Sito web non consultabile

Il sito web è consultabile solo se JavaScript è attivato e se si fa uso di un browser moderno.

Browser verificati:

Università della Svizzera italiana Biblioteca universitaria Lugano

Biblioteca universitaria Lugano



Nuove accessioni gennaio 2020

Generalità

L'algoritmo e l'oracolo : come la scienza predice il futuro e ci aiuta a cambiarlo / Alessandro Vespignani ; con Rosita Rijtano . - Milano : Il Saggiatore, 2019.

A 003.2 VES ALG

Nell’agosto 2014 lo scienziato Alessandro Vespignani riceve una chiamata: un’epidemia senza precedenti sta distruggendo la Guinea, presto contagerà il resto del mondo. Il nome del virus è ormai noto a tutti: Ebola. Vespignani e il suo team si collegano a un supercomputer e, grazie ad algoritmi e simulazioni, riescono a prevedere la diffusione del virus con mesi di anticipo. Predire il futuro è la nostra ossessione sin dall’alba dei tempi. Gli aruspici hanno scrutato per secoli il domani nelle carcasse degli animali, e ancora oggi non riusciamo a fare a meno della divinazione: sapere a che ora sorge il sole o quando ci sarà la prossima eclissi lunare mitiga il nostro senso di spaesamento nell’universo. Cosa accadrebbe se fosse possibile prevedere con largo anticipo non solo fenomeni come quelli meteorologici, ma tutta la nostra vita? Togliamo il se. I nuovi indovini artificiali lo stanno già facendo. Alessandro Vespignani – uno dei più importanti scienziati della predizione al mondo – con la sua arte mantica non si affida ai segni della natura, bensì a quelli matematici della datificazione. E a fornirgli questi dati siamo proprio noi. Non ci credete? Guardatevi intorno: le nostre tracce sono ovunque. I pagamenti che eseguiamo con il bancomat dicono cosa possiamo permetterci e cosa ci piace, il gps sullo smartphone registra tutti i nostri spostamenti, l’algoritmo di Facebook impara i nostri gusti in fatto di cinema e musica, moda e cibo, fino a sapere che cosa abbiamo intenzione di votare alle prossime elezioni...

Informatica

Python : guida alla sintassi, alle funzionalità avanzate e all'analisi dei dati / Naomi Ceder . - Milano : Apogeo, 2019.

A 005.133 CED PYT

L'interesse per Python continua a crescere e le sue applicazioni si diffondono in ambiti sempre nuovi, dalla didattica in scuole e università alla data science e il deep learning. Elegante, semplice e completo, utilizzare Python significa anche avere a disposizione numerose librerie e framework dedicati. Scritto da un'autorità della comunità Python, questo manuale è dedicato ai programmatori che desiderano apprendere Python 3 nel modo più rapido e completo possibile. Il testo inizia con una panoramica generale sul linguaggio e le sue funzionalità di base, per poi introdurre caratteristiche via via più avanzate come la gestione del file system, la programmazione a oggetti e l'utilizzo delle librerie. Infine viene affrontato il tema della manipolazione e dell'analisi dei dati. La parte teorica è bilanciata da preziosi consigli per gestire diverse operatività, mentre esempi ed esercizi aiutano a padroneggiare i concetti più importanti. Che il tuo obiettivo sia la creazione di applicazioni web o la gestione di database, questo libro ti aiuterà a raggiungerlo nel modo migliore.

Biblioteconomia e scienza dell'informazione

A ciascuno il suo catalogo : la rivoluzione tecnologica e le biblioteche / Danilo Deana . - Milano : Editrice Bibliografica, 2019.

A 025.31 DEA ACI

Ogni volta che acquistiamo un libro su Amazon, ascoltiamo un brano musicale di Apple Music o di Spotify, scegliamo un film su Netflix, stiamo consultando un catalogo. Quelli delle biblioteche, che per secoli hanno costituito un punto di riferimento, sono tuttavia relegati in un angolo. Adesso, però, è disponibile un modello dell'universo bibliografico che, grazie anche ai progressi dell'intelligenza artificiale, è in grado di rimettere tutto in gioco. Questo libro inizia mostrando come si è arrivati a definire l'IFLA Library Reference Model. Attraverso il confronto con i siti di commercio elettronico, i servizi di streaming musicale e Wikipedia, viene quindi avanzata un'ipotesi per la creazione di una base di conoscenza al cui interno far confluire le informazioni attualmente disperse nei miliardi di registrazioni bibliografiche presenti nei cataloghi delle biblioteche. La base di conoscenza conterrebbe informazioni complete e affidabili su tutto ciò che è stato pubblicato dall'invenzione della stampa a oggi. Essa potrebbe quindi essere utilizzata non solo dagli studiosi, ma da chiunque abbia a che fare con i dati bibliografici, compresi editori, distributori e i nuovi protagonisti dell'economia mondiale: Amazon, Apple, Facebook, Microsoft e Alphabeth, l'azienda che possiede Google.

