contabili, sono illustrati i principi e i concetti della contabilità, intesa come “linguaggio aziendale”: il metodo della partita doppia, i processi contabili necessari per la formazione del bilancio d’esercizio, la predisposizione del bilancio secondo gli schemi richiesti dal Codice Civile. La seconda parte, relativa alla determinazione dei valori di bilancio, è dedicata alle problematiche valutative − secondo la normativa e i principi contabili italiani e, per differenza, secondo i principi contabili internazionali (IAS/IFRS) − delle più significative voci (immobilizzazioni materiali, immateriali, finanziarie, rimanenze e fondi), oltre che all’esame dei principi e delle regole fondamentali per il calcolo del reddito imponibile delle società di capitali. La terza parte, infine, si focalizza sulle tecniche comunemente utilizzate per la lettura e l’interpretazione del bilancio: le riclassificazioni, la costruzione degli indici del rendiconto finanziario, le analisi costi-volumi-risultati e le analisi di sensitività, la misurazione del valore economico creato dall’impresa.

 

Management

Brand management : co-creating meaningful brands / Michael Beverland. - London : SAGE, 2018.
A 658.827 BEV BRA

Presenting the basics of brand management, the book provides both a theoretical and practical guide to brands, placing emphasis on the theory that the consumer is a co-creator in a brand's identity. In a world in which social media and inclusive digital platforms have increased customer engagement, the role of brands and branding has changed. The line between the producer and the consumer has become blurred; consumers are no longer the recipients of brand identity, but the co-creators, playing a significant role in shaping new products and systems. To help students better understand the basics of brand management, and the co-creation theory, the book includes a collection of geographically diverse case studies, including: Burger King, Lego, Lynx, Maserati, HSBC and Vegemite. The book is complemented by online resources for lecturers and students, including PowerPoint slides, journal articles, web and video links, and a selection of exclusive videos with a professional brand consultant. Suitable reading for students of branding and brand management modules.

Drive: the surprising truth about what motivates us / Daniel H. Pink. - New York : Riverhead Books, 2015.
A 658.314 PIN DRI

Most people believe that the best way to motivate is with rewards like money—the carrot-and-stick approach. That's a mistake, says Daniel H. Pink (author of To Sell Is Human: The Surprising Truth About Motivating Others). In this provocative and persuasive new book, he asserts that the secret to high performance and satisfaction-at work, at school, and at home—is the deeply human need to direct our own lives, to learn and create new things, and to do better by ourselves and our world. Drawing on four decades of scientific research on human motivation, Pink exposes the mismatch between what science knows and what business does—and how that affects every aspect of life. He examines the three elements of true motivation—autonomy, mastery, and purpose-and offers smart and surprising techniques for putting these into action in a unique book that will change how we think and transform how we live.

Organization theory and design / Richard L. Daft. - 12th ed. - Boston (Mass.) : Cengage Learning, 2016.
A 658.4 DAF ORG

 

Arti

La fotografia industriale in italia : 1933-1965 / Angelo Pietro Desole. - San Severino Marche : Quinlan, 2015.
A 778.996 DES FOT

Impressioniste : Mary Cassat, Marie Braquemond, Eva Gonzalès, Berthe Morisot / Martina Corgnati. - Busto Arsizio : Nomos Edizioni, 2018.
A 759.4 COR IMP

Mary Cassatt, Marie Bracquemond, Eva Gonzalès e Berthe Morisot, nate tutte negli anni Quaranta del XIX secolo, sono le uniche pittrici della loro generazione ad aver ampiamente superato lo status della dilettante amatoriale e ad aver consacrato tutta l’esistenza alla pittura, ignorando la disapprovazione sociale, il sospetto e l’irrisione. La borghesia a cui quasi tutte appartenevano, non sopportava infatti volentieri che una donna rispettabile si ponesse nella posizione di pittrice professionista, sacrificando magari la famiglia e la maternità. Le circostanze eccezionali che condussero queste quattro figure a intraprendere e a sviluppare il loro talento e il loro stile sono il fulcro di questo volume, che racconta una storia che riguarda alcuni bellissimi quadri, imprescindibili per l’impressionismo in generale e le varie accezioni del modernismo in pittura, come anche i contributi delle donne alla storia dell’arte. Si tratta dunque non solo di un’indagine sistematica del lavoro delle quattro artiste, ma anche del racconto delle loro vite.

