Sito web non consultabile

Il sito web è consultabile solo se JavaScript è attivato e se si fa uso di un browser moderno.

Browser verificati:

Università della Svizzera italiana Biblioteca universitaria Lugano

Biblioteca universitaria Lugano



Nuove accessioni novembre 2019

Informatica

Applied data science : lessons learned for the data-driven business / Martin Braschler, Thilo Stadelmann, Kurt Stockinger . - Cham : Springer, 2019.

A 005.7 APP

This book has two main goals: to define data science through the work of data scientists and their results, namely data products, while simultaneously providing the reader with relevant lessons learned from applied data science projects at the intersection of academia and industry. As such, it is not a replacement for a classical textbook (i.e., it does not elaborate on fundamentals of methods and principles described elsewhere), but systematically highlights the connection between theory, on the one hand, and its application in specific use cases, on the other. With these goals in mind, the book is divided into three parts: Part I pays tribute to the interdisciplinary nature of data science and provides a common understanding of data science terminology for readers with different backgrounds. These six chapters are geared towards drawing a consistent picture of data science and were predominantly written by the editors themselves. Part II then broadens the spectrum by presenting views and insights from diverse authors – some from academia and some from industry, ranging from financial to health and from manufacturing to e-commerce. Each of these chapters describes a fundamental principle, method or tool in data science by analyzing specific use cases and drawing concrete conclusions from them. The case studies presented, and the methods and tools applied, represent the nuts and bolts of data science. Finally, Part III was again written from the perspective of the editors and summarizes the lessons learned that have been distilled from the case studies in Part II. The section can be viewed as a meta-study on data science across a broad range of domains, viewpoints and fields. Moreover, it provides answers to the question of what the mission-critical factors for success in different data science undertakings are.

Data just right : introduction to large-scale data & analytics / Michael Manoochehri . - Upper Saddle River : Addison-Wesley, 2014.

A 005.7 MAN DAT

Large-scale data analysis is now vitally important to virtually every business. Mobile and social technologies are generating massive datasets; distributed cloud computing offers the resources to store and analyze them; and professionals have radically new technologies at their command, including NoSQL databases. Until now, however, most books on “Big Data” have been little more than business polemics or product catalogs. Data Just Right is different: It’s a completely practical and indispensable guide for every Big Data decision-maker, implementer, and strategist. Michael Manoochehri, a former Google engineer and data hacker, writes for professionals who need practical solutions that can be implemented with limited resources and time. Drawing on his extensive experience, he helps you focus on building applications, rather than infrastructure, because that’s where you can derive the most value.

Fundamental of predictive text mining / Sholom M. Weiss, Nitin Indurkhya, Tong Zhang . - 2nd ed. - London : Springer, 2015.

A 006.312 WEI FUN

This successful textbook on predictive text mining offers a unified perspective on a rapidly evolving field, integrating topics spanning the varied disciplines of data science, machine learning, databases, and computational linguistics. Serving also as a practical guide, this unique book provides helpful advice illustrated by examples and case studies. This highly anticipated second edition has been thoroughly revised and expanded with new material on deep learning, graph models, mining social media, errors and pitfalls in big data evaluation, Twitter sentiment analysis, and dependency parsing discussion. The fully updated content also features in-depth discussions on issues of document classification, information retrieval, clustering and organizing documents, information extraction, web-based data-sourcing, and prediction and evaluation. Features: includes chapter summaries and exercises; explores the application of each method; provides several case studies; contains links to free text-mining software.

Filosofia e psicologia

L'aperto : l'uomo e l'animale / Giorgio Agamben . - Torino : Bollati Boringhieri, 2007.

A 128 AGA APE

Quale sarà il volto estremo dell'uomo? Alla fine della storia ritroveremo l'animale, come prospettano, in singolare e discorde consonanza, sia gli ultimi dialettici sia gli antichi messianici? Animalità antropomorfa e umanità teromorfa costituiranno il nostro mobile orizzonte post-storico? Più che dalle filosofie della congiunzione uomo-animale, Agamben parte dal ripensamento del 'mistero pratico-politico' della loro separazione.

Critica della ragion pura / Immanuel Kant ; introduzione, traduzione, note e apparati di Costantino Esposito . - 4. ed. - Milano : Bompiani, 2014.