Conoscere gli utenti per comunicare la biblioteca : il potere delle parole per misurare l'impatto / Chiara Faggiolani ; con contributi di Maddalena Battaggia ... [et al.] . - Milano : Editrice Bibliografica, 2019.

A 020.72 FAG CON

In questi anni nella biblioteconomia italiana ha cominciato a diffondersi una diversa cultura della valutazione nella quale il tema dell'impatto sociale e dell'analisi dell'utenza sono diventati centrali. Centrali dal punto di vista teorico, tuttavia ancora marginali nella pratica della ricerca empirica a causa di una scarsa diffusione degli strumenti che ne facilitino l'applicazione nei diversi contesti. A fronte di questa evidenza si è diffusa una sensibilità verso le tecniche qualitative ed è avvertita l'urgenza e la necessità della comunità professionale di approfondire non solo le caratteristiche del metodo ma anche i percorsi e i temi di ricerca possibili: l'analisi dell'utenza potenziale, lo studio dei bisogni della comunità, l'approfondimento della percezione, dell'identità e del radicamento, lo studio delle biblioteche come organizzazioni. Il volume si focalizza su questi temi e in particolare su quello dell'impatto, da intendersi non solo come una misura ma anche come potente strumento di comunicazione che può favorire il riconoscimento della presenza stabile e capillare delle biblioteche e un allontanamento della marginalità alla quale a volte sembrano essere destinate.

Filosofia e psicologia

Apologia di Socrate ; Critone / Platone ; a cura di Davide Susanetti . - Milano : Feltrinelli, 2019.

A 184 PLA APO

L’Apologia di Socrate è un testo scritto in giovane età da Platone. Elaborato tra il momento della morte di Socrate e il 388 a.C., è da sempre considerato la più credibile fonte di informazioni sul processo a Socrate, oltre a essere il dialogo in cui la figura del vecchio maestro di Platone è probabilmente più vicina al vero. Socrate, come è noto, non scrisse nulla: tutto quel che sappiamo su di lui e soprattutto sulla sua visione del mondo lo dobbiamo sostanzialmente ai resoconti di Senofonte, Platone e Aristofane. Socrate con questo dialogo diventa anche un personaggio letterario-filosofico, centro di tutti i successivi scritti di Platone. Completa idealmente l’Apologia il Critone, altro dialogo giovanile di Platone, in cui vediamo all’opera oltre a Socrate l’amico e discepolo Critone. La scena ha luogo dopo la condanna a morte di Socrate. Critone si reca da Socrate in carcere per cercare di dissuaderlo dall’accettare la sentenza e convincerlo invece a fuggire da Atene. Ma alla fine delle argomentazioni sviluppate dal maestro, anche Critone si convincerà della giustezza delle posizioni di Socrate.

L'essere degli accidenti nell'Eucaristia / Duns Scoto ; a cura di Davide Riserbato . - Milano : Bompiani, 2019.

A 189.4 DUN ESS

Al centro del trattato sull’Eucaristia di Giovanni Duns Scoto, nel IV libro del suo Commento alle Sentenze, si trovano incastonate due questioni dedicate all’essere degli accidenti. Esse vantano un notevole interesse teoretico, non soltanto per un’adeguata comprensione della teologia eucaristica del maestro scozzese, ma soprattutto per definire la relazione da lui istituita tra metafisica e teologia, che rappresenta uno dei temi cardine del suo pensiero. È qui offerta la traduzione di tali questioni in cui il Sottile si interroga sullo statuto ontologico degli accidenti, corredata di introduzione, note e apparati. Il volume è curato da Davide Riserbato, docente a contratto di Teologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e professore regolarmente invitato presso la Facoltà di Filosofia della Pontificia Università Antonianum e presso la Cattedra Marco Arosio di Alti Studi Medievali dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (Roma), dove tiene corsi di Storia della filosofia medievale.

Religione

I beni temporali della Chiesa / Velasio De Paolis ; a cura di Alberto Perlasca . - Bologna : EDB, 2019.