Transformations of time and temporality in Medieval and Renaissance art / by Simona Cohen. - Boston : Brill, 2014.
A 704.949115 COH TRA

Although studies of specific time concepts, expressed in Renaissance philosophy and literature, have not been lacking, few art-historians have endeavored to meet the challenge in the visual arts. This book presents a multifaceted picture of the dynamic concepts of time and temporality in medieval and Renaissance art, adopted in speculative, ecclesiastical, socio-political, propagandist, moralistic, and poetic contexts. It has been assumed that time was conceived in a different way by those living in the Renaissance as compared to their medieval predecessors. Changing perceptions of time, an increasingly secular approach, the sense of self-determination rooted in the practical use and control of time, and the perception of time as a threat to human existence and achievements are demonstrated through artistic media. Chapters dealing with time in classical and medieval philosophy and art are followed by studies that focus on innovative aspects of Renaissance iconography.

Vedere la parola, celebrare l'attesa : scritture, iconografia e culto nel cristianesimo delle origini / Gabriele Pelizzari. - Cinisello Balsamo : San Paolo, 2013.
A 704.9482 PEL VED

Vedere la Parola, celebrare l'attesa, propone un'innovativa metodologia di analisi che permette di leggere i documenti iconografici paleocristiani non come mero esito di una ricerca estetica, ma come autentici manifesti teologici. Per gli antichi cristiani l'immagine era un vero e proprio codice impiegato per elaborare una ricca ermeneutica, di natura tipologica, fedele erede di quegli stessi principi che caratterizzarono l'uso della Scrittura nel culto delle comunità. Gabriele Pelizzari, attraverso l'illustrazione di numerosi esempi, dischiude al lettore un inedito e stimolante percorso che finalmente restituisce all'ermeneutica biblica e all'iconografia il giusto spazio nella storiografia delle origini cristiane. Un volume da studiare ma anche da ammirare. Una proposta innovativa per la lettura dell'iconografia paleocristiana.

 

Spettacolo

Da Caligari a Hitler [Videoregistrazione] / un film di Fritz Lang. - Campi Bisenzio : CG Entertainment, 2018.
G 791.430943 SUC DAC

Un focus appassionante sulla Repubblica di Weimar (1918-1933) e il suo ' spirito collettivo ' del cinema. Viene esaminato lo scopo del film come strumento culturale, sulla base delle teorie del celebre sociologo Siegfried Kracauer riportate nel libro 'Da Caligari a Hitler', vero caposaldo della storia del cinema e della società tedesche.

Dunkirk [Videoregistrazione] / un film di Christopher Nolan. - [S.l] : Warner Bros, 2017.
G 791.4372 NOL DUN

Il segreto di Otello [Videoregistrazione] / un film di Francesco Ranieri Martinotti. - [S.l] : Cecchi Gori, 2018.
G 791.430945 MAR SEG

Nel cortile di un palazzo romano, a pochi passi da Piazza di Spagna, si trova il ristorante di Otello, un’antica trattoria divenuta, subito dopo la seconda guerra mondiale, punto di incontro di un gruppo di giovani registi e sceneggiatori, fra cui Ettore Scola, Mario Monicelli, Federico Fellini, Pierpaolo Pasolini, Gillo Pontecorvo, Michelangelo Antonioni, Luchino Visconti e tanti altri. Proprio tra quei tavoli sarebbero state concepite alcune tra le più belle pagine del "Neo-realismo" e della "Commedia all’italiana". Il ristorante era frequentato anche da importanti attori e registi stranieri; il documentario è ricco di testimonianze e storie inedite raccontate dalla viva voce di Robert De Niro, Ugo Gregoretti, Elsa Martinelli, Giuliano Montaldo, Alessandro Haber, Matteo Scarpelli e molti altri.