A 121 KAN CRI

Immanuel Kant (1724-1804) è uno di quei pochi pensatori che dividono il tempo con la loro filosofia, tanto che dopo di lui si può parlare soltanto di una filosofia post-kantiana, anche qualora si trattasse di un pensiero anti-kantiano. E in particolare la "Critica della ragion pura" è una di quelle opere senza le quali non solo non capiremmo l'intera vicenda della filosofia moderna, ma mancheremmo di una chiave decisiva per introdurci alla problematica e al lessico del dibattito filosofico dall'Ottocento fino ai nostri giorni. In quest'opera Kant afferma che l'unica metafisica possibile è quella dell'esperienza, e che a sua volta l'esperienza è guidata dalle forme rigorosamente "a priori" dell'intelletto, cioè di un puro "io" pensante.

La filosofia dopo le filosofie : La sfida rosminiana alla contemporaneità / a cura di Samuele Francesco Tadini . - Sesto San Giovanni : Mimesis, 2019.

A 195 FIL

Che differenza c'è tra la Filosofia (volutamente scritta con la F maiuscola) e le "filosofie" (intese come forme di "pensiero opinabile" non necessariamente o non volutamente fondanti o fondative)? Perché l'opzione rosminiana risulta fondamentale per la nostra contemporaneità, sebbene risulti marginalizzata? Perché la nostra contemporaneità è vittima della "normalizzazione dell'assurdo"? Perché si mettono in dubbio valori morali fondamentali alla luce di una pretesa concezione del pensiero e della libertà lontana dalla verità? Perché occorre un autentico rinnovamento metafisico capace di determinare una rinascita dell'Occidente? Questi sono solo alcuni dei temi che si sono dibattuti nel corso del primo convegno filosofico promosso dalla fondazione "Paola Angela Ruminelli", tenutosi il 26 e il 27 ottobre 2018 a Domodossola.

Filosofia moderna / Costantino Esposito, Stefano Poggi ; a cura di Giovanna D'Aniello . - Milano : R. Cortina, 2006.

A 190.9 ESP FIL

È tradizione chiamare moderna l'età della filosofia che si apre con Bacone e Cartesio e si chiude con Kant e Hegel. Due secoli appena, in cui molte partite vengono giocate e in cui si scontrano e riequilibrano tendenze diverse, se non opposte, dando luogo a un campo di forze ove si delineano mutamenti concettuali decisivi per l'intera cultura dell'Occidente. Questo volume mira a gettare nuova luce su quel nodo di problemi, conducendo il lettore a ridefinire in modo più ricco e comprensivo gli stessi confini temporali della modernità. Si prendono le mosse dalle Disputationes di Francisco Suárez per giungere alle Memorie del sottosuolo di Fédor Dostoevskij, passando per i testi straordinari di Bruno, Galilei, Newton, Leibniz, Hume, Voltaire e Marx (per citarne solo alcuni) e penetrando nei più svariati campi del sapere, dalla metafisica alla filosofia naturale, dall'etica alla politica. Uno sguardo ai pensatori e alle idee che hanno plasmato la razionalità moderna e l'hanno consegnata alla posterità.

Introduzione alla logica : linguaggio, significato, argomentazione / Andrea Cantini, Pierluigi Minari . - Firenze : Le Monnier, 2009.

A 160 CAN INT

Il testo offre un'introduzione ai concetti fondamentali della logica. Nella prima parte, muovendo da un'analisi concreta della forma logica del discorso dichiarativo, si giunge gradualmente alla costruzione dei linguaggi logici enunciativi ed elementari. La seconda parte presenta una procedura meccanica il metodo del controesempio - con la quale si affrontano i problemi della correttezza delle inferenze e della consistenza di insiemi di enunciati, prima al livello enunciativo e poi a quello elementare. La terza parte si apre con un capitolo sulla sillogistica, cui segue un'ampia introduzione alla teoria intuitiva degli insiemi e alle classiche problematiche dell'astrazione, dell'infinito e dei paradossi. L'ultimo capitolo tratta del concetto intuitivo di procedura effettiva e della sua precisazione mediante le macchine di Turing, e si conclude con l'illustrazione del teorema d'indecidibilità della logica elementare. Il volume è corredato da una ricca selezione di esercizi.

Newgoziazione : la neuroscienza della negoziazione / Yann Duzert, Monica Simionato . - Milano : Franco Angeli, 2017.