A 262.945 DEP BEN

Il volume costituisce un commento al libro V del Codice di diritto canonico, dedicato ai beni temporali della Chiesa, ovvero i beni che hanno un valore economico, necessari all'uomo in quanto vive nel tempo e nello spazio. L'aggiornamento e l'integrazione sono i principali tratti che contraddistinguono la nuova edizione. L'aggiornamento riguarda i documenti magisteriali e dei dicasteri romani, nonché gli atti del coetus incaricato della revisione della parte del Codice del 1917 relativa ai beni temporali. Sono inoltre stati inseriti i numerosi contributi dottrinali pubblicati dall'autore a partire dal 1995; la bibliografia è stata rivista e ampliata. Le integrazioni riguardano l'amministrazione dei beni degli istituti religiosi, il sistema amministrativo della Santa Sede, ivi incluso l'istituto dell'obolo di san Pietro, nonché un approfondimento sui beni culturali, categoria che sta assumendo un rilievo sempre maggiore. L'esposizione si volge attorno a due grandi temi: quello biblico e quello della tradizione e del magistero della Chiesa.

Cultura economica : elementi di riflessione per la comunicazione istituzionale dei beni temporali della Chiesa / Cristian Mendoza Ovando . - Roma : EDUSC, 2016.

A 261.52 MEN CUL

La Chiesa è interessata alla cultura economica del contesto sociale in cui vive perché da questa organizzazione economica dipende in buona parte la vita dei suoi fedeli e delle sue istituzioni. E la società odierna è, oggi più che mai, guidata nel suo funzionamento dall'organizzazione economica. Spiegare i problemi che possono sorgere da una logica solo umana di organizzazione economica è una delle sfide più importanti per la Chiesa sul terreno della comunicazione. Questo è lo spirito del nostro trattato, che vuole offrire un contributo all'interdisciplinarietà tra economia, diritto canonico e dottrina sociale della Chiesa, suggerendo anche alcuni spunti di riflessione sulla comunicazione istituzionale relativa all'origine e alla funzione dei beni temporali nella Chiesa, con la consapevolezza che essa non è soltanto una realtà umana, ma anche e soprattutto divina, quindi mai completamente traducibile nei termini di qualsiasi cultura attuale. Molti pastori sono poco inclini a pensare che questo sistema socio-economico sia in grado di aiutare l'istituzione ecclesiale a muoversi in un mondo dominato da un'economia che condiziona l'esistenza degli uomini senza tenere conto della loro dimensione religiosa. Per di più, la profonda specializzazione degli studi universitari non facilita la comprensione del mondo economico da parte dei pastori della Chiesa, che non sempre hanno la possibilità di studiare ed essere preparati in questi aspetti così importanti per la nostra società. Occorre sviluppare una certa sensibilità attraverso corsi specialistici per coloro che dovranno governare e presentare la realtà ecclesiale ai diversi enti che costituiscono la sfera pubblica: fedeli, politici, benefattori, mezzi di comunicazione, ecc. Le riflessioni presentate in questo testo tendono anche a custodire la realtà della Chiesa così come si manifesta nella sua struttura materiale, senza tradire il senso dell'istituzione privilegiando altre attività, per lodevoli che siano. Da questo punto di vista, si possono attuare strategie di sviluppo economico per le strutture ecclesiali, dato che ci sono ancora ampi spazi di miglioramento, in molti Paesi e in tante realtà. La riflessione sulla cultura economica della Chiesa ci porta infine a considerare che anche la storia ha un suo peso e all'analisi delle realtà specifiche dell'istituzione ecclesiale: Santa Sede, Stato-Città del Vaticano, le diocesi, le parrocchie, come realtà da comprendere, spiegare e sviluppare in maniera approfondita.

Per un cambio di paradigma : diritto canonico, teologia e riforme della Chiesa / Carlo Fantappié . - Bologna : EDB, 2019.