La storia in TV : immagine e memoria collettiva / Anna Bisogno ; prefazione di Roberto Zaccaria. - Roma : Carocci, 2008.
A 791.45658 BIS STO

La televisione, sin dalla sua nascita, ha offerto materiale originale e unico nel suo genere alla ricostruzione degli avvenimenti storici, fissando immagini, parole, emozioni e atmosfere nella nostra memoria. La TV, allo stesso tempo, costituisce anche uno straordinario strumento di divulgazione storica e di interpretazione di eventi in grado di raggiungere un universo di individui estremamente ampio e variegato e di rappresentare una storia "altra", a più voci, rivolta a tutti e in particolar modo a quelle generazioni che di quegli accadimenti non hanno avuto testimonianza diretta. Il volume esplora le modalità e i limiti attraverso i quali la storia, a partire dalla seconda metà degli anni Novanta, è entrata a far parte della programmazione televisiva a tutti gli effetti, decretando il successo di un nuovo genere, acquisendo la narrazione, la grammatica e le forme proprie del mezzo e affermandosi come luogo di coagulo per una memoria condivisa.

L'ultima spiaggia [Videoregistrazione] / un film di Davide Del Degan, Thanos Anastopoulos. - Roma : Istituto Luce, 2018.
G 791.4372 ANA ULT

Un anno trascorso in una spiaggia popolare a Trieste, dove un muro di tre metri separa ancora oggi gli uomini dalle donne. Una riflessione sui confini, le identità, le generazioni. Una tragicommedia sulla natura umana.

Vado a scuola: il grande giorno [Videoregistrazione] / un film di Pascal Plisson. - [S.l] : Eagle Pictures, 2015.
A 791.4372 PLI VAD

Iqbal, un ragazzino sveglio e vivace di dieci anni, vive con il fratello Aziz e la madre Ashanta a Kardù, un piccolo villaggio in qualche parte povera del mondo. L'epopea di Iqbal comincia il giorno in cui decide di andare al mercato di Mapur per vendere la sua amata capretta e recuperare così i soldi necessari per pagare le medicine necessarie a curare il fratello malato. A Mapur Iqbal incontra Hakeem, che si offre di comprargli le medicine per Aziz: in cambio, però, dovrà lavorare nella fabbrica di tappeti del suo amico Guzman. Per quanto tempo dovrà lavorare? La risposta rimane sospesa. Guzman intuisce presto le doti di Iqbal nel disegno e nel ricamo e lo costringe in un capannone sporco e freddo a lavorare al telaio per preparare un prezioso tappeto, un Bangapur Azzurro. Qui Iqbal incontra i suoi compagni d’avventura: Fatima, Emerson, Maria, Ben, Salman e Karim, bambini di età diverse ma con storie simili, tutte legate alla povertà. Iqbal non può far altro che cominciare a tessere il suo tappeto e pensare a come venirne fuori.

 

Letteratura

Bestiari tardoantichi e medievali : i testi fondamentali della zoologia sacra cristiana / a cura di Francesco Zambon. - Milano : Bompiani, 2018.
A 808.80362 BES

Questo volume offre la più ampia raccolta di bestiari tardoantichi e medievali che sia stata finora pubblicata. I lettori, per la prima volta, avranno a disposizione tutto il corpus fondamentale dei bestiari, in versi e in prosa, con il testo originale a fronte (greco, etiopico, latino, francese, occitano, anglosassone, islandese, tedesco e russo), nuove traduzioni e ricchi apparati (introduzioni, note, bibliografie). Si tratta di testi sorprendenti e affascinanti, che costituiscono una imprescindibile fonte di informazioni per lo studio di qualsiasi aspetto (religioso, storico, letterario, artistico) della cultura medievale. Nato ad Alessandria d'Egitto probabilmente nel II secolo d. C. con il ''Fisiologo greco'' (il cui testo fu via via modificato, ampliato e rielaborato in numerosissime versioni in varie lingue), questo genere descrive la ''natura'' (le caratteristiche) dell'animale e, nello stesso tempo, elabora interpretazioni allegoriche fondate su temi e figure della dottrina cristiana. Partendo dal principio che ''il mondo è un simbolo'' (come suggerisce il grande storico dell'arte medievale Emile Mâle), i bestiari hanno il loro fondamento teologico nell'idea secondo cui tutte le realtà materiali sono immagini o specchi delle realtà spirituali e divine. Il volume è reso ancora più prezioso da un inserto iconografico a colori che raccoglie una settantina di miniature tratte da diversi manoscritti: una straordinaria testimonianza del valore artistico di queste splendide illustrazioni.