A 158.5 DUZ

Dedichiamo la maggioranza del nostro tempo negoziando con qualcuno, al lavoro e in famiglia ma, malgrado tutto il tempo perso e lo stress accumulato, riusciamo a concludere solo il 30% delle negoziazioni intraprese e solo il 6% di queste vanno a buon fine. Partendo da queste premesse e dall'attenta analisi di centinaia di processi, gli autori propongono una nuova tipologia di negoziazione, la newgoziazione, basata sulla conoscenza approfondita del funzionamento psicofisiologico di sé e dell'altro. Questo metodo, applicato con etica ed eleganza morale, permette di condurre la trattativa dove si vuole e di portarla a una conclusione soddisfacente per entrambe le parti. Questo agile testo introduce al mondo delle emozioni, del funzionamento dei nostri tre cervelli con un linguaggio chiaro, semplice ma sempre rigorosamente scientifico. Le basi della neuroscienza apriranno le porte del successo personale, professionale e sostenibile a lungo termine.

Rosmini e le due città / a cura di Markus Krienke e Samuele Francesco Tadini . - Milano : Mimesis, 2019.

A 195 ROS

Con il titolo "Rosmini e le due città" si presenta, dopo sei decenni, una risposta all'opera monumentale ed epocale di Pietro Piovani, "La teodicea sociale di Rosmini". Tale opera, che nel corso degli anni ha ispirato molti studi sia sulla politica che sulla filosofia della storia di Rosmini, ha suscitato una lunga lista sia di conferme che di disapprovazioni, nonché una tradizione, si potrebbe dire, di confronti critici. In tale contesto la Città di Dio e la Città dell'uomo vengono pensate insieme in una nuova dinamica, ossia, precisamente, quella moderna, nella quale l'uomo è protagonista sia delle questioni concernenti il potere politico, sia di quelle afferenti la storia, mentre, allo stesso tempo, egli non può essere compreso senza il suo ancoramento oltre la stessa politica e la storia.

Religione

L' idea di rivelazione e la teologia della storia di Bonaventura : lavoro di abilitazione e studi su Bonaventura / Joseph Ratzinger . - Città del Vaticano : Libreria editrice Vaticana, 2017.

A 282.092 BEN OPE

Il volume II della Opera omnia di Joseph Ratzinger segue il primo volume dei suoi scritti sulla liturgia e raccoglie i suoi studi sulla teologia di san Bonaventura. In particolare, la parte A del volume presenta la sua tesi di abilitazione del 1955 completa e suddivisa in due parti: la prima, Rivelazione e storia della salvezza nella dottrina di san Bonaventura, sino a oggi inedita; la seconda, La teologia della storia di san Bonaventura, già pubblicata in forma rielaborata nel 1959, è ora riproposta così come originariamente legata alla prima. I saggi che, con gli articoli per i lessici compongono la parte B del volume, scaturiscono in parte dall'approfondimento negli anni di singoli temi della tesi, in parte dall'elaborazione di materiali raccolti nell'ambito dello studio su Bonaventura e tuttavia non direttamente collegati a esso nel contenuto. La parte C raccoglie le lunghe recensioni, le omelie e le prefazioni dedicate da Joseph Ratzinger nell'arco di mezzo secolo a temi e lavori bonaventuriani; non pochi dei quali scritti da suoi allievi, afferrati evidentemente dall'entusiasmo, di più, dall'amore trasmessogli dal loro maestro per il grande francescano e Dottore della Chiesa, per il quale la teologia è "motivata dall'amore di Colui, al quale ha dato il suo consenso" (Proemium in I Sent., q. 2). Pagina dopo pagina, l'amore emerge sempre più come l'autentica nota di sottofondo dell'intero volume e, insieme, come sorgente dalla quale scaturisce la domanda centrale alla quale esso intende rispondere: la teologia di Bonaventura è soltanto il documento di un tempo - e seppure di eccezionale valore quale è quello del passaggio dalla teologia medievale alla moderna - o ha ancora qualcosa di importante da dire all'uomo di oggi?...

Le christianisme comme concept chez Karl Rahner : exposé et perspectives de lecture pour une cohérence de vie chrétienne dans une Afrique des défis / Janvier Nginadio Muntima Nangela ; préface de Azzolino Chiappini ; postface de Simon Matondo-Tuzizila . - [Les Plans sur Bex] : Parole et Silence, 2019.