A 262.9 FAN PER

Nella storia bimillenaria della Chiesa, l'alleanza tra la teologia e il diritto canonico ha permesso di attuare riforme importanti e incisive. La straordinaria flessibilità della scienza canonistica medioevale e moderna ne è stata la condizione primaria. Ma, da un certo momento in poi, le due discipline non hanno più marciato in sintonia. L'assenza di collaborazione tra loro è una delle cause che hanno frenato la recezione dei decreti conciliari. Questo problema si ripropone, in modo urgente, dopo che papa Francesco ha valorizzato la prospettiva sinodale nella Chiesa e, nel contempo, stimolato un rinnovamento epistemologico delle scienze sacre. Tenendo conto di questo duplice livello di riforma, il volume si propone di risalire alle cause della separazione della teologia dal diritto canonico, individuando nel Codice del 1917 una svolta determinante non solo per la scienza canonistica, ma anche per le discipline teologiche e la concezione della Chiesa. Una riflessione storico-critica sui presupposti lontani della codificazione canonica e sulla frammentazione attuale della teologia può servire a superare gli ostacoli che impediscono una rinnovata intesa tra teologi e canonisti e a progettare un comune cambio di paradigma. Al tempo stesso, l'esperienza canonistica può integrare efficacemente la riflessione teologica, richiamando la necessità che le riforme nella Chiesa si attuino attraverso strutture sinodali e si consolidino mediante un lavoro di mediazione dottrinale e istituzionale.

Scienze sociali

Geografia del turismo contemporaneo : pratiche, narrazioni, luoghi / Dino Gavinelli, Giacomo Zanolin . - Roma : Carocci, 2019.

A 306.4819 GAV GEO

Per le sue forme e dimensioni il turismo è diventato uno dei principali fenomeni della contemporaneità. Le tipologie e le pratiche turistiche si sono a tal punto espanse e diversificate da essere ormai materia vasta e ricca, oggetto di studio di varie discipline. L’approccio multidisciplinare fornisce numerosi e solidi contributi che aiutano a comprendere meglio l’attuale “età del turismo” nella quale tutti noi stiamo vivendo. Il volume esplora alcune articolazioni della complessità ormai raggiunta dal fenomeno turistico anche in virtù dell’eterogeneità dei turisti, i quali si confrontano con le località in funzione delle narrazioni prodotte dai luoghi stessi e quindi delle loro conoscenze e pseudo-conoscenze pregresse o acquisite in itinere. Senza pretesa di esaustività, proprio a causa dell’estrema diversificazione che caratterizza le manifestazioni di questo “arcipelago turistico”, si propone una riflessione geografica che si sviluppa in più direzioni. L’obiettivo principale è di evidenziare le molteplici e variegate componenti del turismo contemporaneo per meglio analizzarne i numerosi e contraddittori effetti, intravederne le prospettive future e delinearne le dimensioni collettive e individuali. Infine il testo analizza criticamente alcune delle sfide attuali relative all'autenticità, alla sostenibilità, alla responsabilità, all'evoluzione delle pratiche turistiche e alle trasformazioni dei luoghi turistici.

In difesa della modernità / Alain Touraine . - Milano : Raffaello Cortina, 2019.

A 303.4 TOU IND

Contro una concezione piattamente economicistica, Alain Touraine ci invita a ripartire dall’idea di modernità per pensare la nostra epoca. Si tratta di concentrare l’attenzione sulla società nuova che sta emergendo sotto i nostri occhi. Dove alcuni non vedono che una caduta del nostro vecchio mondo nella postmodernità, Touraine sottolinea invece l’ingresso nell’ipermodernità. Questa nasconde certo pericoli legati a inedite forme di dominio, ma è anche portatrice di nuovi movimenti sociali che affermano, in modo più diretto rispetto al passato, i diritti dei soggetti umani. Touraine dà così la misura dell’importanza dei movimenti di liberazione delle donne e indica nella questione dell’accoglienza o del rifiuto di popolazioni di culture differenti la posta in gioco principale delle politiche nazionali.

Storia della sessualità 4 : Le confessioni della carne / Michel Foucault ; edizione stabilita da Frédéric Gros ; traduzione di Deborah Borca . - Milano : Feltrinelli, 2019.

A 306.7 FOU STO

Le confessioni della carne è il quarto e ultimo volume della Storia della sessualità ed è l’atto conclusivo, quello che ci permette di seguire la direzione del pensiero di Foucault alla fine della sua vita e chiude una delle più grandi riflessioni dell’Occidente. Nella ricerca sulla costituzione del soggetto nel mondo antico, qui l’attenzione si sposta alle regole e alle dottrine elaborate dai Padri della Chiesa, tra il ii e il iv secolo. Attraverso una serie di incursioni nella dottrina cristiana, Foucault fa dunque emergere le progressive discontinuità rispetto alla filosofia stoica ed ellenistica, e la creazione di un rapporto del tutto nuovo tra il soggetto e la verità che prevede sofisticate tecnologie del sé. Le trasformazioni del concetto di peccato e di colpa, inscritti ormai nella struttura umana, faranno nascere così un “soggetto del desiderio” che dominerà la morale cristiana dei secoli successivi e poi tutta la storia occidentale.