Costellazioni : le parole di Walter Benjamin / a cura di Andrea Pinotti. - Torino : Einaudi, 2018.
A 834.912 COS

Fra i patrimoni che il Novecento ci ha lasciato in eredità, il pensiero e l'opera di Walter Benjamin sono fra i più produttivi e fecondi. La sua scrittura, fulminea e penetrante, ha spaziato dalla critica letteraria alla teologia, dalla teoria dei media alla filosofia della storia, dall'estetica delle arti visive alla teoria dell'architettura e della città. Collocandosi al punto di convergenza di tradizioni eterogenee (messianismo ebraico e marxismo eterodosso, pensiero romantico e morfologia), la riflessione di Benjamin ha trovato espressione in una molteplicità di generi e di stili, la cui natura ibrida ha sempre affascinato, ma spesso disorientato i suoi lettori, che si sono accostati e continuano ad accostarsi alle sue opere provenendo da percorsi e ambiti disciplinari differenti. Articolato in quarantatré voci ordinate alfabeticamente, questo lemmario offre una bussola per orientarsi fra le costellazioni concettuali che disegnano i tratti fondamentali della modernità così come è stata esplorata da uno dei suoi primi e più acuti pionieri: una modernità che, lungi dall'essere stata archiviata dalle derive post-moderniste, non cessa di interpellare criticamente il nostro presente.

Ecologia letteraria : una strategia di sopravvivenza / Serenella Iovino ; prefazione di Cheryll Glotfelty ; con uno scritto di Scott Slovic. - Milano : Edizioni Ambiente, 2015.
A 809.9336 IOV ECO

Se la letteratura è parte di una strategia evolutiva, può orientare consapevolmente quest’evoluzione? E come può farlo oggi, mentre la crisi ambientale si fa più pressante? Quali strumenti ci offre? In queste domande risiedono la sfida e il senso di questa nuova edizione di Ecologia letteraria. Serenella Iovino riprende gli assunti teorici dell’ecocriticism, metodo interpretativo nato in Stati Uniti negli anni Novanta, e propone un’interpretazione delle opere letterarie come veicolo di una “educazione a vedere” le tensioni ecologiche del presente. Il risultato è un invito a pensare la letteratura come una strategia di sopravvivenza che ci aiuti a superare “evolutivamente” le sfide poste dalla crisi ecologica.

Ecosistemi letterari : luoghi e paesaggi nella finzione novecentesca / a cura di Nicola Turi. - Firenze : Firenze University Press, 2016.
A 809.9356 ECO

Cosa ci dice il crescente interesse della critica letteraria per la rappresentazione della natura e per le sue implicazioni etiche? In quali pieghe del discorso narrativo, poetico o cinematografico si collocano le manifestazioni di una sensibilità continuamente rinnovata per le contraddizioni del progresso, per la precaria convivenza tra agenti umani, animali e vegetali? E che tipo di relazioni può instaurare con l'ecocritica la semantica dei luoghi e dei paesaggi che si spiega in un mondo di finzione? Sedici saggi sospesi tra analisi del 'testo' e teoria della critica, sollecitati e raccolti da Nicola Turi, tentano di rispondere a questi e altri interrogativi che investono la funzione e gli orientamenti della critica contemporanea, la sua capacità di restituire le forme del linguaggio artistico, e insieme la sua ricorrente tentazione di confrontarsi, come direbbe la Bradamante di Calvino, con "la vita dietro che spinge e scompiglia tutti i fogli del libro".

Image, music, text / Roland Barthes ; essays selected and translated by Stephan Heath. - New York : Hill and Wang, 1977.
A 801.95 BAR IMA

These essays, as selected and translated by Stephen Heath, are among the finest writings Barthes ever published on film and photography, and on the phenomena of sound and image. The classic pieces "Introduction to the Structural Analysis of Narrative" and "The Death of the Author" are also included.

 

Letteratura italiana

Fonti teologiche francescane della Commedia di Dante / Teodoro Forcellini. - Spoleto : Cisam, 2018.
A 851.1 FOR FON

Sulla base di un approfondito confronto fra gli autori francescani presumibilmente meglio conosciuti da Dante Alighieri, il volume indaga il significato del canto XI del Paradiso e degli altri luoghi della Commedia in cui si stabilisce una relazione con san Francesco. Con attenzione agli aspetti teologici, mistici ed escatologici della poesia dantesca, nei primi capitoli si arricchisce la comprensione della figura allegorica delle nozze con Madonna Povertà, mostrandone il legame profondo con l’evento della stimmatizzazione e, di conseguenza, chiarendo come nella Commedia rappresenti l’emblema della perfetta contemplazione di Dio, il simbolo di sapienza attorno a cui è disegnata la cornice del cielo del sole. Gli altri capitoli sono dedicati ai canti di Ulisse e Guido da Montefeltro, interpretati come figure in negativo dello stesso san Francesco, e al canto XI del Purgatorio, di cui si mette in evidenza la stretta unità tematica con Paradiso XI. Nella sezione di appendice è riportato il lavoro preparatorio all’esegesi dantesca: un’ampia analisi del modello mistico del raptus Pauli in rapporto alla stimmatizzazione nella Legenda maior e in altri importanti testi francescani precedenti alla Commedia.