A 230.096 NGI CHR

Force est de constater que la ferveur religieuse en Afrique intrigue de plus en plus d'esprits aujourd'hui à telle enseigne qu'on se demande si cette ferveur religieuse africaine est vraiment une expression de vitalité de la foi ou plutôt un symptôme de crise de la foi. Ainsi l'actualité, au sein de la Théologie africaine, de la littérature des paradigmes tels que la théologie de la reconstruction (Kä Mana), la théologie de la renaissance (Paulin Poucouta) et la théologie de l'invention (Léonard Santedi). À cette actualité, notre ouvrage fait écho et emboîte le pas mais en optant pour le concept du christianisme de Karl Rahner comme grille de lecture de la situation africaine. Une vie chrétienne raisonnable (éclairée par la raison) est une exigence de l'essence même du christianisme : un concept d'après Karl Rahner. De là l'intérêt et l'opportunité de lire le concept du christianisme de Karl Rahner dans un contexte où la raison africaine croyante semble si pusillanime qu'elle s'expose à la manipulation religieuse du sacré et à la manipulation socio-politique du religieux. En réalité, nos investigations nourrissent l'espérance d'éclairer des chrétiens intellectuels africains à même de relever les défis socio-pastoraux de l'Afrique.

Compendio di teologia fondamentale / Salvador Pié-Ninot . - Brescia : Queriniana, 2018.

A 230 PIE COM

La teologia fondamentale è la disciplina che vuole giustificare la credibilità della rivelazione cristiana. Oggi se ne rileva una rinnovata necessità per la vita ecclesiale: per rispondere al momento storico che viviamo, papa Francesco ha sollecitato la chiesa a cercare di "sviluppare un nuovo discorso sulla credibilità, un'apologetica originale che aiuti a creare le disposizioni perché il vangelo sia ascoltato da tutti" (Evangelii gaudium, 132). Questo Compendio presenta perciò significativi tratti di originalità: nella parte storica e nell'analisi del mondo contemporaneo, nella sezione delicata alla fede (di solito assente dai trattati per la scuola), nella proposta di una cristologia e di una ecclesiologia fondamentali. Non da ultimo, il manuale indica la via della testimonianza come chiave della credibilità della chiesa e anche di tutta la rivelazione e del suo centro e compimento che è Gesù Cristo, "il testimone fedele" (Ap 1,5). E, non da ultimo, "la credibilità della chiesa passa attraverso la strada dell'amore misericordioso e compassionevole" (Misericordiae vultus, 10).

Corso fondamentale sul diritto nella Chiesa. Vol. 1: I soggetti ecclesiali di diritto / Carlos J. Errázuriz . - Milano : Giuffrè, 2009.

A 262.9 ERR COR

Der Diakonat : Geschichte und Theologie / Manfred Hauke, Helmut Hoping . - Regensburg : Verlag Friedrich Pustet, 2019.

A 262.14 DIA

Die Wiedereinführung des ständigen Diakonats in der Folge des Zweiten Vatikanischen Konzils ist noch immer eine Herausforderung für die theologische Reflexion. Das beweist das umfangreiche Dokument der internationalen Theologenkommission zum Diakonat (2002) wie auch die Einrichtung einer Kommission zur Klärung der Aufgaben der „Diakonissen“ in der alten Kirche durch Papst Franziskus (2016). Die Frage nach dem Frauendiakonat lässt sich jedoch nur klären, wenn zuvor das spezifische Profil des sakramentalen Diakonats herausgearbeitet wurde. Diesem Thema widmen sich die Beiträge aus verschiedenen Fachdisziplinen: biblisch, patristisch, liturgisch, geschichtlich, kirchenrechtlich, dogmatisch. Mit einem ausführlichen Überblick über die Geschichte des Frauendiakonats schließt der Band.

Etica teologale : fede, carità, speranza / Mauro Cozzoli . - Nuova ed. rivista e aggiornata. - Cinisello Balsamo : San Paolo, 2016.

A 241.4 COZ ETI

La vita teologale ha alla base le tre virtù teologali: la fede c'introduce nel mistero di Dio e del suo amore; la carità ci fa partecipi di questo mistero; la speranza ci apre al tutto e al sempre dell'Amore. La fede, la carità e la speranza sono portatrici di quella carica di verità e di grazia che è alla base della morale evangelica, e che il cristiano vive come una fonte incessante di libertà e di azione. Per esse la vita teologale s'estende all'agire: è principio di un'etica teologale che informa, anima e dirige il volere e l'operare.

Eucaristia, mistero della fede : presenza e sacrificio in prospettiva cristologica / Emmanuele Rotundo . - Siena : Cantagalli, 2019.