Scienza politica

Popolo ma non troppo : il malinteso democratico / Yves Mény . - Bologna : Il mulino, 2019.

A 321.8 MEN POP

Disincanto democratico, disaffezione dei cittadini verso i governi, ritenuti colpevoli, assieme a partiti, élites e mercati di averli espropriati del loro potere. Ma il potere del popolo sovrano esiste davvero? In realtà, la democrazia effettiva che noi conosciamo – esito di un percorso storico che dal potere assoluto del re, con aggiustamenti continui, è giunto sino a noi - è un sistema di deleghe a cascata, complesso e faticoso. Se il popolo unico e univoco è un soggetto fittizio, il popolo concreto si rivela eterogeneo, contraddittorio e ingombrante per ogni regime e i movimenti che pretendono di incarnarlo, una volta al governo, non potranno che contenerne le spinte all’interno di un qualche sistema rappresentativo.

Economia

Il capitalismo odia tutti : fascismo o rivoluzione / Maurizio Lazzarato . - Roma : DeriveApprodi, 2019.

A 330.122 LAZ CAP

Qual è la lezione politica del ciclo di lotte apertosi nel 2011 in molti paesi tra i quali l’Egitto, Spagna, Stati Uniti, Brasile e che oggi si prolunga nel movimento dei «gilets jaunes» in Francia? Quali sono le cause che hanno determinato la sconfitta della «rivoluzione mondiale» negli anni Sessanta e Settanta e in particolare dei nuovi soggetti sociali irriducibili alla classe operaia (il movimento femminista e i movimenti dei popoli colonizzati)? Come interpretare il successo delle irruzioni dell’estrema destra a livello mondiale dopo la crisi finanziaria del 2008? Dalla vittoria elettorale di Bolsonaro in Brasile ciò che abbiamo di fronte non è più solo «populismo» o un «liberismo autoritario», ma un nuovo tipo di fascismo che ci ricorda gli albori delle politiche neoliberali. Per Maurizio Lazzarato le nuove tipologie di fascismo mettono in evidenza i limiti delle definizioni di «potere» elaborate dal pensiero politico-filosofico post ’68, che non ha considerato la valenza strategica della funzione della guerra e della guerra civile nel suo funzionamento. Ed è proprio questa gravissima omissione a impedire la possibilità di reinventare un immaginario e una strategia rivoluzionaria all’altezza del tempo che stiamo vivendo.

Risorse naturali ed energia

Fatal consumption : rethinking sustainable development / ed. by Robert F. Woolard and Aleck S. Ostry . - Vancouver : UBC Press, 2000.

A 333.7 FAT

Why do we claim to value sustainability while acting in an unsustainable fashion? How can we reduce our consumption drastically and move toward a sustainable social system when our society is specifically based on consumption? These two linked questions are at the heart of this important book, the result of a four-year interdisciplinary study of British Columbia's Lower Fraser Basin. Taking the slogan "think globally, act locally" to heart,the contributors to Fatal Consumption are theoretical as well as practical. They conceptualize the policy analysis they provide,while also proposing useful tools for those charged with making decisions. Though specific in focus, the analysis in Fatal Consumption can be generalized to most North American urban areas.It offers both an understanding of the present and hope for a sustainable future, counterbalancing a discussion of the opportunities for change with a frank examination of the barriers to such change. Fatal Consumption will appeal to urban planners, to policymakers, and to scholars and others interested in the relationship between health and a sustainable society.

Diritto

Droit international public : précis de droit et résumés de jurisprudence / Samantha Besson . - Berne : Stämpfli, 2019.

A 341 BES DRO

Ce précis propose une introduction au droit international public général et à certains domaines choisis du droit international public spécial comme le droit international des droits de l’homme, le droit international pénal et le droit international humanitaire. Il couvre notamment l’histoire, la théorie, les sujets et les sources du droit international, mais aussi les relations entre droit international et droit interne, la responsabilité internationale, le règlement pacifique des différends, l’interdiction du recours à la force armée, ainsi que le droit de la neutralité. Présentée de manière concise, la matière est illustrée à l’aide de nombreux exemples, de citations de jurisprudence et d’extraits de documents officiels en langue originale. L’une des caractéristiques du précis est de proposer, en annexe, une collection de résumés de la jurisprudence internationale, européenne et suisse la plus importante. Conçu avant tout pour des étudiants suisses, ce précis met en lumière différents aspects de la pratique suisse du droit international. Il constituera dès lors aussi un outil de travail précieux pour les praticiens suisses confrontés à des questions de droit international.