Pasolini : nel recinto del sacro / Caterina Verbaro. - Roma : Perrone, 2017.
A 851.914 VER PAS

Al di là dei diversi generi e delle molteplici soluzioni espressive, la questione del sacro percorre e sostanzia l’intera opera di Pasolini. A partire dallo sfaldamento del discorso poetico metricizzato, l’idea pasoliniana di poesia travalica la stessa versificazione e diventa modo e sede di ricezione di un sacro che dimora nella realtà. Poesia e sacro nell’esperienza dell’intellettuale di Casarsa sono indissolubilmente legati, segnati da un’essenza metastorica che trascende il presente e dalla comune valenza di alterità e antagonismo rispetto alla realtà fenomenica. Pasolini. Nel recinto del sacro indaga in alcuni testi campione (da Patmos a Il pianto della scavatrice, da Una disperata vitalità a Petrolio) le scelte formali e linguistiche del Pasolini sperimentatore, interpretandole come procedimenti capaci di restituire un’immagine del reale non banalmente fattuale, bensì stratificata e mitizzata, perciò ricondotta «nel recinto del sacro» (Petrolio). La forma del testo, quel «magma» che ripudia ogni mistificante purezza espressiva, trova dunque in questa lettura critica una sua precisa ratio nel farsi lingua e voce di un sacro trascendente che solo la poesia è in grado di svelare.

Poesie. 2: Primi poemetti ; nuovi poemetti / Giovanni Pascoli ; a cura di Francesca Latini - Torino : UTET, 2008.
A 851.912 PAS POE

Poesie. 3: Odi e inni / Giovanni Pascoli ; a cura di Francesca Latini. - Torino : UTET, 2008.
A 851.912 PAS POE

Poesie. 4: poemi conviviali / Giovanni Pascoli ; a cura di Giovanni Barberi Squarotti. - Torino : UTET, 2009.
A 851.912 PAS POE

Uno sguardo sulla realtà : la poesia di Giampiero Neri / Victoria Surliuga. - Novi Ligure : Joker, 2005.
A 851.914 SUR SGU

Tutti riceviamo un dono : per festeggiare i dieci anni dell'Istituto di studi italiani di Lugano / a cura di Corrado Bologna, Stefano Prandi e Fabio Pusterla. - Bellinzona : Casagrande, 2018.
A 850.711 TUT

In dieci anni di vita, l'Istituto di studi italiani di Lugano è diventato un'importante realtà dell'italianistica svizzera. Una delle sue caratteristiche originarie, tuttora viva, consiste nell'organizzare i corsi di Master attorno a un tema unificante: un tema, cioè, vasto e aperto, su cui intessere le "variazioni" costituite dai differenti apporti disciplinari, nel tentativo di creare un orizzonte comune in cui si manifesti visibilmente il grande principio della civiltà italiana, a cui l'Istituto si ispira. Per festeggiare questa ricorrenza è sembrato opportuno scegliere come fil rouge del volume appunto i temi unificanti dei primi dieci anni di attività dell'Istituto, e chiedere a professori e docenti di interpretarli liberamente, attraverso brevi contributi che spaziano dalla letteratura all'arte, dalla storia alla linguistica. Esiste forse modo migliore per comunicare all'esterno il carattere del lavoro intellettuale che si svolge all'interno dell'Istituto, il progetto comune di crescita e di ricerca che vede coinvolti insegnanti, studenti e giovani studiosi?