A 234.163 ROT EUC

Oggi risulta urgente la necessità di ricordare la verità dell'Eucaristia e la sua centralità, soprattutto per riaffermare l'identità "cristica" della Chiesa. Infatti, se è vero che la "Chiesa fa l'Eucaristia", è altrettanto vero che la natura del "Corpo di Cristo" dipende strettamente dal suo intimo rapporto con il sacramento che è "fonte e culmine" di tutta la vita cristiana. Conoscere e amare il "Mistero della fede" significa conoscere più a fondo la natura misterica della Chiesa ed imparare ad amarla con più ardore e devozione. Con questo saggio l'autore offre una teologia dell'Eucaristia ricollocata all'interno dell'orizzonte cristologico. La dimensione della presenza reale (transustanziazione) e del sacrificio sono dapprima studiati dal punto di vista storico e biblico e poi approfonditi in maniera sistematica, ma sempre partendo dalla persona e dall'opera di Cristo, centro propulsivo di tutta quanta la teologia.

La kenosi di Unus de Trinitate : Cristo dal Padre nello Spirito : come è in cielo così in terra : una proposta di cristologia kenotica / Emmanuele Rotundo ; prefazione di mons. Costantino Di Bruno / Emmanuele Rotundo . - Assisi : Cittadella, 2017.

A 232 ROT KEN

L'autore tenta di elaborare una "cristologia ipnotica" all'interno dell'orizzonte trinitario e nella fedeltà al dogma della due nature di Calcedonia. Lo scopo è quello di fondare la possibilità di un'esistenza integralmente umana (spirito-anima e corpo) del figlio di Dio, sviluppando una riflessione cristologia che cerchi di armonizzare la verità dogmatica della permanenza immutata delle due nature nella sola persona del Verbo e l'affermazione scritturista dell'auto-svuotamento del Figlio.

L’economia di Dio : famiglia e mercato tra cristianesimo, ebraismo, islam / Gérard Delille . - Roma : Salerno, 2013.

A 201.73 DEL ECO

Platone aveva immaginato una società dove i figli erano di tutti, nessuno conosceva la sua discendenza: tale modello avrebbe assicurato, secondo il filosofo, il governo dei "migliori". L'ebraismo, il cristianesimo e l'Islam hanno invece elaborato "norme" precise e spesso contrapposte per definire e regolare la filiazione, la parentela e l'alleanza. Nella cristianità occidentale, l'importanza data alle donne nella trasmissione dei patrimoni produce una accelerazione nella circolazione dei beni e costruisce ingenti reti di ricchezza e di capitali. Il mondo arabo-musulmano, adoperando il "sistema" antico, basato su una bipolarità Stato-famiglia, alterna periodi di grande splendore con altri di profonda decadenza. Gli ebrei fanno della diaspora uno strumento per costruire reti commerciali internazionali a vasto raggio. Il volume esamina il percorso storico che ha portato all'affermazione di comportamenti familiari, meccanismi di parentela e scambi matrimoniali antagonisti, e analizza le conseguenze che si sono verificate sul piano dell'organizzazione sociale, dei circuiti economici e del sistema politico.

Lutero tra eresia e profezia / Giancarlo Pani . - Bologna : EDB, 2017.

A 284.1092 PAN LUT

Per secoli, nel mondo cattolico, Lutero è stato definito «l'eretico» per definizione, mentre il mondo protestante lo ha considerato, di volta in volta, il combattente che avversa il papato, il liberatore dalle tenebre del medioevo, il genio religioso della Germania e il padre della lingua tedesca. A cinquecento anni dalla Riforma, un evento che si colloca alle origini del mondo moderno e che ha segnato profondamente la storia del cristianesimo e dell'Europa, è necessario accostarsi al monaco agostiniano mettendo da parte secoli di guerre di religione e annose controversie teologiche. Lutero si poneva davanti alla Chiesa di Roma, cui era sinceramente legato, con quella autonomia di giudizio che rifiuta l'obbedienza acritica a direttive che vengono dall'alto. Per capire la forza che ha animato il suo pensiero e la sua azione occorre soprattutto ritornare al suo tempo, al suo mondo, alla sua teologia e alla Bibbia, il cui insegnamento rappresentava il ritorno alle fonti del cristianesimo.

Martini : gli anni della formazione (1927-1962) / Alberto Guasco . - Bologna : Il mulino, 2019.