Lingue

La scrittura latina : storia, forme, usi / Paolo Cherubini . - Roma : Carocci, 2019.

A 471.1 CHE SCR

Dalle prime manifestazioni nella Roma del VI secolo a.C. alla piena età moderna, la scrittura latina si è adattata alle sempre nuove situazioni politiche, sociali e linguistiche che hanno cambiato il volto dell’Europa. Essa ha attraversato fasi di grande espansione e di diffusione nei più diversi strati sociali, alternate ad altre di chiusura e di isolamento in realtà spesso non comunicanti tra loro, dove il sistema scrittura-lettura fu per lo più appannaggio di pochi. La sua storia ha accompagnato i mutamenti avvenuti nella lingua e nella comunicazione di un ampio territorio, facilitando le conquiste della cultura europea nel campo del pensiero, della letteratura e della codificazione dei rapporti sociali. Ci permette di ricostruire oggi il formarsi del patrimonio di un’Europa che, nel corso del medioevo, ha trovato proprio nella scrittura uno dei principi più tangibili della sua unità culturale.

Scienze

The large hadron collider : a Marvel of technology / ed. by Lyndon Evans . - Lausanne : EPFL Press, 2014.

A 539.736 LAR

This richly illustrated, full color book dissects the technology of the LHC into its component parts, showing how state-of-the-art techniques have been applied to beam control (injection, stabilization, acceleration, and dumping); cryogenics; superconducting magnet technology; and vacuum. It also describes the civil engineering and logistical challenges of the construction of the machine as well as the theoretical challenges that drove the scientific community to build the LHC. Each of the experiments is explained in terms of scientific goals, new methods of particle detection, and the specific challenges of handling the millions of gigabytes of data produced every second. Written by the lead scientists involved with the LHC, this book offers a testimonial of this marvelous endeavor from the people most directly involved in its conception and construction.

Management

Corporate governance matters : a closer look at organizational choices and their consequences / David Larcker, Brian Tayan . - 2nd ed. - New Jersey : Pearson 2016.

A 658.4 LAR CON

Corporate Governance Matters, Second Edition reviews the field's newest research on issues including compensation, CEO labor markets, board structure, succession, risk, international governance, reporting, audit, institutional and activist investors, governance ratings, and much more. Larcker and Tayan offer models and frameworks demonstrating how the components of governance fit together, with updated examples and scenarios illustrating key points. Throughout, their balanced approach is focused strictly on two goals: to "get the story straight," and to provide useful tools for making better, more informed decisions. This edition presents new or expanded coverage of key issues ranging from risk management and shareholder activism to alternative corporate governance structures. It also adds new examples, scenarios, and classroom elements, making this text even more useful in academic settings. For all directors, business leaders, public policymakers, investors, stakeholders, and MBA faculty and students concerned with effective corporate governance.

Market mediations : semiotic investigations on consumers, objects and brands / Benoît Heilbrunn . - New York : Palgrave Macmillan, 2015.

A 658.827014 HEI MAR

Market Mediations offers a fresh way to look at consumption practices, design and branding issues through analysis based on the French and European intellectual tradition. To account for this vast system of objects and brands, the book draws on the generative trajectory of meaning stemming from the structural semiotics of Greimas obedience.

Pubblicità e relazioni pubbliche

Che cos'è la pubblicità / Vanni Codeluppi . - Roma : Carocci, 2019.

A 659.1 COD CHE

La pubblicità: quanto ne sappiamo della sua natura? E quali sono i suoi meccanismi di funzionamento? Pur essendo infatti una forma di comunicazione particolarmente significativa, che tende a interagire con gli altri linguaggi e a occupare ogni spazio sociale disponibile, ha ancora molto da svelare. Questo libro, che rivede e aggiorna interamente una versione precedente, ne analizza i principali aspetti: le tappe fondamentali della sua evoluzione storica, i personaggi più innovativi, il linguaggio e gli effetti commerciali che è in grado di produrre, le caratteristiche dei mezzi di comunicazione che utilizza e il ruolo sociale che svolge, visto sia dal punto di vista etico e normativo, sia da quello relativo agli effetti prodotti sui ruoli sessuali. Ne esce un quadro chiaro di ciò che caratterizza uno dei più importanti strumenti di comunicazione delle società contemporanee.