Versi per gli attori : introduzioni, prologhi e congedi / Carlo Gozzi ; a cura di Giulietta Bazoli e Franco Vazzoler. - Venezia : Marsilio, 2018.
A 852.6 GOZ VER

Fra i compiti del poeta di compagnia settecentesco c’era quello di scrivere componimenti di saluto al pubblico per l’inizio e la fine delle stagioni, sia quando la compagnia agiva in uno dei teatri veneziani, sia durante le tappe delle tournées. Si trattava di scritture effimere (monologiche e dialogate, in lingua e in dialetto), destinate, tranne pochissime eccezioni, non alla stampa ma all’esecuzione orale, affidate alla capacità e alla bravura dei singoli attori, nelle cui mani rimaneva la possibilità di modificarle ulteriormente. Questi testi ci restituiscono la vita materiale del teatro e la concretezza degli attori, che prendono vita attraverso le parole destinate al pubblico di allora, e anche a noi che ora possiamo leggerle. Dalle carte emerge anche l’intensità del rapporto di Carlo Gozzi, poeta della compagnia Sacchi, con il teatro del suo tempo: attività da un lato febbrile, dall’altro legata alla contingenza, alla routine, alla concreta realtà dell’occasione teatrale. Oltre ai pochi testi già noti a stampa, o presenti in altri fondi sparsi, il ritrovamento del Fondo Gozzi ci ha consegnato un cospicuo numero di questo genere di componimenti, che vengono qui pubblicati per la prima volta.

 

Geografia e storia

Apocalypse : la seconda guerra mondiale [Videoregistrazione]. - Milano : Cinehollywood, 2010.
G 940.53 APO

Apocalypse: una prospettiva nuova e impressionante dell`ultimo conflitto mondiale. Dieci anni di ricerche in archivi pubblici e privati, oltre 600 ore di repertorio selezionate, un`eccezionale opera di restauro video, un`innovativa tecnica di colorazione. La serie non ricorre a cinegiornali o a filmati di propaganda ma a riprese rimaste nascoste per anni, e girate da testimoni oculari civili e militari. Apocalypse presenta gli avvenimenti bellici con un approccio inedito, caratterizzato da un senso di realtà senza precedenti. Un vero capolavoro di realismo, drammaticità ed emozione.

Istituzioni di storia antica : dalla preistoria all'espansione araba / Cinzia Bearzot, Alberto Barzanò. - Roma : Studium, 2018.
A 930 BEA IST

Quando crolla lo Stato : studi sull'Italia preunitaria / a cura di Paolo Macry. - Napoli : Liguori, 2003
A 945.0834 QUA

Storia del Regno delle Due Sicilie / Angelantonio Spagnoletti. - Bologna : Il Mulino, [2008].
A 945.7083 SPA STO

La storia del Regno delle Due Sicilie è compresa in poco più di un secolo: dal 1734, quando don Carlos di Borbone si insediò a Napoli come primo re di un regno autonomo, dopo due secoli in cui il sud d'Italia era stato dominato dalla Spagna e dall'Austria, all'ottobre 1860, quando un plebiscito sancì l'unificazione al regno dei Savoia. Dopo un inquadramento fattuale del Regno, questo libro prende in esame la dinastia borbonica e la nobiltà, nonché i re "napoleonidi" che regnarono nel decennio francese (1806-15), e studia la struttura amministrativa della monarchia, il rapporto con la Chiesa, la riforma costituzionale, il conflitto con la parte siciliana del Regno, la situazione economica. Vengono infine sintetizzati gli eventi che portarono al dissolvimento del Regno dinanzi all'impresa garibaldina.

The tourist city Berlin : tourism and architecture / ed. by J. Richter. - Salenstein : Braun, 2010.
A 914.315 TOU

This publication examines the relationship between architecture, urban spaces and the current trend of city tourism. To begin with, the volume broaches the issue of the physical effects and the resulting spatial consequences that tourism has on Berlin. Amongst other things, this book presents the historical development of Berlin sights depicted in the Baedeker guidebook from 1895 to the present day. In the second, more theory-based part of the book, various articles provide an insight into the current global development, using examples such as the Metropol Parasol in Sevilla. The final chapter of The Tourist City Berlin focuses on specific topics such as the construction of a new city center by the art scene.