Spettacolo

La douleur : dal romanzo autobiografico di Marguerite Duras [Documento elettronico] / un film scritto e diretto da Emmanuel Finkiel . - Milano : Feltrinelli, 2019.

A 791.4372 FIN DOU

Nella Francia del 1944 occupata dai nazisti, Marguerite, una giovane scrittrice di talento, è un attivo membro della Resistenza insieme a suo marito, Robert Antelme. Quando Robert viene deportato dalla Gestapo, Marguerite intraprende una lotta disperata per salvarlo. Instaura una pericolosa relazione con Rabier, uno dei collaboratori locali del Governo di Vichy, e rischia la vita pur di liberare Robert, facendo imprevedibili incontri in tutta Parigi, come in una sorta di gioco al gatto e al topo. Lui vuole veramente aiutarla? O sta solo cercando di cavarle informazioni sul movimento clandestino antinazista? La fine della guerra e il ritorno dei deportati dai campi di concentramento segnano per lei un periodo straziante e danno inizio a una lunga attesa, nel caos generato dalla liberazione di Parigi. Nel booklet di 16 pagine: Note di regia e Adattare La Douleur di Emmanuel Finkiel.

Friedkin uncut : un diavolo di regista [Documento elettronico] / scritto e diretto da Francesco Zippel . - Milano : Feltrinelli, 2019.

A 791.430233092 ZIP FRI

"Le due personalità storiche più interessanti sono per me Hitler e Gesù Cristo." Con questa eclatante provocazione di William Friedkin - regista di culto di film come "L'esorcista" e "Il braccio violento della legge" - Francesco Zippel apre "Friedkin uncut. Un diavolo di regista". La vita e le opere di William Friedkin condensate in una lunga intervista a colleghi e testimoni illustri, come Wes Anderson, Quentin Tarantino, William Dafoe, Juno Temple, e molti altri. Il film sul "Regista del Male". Nel booklet di 8 pagine: Il film e note di regia.

Letteratura

I dialoghi ; La fortuna ; La conversazione / di Giovanni Pontano ; traduzioni, note introduttive e note ai testi di Francesco Tateo ; appendice Lettere di Giovanni Pontano ; a cura di Anna Gioia Cantore . - Milano : Bompiani, 2019.

A 878.04 PON DIA

In questo volume si raccolgono, per la prima volta, i testi più rappresentativi della straordinaria produzione letteraria e scientifica di Giovanni Pontano, uno dei più grandi scrittori in latino del Quattrocento. Al di là della sua produzione poetica, infatti, i Dialoghi, La fortuna e La conversazione si offrono come matura testimonianza dei suoi ampi interessi: i cinque dialoghi (sospesi tra l’apologo morale, la conversazione faceta, la satira e la critica letteraria) polemizzano con il malcostume sociale e la pedanteria scolastica; il trattato della Fortuna (centrato sui complessi problemi della volontà e del destino) interpreta in maniera originale la crisi e gli slanci di fine secolo; mentre La conversazione (dedicata soprattutto all’analisi del linguaggio ludico) apre la fortunata stagione rinascimentale delle riflessioni sulla “civile conversazione”, sull’uso della facezia, sull’arte del comunicare. Le introduzioni, i commenti e gli apparati bibliografici – a cura di Francesco Tateo, internazionalmente riconosciuto come uno dei più importanti studiosi di Pontano e dell’Umanesimo – si presentano come una guida indispensabile per cogliere la ricchezza del percorso intellettuale pontaniano. In appendice, a cura di Anna Gioia Cantore, figura l’intero corpus dell’epistolario privato che, pur distinto da quello ufficiale, si rivela necessario per cogliere, assieme alla produzione latina, rari ed efficaci esempi di scrittura in volgare.

Letteratura italiana

Giovanni Verga : saggi (1976-2018) / Romano Luperini . - Roma : Carocci, 2019.

A 853.8 LUP GIO

Il volume, che presenta tutti i saggi verghiani che Romano Luperini ha scritto fra la fine degli anni Settanta e oggi, ricostruisce la figura di un grande scrittore il cui uso dell’impersonalità copre e nasconde una vicenda autobiografica nella quale è possibile riconoscere il destino non solo di Giovanni Verga, ma in generale dello scrittore moderno. Verga vive la condizione dell’artista ai margini, periferico, spossessato della propria funzione tradizionale. Un artista il cui punto di vista non coincide mai né con quello dei vincitori né con quello dei vinti ma è alla ricerca di un “terzo spazio” fra quello degli oppressori e dei vincitori e quello degli oppressi e dei vinti.