Gli ultimi giorni: stati che crollano nell'Europa del Novecento / Paolo Macry. - Bologna : Il Mulino, 2009.
A 940.5 MAC ULT

La storia del Novecento europeo è punteggiata di stati che crollano: dalla fine pressoché contemporanea dei Romanov, degli Asburgo e degli Hohenzollern, al termine della Grande Guerra, alla dissoluzione della Terza Repubblica francese nel giugno 1940, allo sfascio italiano del settembre 1943, fino alla dissoluzione dell'Urss e del suo impero europeo. Macry ricostruisce e discute questi "ultimi giorni". Nei palazzi del potere e sulle piazze cittadine è un affollato teatro di avvenimenti individuali e corali. Di decisori che cercano di reagire al ritmo eccezionale assunto dalle cose. Di apparati di controllo che si sfaldano e rinunciano a usare la propria forza. Di comunità urbane che reagiscono al terremoto delle istituzioni che collassano, della quotidianità che si sbriciola sotto i piedi, dei valori pubblici e privati che si capovolgono. Con l'evidenza vivace della cronaca, gli ultimi giorni mostrano il cumularsi, come in un circolo vizioso, di errori politici, inefficienze amministrative, delusioni e antagonismi collettivi, smarrimenti psicologici. Ma nulla sembra predestinato. A Pietroburgo come a Vienna, a Berlino come a Mosca, nel 1917-18 come nel 1989-91, il gioco è aperto fino all'ultima mossa. Le partite della storia non sono mai un destino già scritto.

L'unificazione italiana : mezzogiorno, rivoluzione, guerra civile / Salvatore Lupo. - Roma : Donzelli, 2011.
A 945.083 LUP UNI

L'ingresso del Mezzogiorno nello Stato-nazione rappresenta il culmine del processo di unificazione. È proprio quell'evento, a ben vedere, il fulcro della celebrazione, e dell'anti- celebrazione revisionista, del centocinquantenario che si sta svolgendo sotto i nostri occhi. Salvatore Lupo - storico tra i più acuti e autorevoli - ragiona di quegli avvenimenti, e del mito che già allora si costruì intorno ad essi, nonché della rielaborazione della memoria che ne seguì di lì a un ventennio. Per restituire appieno la dimensione dei conflitti, il libro fa ricorso al termine "rivoluzione" (parola nobile e impegnativa), e insieme al suo opposto, "controrivoluzione"; o all'altro termine più inquietante, per la nostra coscienza e a maggior ragione per quella del tempo, di "guerra civile". Si trattò infatti di uno scontro politico e sociale, ma non solo: si sovrapponevano e si contrapponevano diversi patriottismi, quello siciliano, napoletano, italiano. La vittoria dell'uno sull'altro e la sinergia tra l'uno e l'altro vanno ricondotte alla relazione tra un certo tipo di patria e un certo tipo di libertà. Queste complicazioni, in larga parte offuscate e rimosse nel lavorio di costruzione della nostra memoria, ci obbligano a ridefinire alcuni schemi interpretativi sul Risorgimento. Se intendono davvero fornire un contributo alla discussione pubblica, gli storici di oggi sono chiamati a restituire il senso di quell'incontro ottocentesco tra patria e libertà.

Unità a Mezzogiorno : come l'Italia ha messo assieme i pezzi / Paolo Macry. - Bologna : Il Mulino, 2012.
A 945.7083 MAC UNI

Se l'anniversario dell'Unificazione ha ricordato agli italiani l'importanza del processo che nel 1861 riunisce i territori della penisola in uno stato nazionale, molto c'è ancora da fare per giungere a una sua valutazione spassionata. Soprattutto per quanto riguarda il ruolo del Mezzogiorno. Com'è possibile che il Regno delle Due Sicilie si sia liquefatto davanti a mille volontari guidati da un pittoresco generale in poncho e camicia rossa? Che parte hanno, negli avvenimenti, le iniziative delle popolazioni meridionali o, piuttosto, gli errori dell'élite borbonica? E cos'ha significato, per la storia lunga del paese, la fusione di realtà molto diverse come il Nord e il Sud? Il saggio mette a fuoco i punti salienti di questo sofferto percorso, interpretando in modo innovativo una "questione meridionale" che, dopo aver condizionato fortemente lo stesso Risorgimento, resta tuttora un argomento primario dell'agenda politica italiana.

 

 

 

Archivio dei precedenti bollettini

Precedenti bollettini (formato PDF):

Ottobre 2018

Settembre 2018

Agosto 2018

Maggio 2018

Aprile 2018

Marzo 2018


Per ricevere avviso dell'aggiornamento di questa pagina, inviare un messaggio alla Direzione della Biblioteca .