Geografia e storia

Idealismo e opportunismo della cultura italiana 1943-1948 / Alessandro Masi ; prefazione di Andrea Riccardi . - Milano : Mursia, 2019.

A 945.0916 MAS IDE

«Dal 1943 al 1948, mentre l'Italia soffre e combatte, si sviluppa una febbre di vita nuova e di ricostruzione. Allora prende corpo una storia di rapporti tra la politica e la cultura che dura per tutta la prima Repubblica» (dalla Prefazione di Andrea Riccardi). Nel secolo dei totalitarismi il dibattito tra politica e cultura si fa infuocato. A chi spetta il primato? Chi scrive la storia? Questo saggio prende in esame i rapporti tra gli intellettuali e il potere in Italia negli anni che vanno dalla caduta del fascismo al 1948, anno della sconfitta elettorale dei comunisti. Da Mussolini a Togliatti, dal «Primato» di Bottai al «Politecnico» di Vittorini, passando attraverso la fine dell'idealismo gentiliano, le riserve storiche gramsciane trascritte nei Quaderni, la polemica anticrociana e la fine dell'autonomia artistica, un'analisi documentata e un racconto umano dei protagonisti della scena culturale italiana, luci e ombre di personalità complesse quanto originali, che si illudevano di poter indirizzare la politica e che hanno dovuto fare i conti con la grande disillusione. «La politica fa la storia. La cultura fa la cronaca» fu l'icastico commento di Togliatti in cui, in qualche modo, riecheggiava quello di Mussolini: «Gli intellettuali sono macchine inutili».

Manuale di storia medievale / Andrea Zorzi . - Torino : UTET, 2016.

A 940.1 ZOR MAN

Mille anni di storia dividono la fine del mondo antico e l’inizio dell’età moderna: un’età di mezzo che si usa chiamare Medioevo. Su di esso grava un forte pregiudizio negativo, come epoca di decadenza, che perdura fino ai nostri giorni. In realtà, il Medioevo fu qualcosa di profondamente diverso: la storia del lungo periodo in cui venne formandosi l’identità storica dell’Europa come originario incontro di civiltà – quelle romana, barbarica e cristiana – e come confronto continuo con le culture altre con cui venne in rapporto – quelle bizantina e islamica in ambito mediterraneo, ma anche quelle asiatiche e africane. L’autore ricostruisce questo complesso e affascinante periodo in una sintesi chiara e aggiornata, arricchita da un corposo apparato di informazioni di primo riferimento.

Storia greca / Marco Bettalli, Anna Lucia D'Agata, Anna Magnetto ; a cura di Marco Bettalli . - Nuova ed. - Roma : Carocci, 2019.

A 938 BET STO

La trattazione in questo volume non si concentra solo sull'età classica e sui grandi momenti della storia ateniese, ma spazia dalle origini nel III-II millennio all'epoca romana. Particolare attenzione è dedicata alla storia sociale ed economica, nonché a quella culturale, limitatamente alle manifestazioni che più interagivano con la vita politica e sociale. Ne emerge una visione della storia greca in tutta la sua durata, oltre mille anni, e in tutta la sua complessità, in un'ottica che, pur avendo presente l'importanza di questo periodo storico per comprendere le radici della civiltà occidentale, evita attentamemente ogni facile anacronismo, consapevole della distanza che ci separa dal mondo antico.

Storia greca / Mauro Corsaro, Luigi Gallo ; con la collaborazione di Stefania Gallotta . - Firenze : Le Monnier Università, 2010.

A 938 COR STO

Maturato nell'ambito dell'esperienza di insegnamento dei due autori e redatto con l'intento di fornire agli studenti del triennio universitario un testo che sia esauriente e aggiornato scientificamente senza essere appesantito da specialismi e, nello stesso tempo, il più possibile chiaro e scorrevole nell'esposizione, il presente manuale ripercorre, nei suoi aspetti essenziali e più significativi, la lunga e variegata storia del mondo greco dai primordi del secondo millennio fino all'epoca del suo assorbimento nell'orbita egemonica romana. La trattazione è articolata in una serie di agili capitoli e corredata da un ricco apparato cartografico e iconografico e da numerose schede esplicative, sì da rendere il volume particolarmente adatto per coloro che intraprendono per la prima volta lo studio della disciplina.

Archivio dei bollettini

Aggiornamenti

Per ricevere avviso dell'aggiornamento di questa pagina, inviare un messaggio alla .