A 282.092 GUA MAR

Chi è stato Carlo Maria Martini prima di diventare arcivescovo di Milano e uomo di grande popolarità, apprezzato da credenti e non credenti? Questo volume ricostruisce il «primo tempo» della sua biografia, quello della formazione, dalla nascita al definitivo approdo nella capitale. In questa ricostruzione l'autore si è avvalso d'una ricca messe di materiali completamente inediti e ancora non accessibili agli studiosi, provenienti dall'archivio della famiglia Martini, dall'archivio romano della Compagnia di Gesù e da diversi altri archivi che conservano le tracce del giovane Martini. In tal modo - passando dagli anni della giovinezza a Torino, del noviziato a Cuneo, della filosofia a Gallarate, della teologia a Chieri e degli studi biblici a Roma - il libro restituisce per la prima volta un ritratto a tutto tondo del cardinale, soffermandosi sugli studi, i maestri e le esperienze in grado di plasmarne la biografia, muovendosi sullo sfondo di trent'anni e più di storia d'Italia, della Compagnia di Gesù e della chiesa universale.

Il ministero del lettore e dell'accolito / Augusto Bergamini . - Cinisello Balsamo : San Paolo, 2004.

A 262.15 BER MIN

Accanto ai ministeri ordinati del vescovo, del sacerdote e del diacono, sono sempre esistiti nella Chiesa ministeri istituiti sulla base dell'attitudine che i fedeli hanno, in forza del battesimo, di farsi carico di speciali compiti e mansioni nella comunità. Questi ministeri, dopo il Vaticano II, sono: il ministero del Lettorato (che ha il suo riferimento al libro della Scrittura) e il ministero dell'Accolitato (che ha il suo riferimento all'altare). In questo libretto si espongono i compiti del Lettore e dell'Accolito. Inoltre si parla in particolare della loro formazione teologica, liturgica e spirituale.

O Perfil Específico do diaconato / Manfred Hauke, Helmut Hiping eds . - Brasilia : CNBB, 2019.

A 262.14 PER

O Concílio Ecumênico Vaticano II restaurou o diaconato como grau próprio e permanente da hierarquia e estabeleceu condições teológico-pastorais favoráveis para que esse ministério pudesse se desenvolver plenamente. Em 2014, a Faculdade de Teologia de Lugano (Suíça) organizou o Simpósio Internacional sobre o perfil teológico do diaconato. Treze conferencistas, de sete países (inclusive do Brasil), apresentaram os frutos de suas pesquisas teológicas sobre o diaconato. Foi um passo importante adiante no aprofundamento da teologia em matéria. Esse livro oferece algumas luzes no processo de seguimento de Jesus Cristo, a partir da vocação e dos ministérios específicos do diácono.

Paolo, Agostino, Lutero : alle origini del mondo moderno / Giancarlo Pani . - Soveria Manelli : Rubettino, 2005.

A 270.6 PAN PAO

Paolo, Agostino, Lutero: hanno davvero a che fare con la storia moderna? Oggi i loro nomi sembrano remoti, evanescenti. L'argomento non è nuovo, anche se lo si approfondisce di rado. Eppure alle origini del mondo moderno questi personaggi hanno giocato un ruolo determinante. Chi penserebbe mai che le Lettere di Paolo e il Nuovo Testamento di Erasmo hanno avuto una diffusione non piccola, ancor prima di Lutero? Nel corso del XVI secolo l'epistolario paolino supera le 700 edizioni e l'Opera omnia di Agostino, dal 1506, ha diverse ristampe.

La riforma : origini e affermazione / Jean Delumeau ; a cura di Mario Bendiscioli ; traduzione dal francese e aggiornamento bibliografico di Xenio Toscani . - Milano : Mursia, 2017.

A 270.6 DEL RIF

«Il problema delle cause della Riforma è complesso. Per tentare di risolverlo è necessario andare dritti al nocciolo della questione...» Testo chiave sulla Riforma protestante, l'opera di Jean Delumeau, ha dato un contributo fondamentale agli studi su un movimento religioso, politico e culturale dalla portata rivoluzionaria. La trattazione non si limita a esporre un'ampia e completa panoramica sulla Riforma, ma indaga e insiste sui problemi aperti della ricostruzione storica. Tematiche cardine per la ricerca storiografica quali la scoperta delle vere personalità dei riformatori, il rapporto tra umanesimo e protestantesimo, ma anche il contributo del protestantesimo allo sviluppo del capitalismo, vengono sviscerate dallo storico francese con grande acume e rigore storiografico. Vengono inoltre sottolineati e analizzati i punti di incontro tra il cattolicesimo e il protestantesimo e ricostruite le tensioni interne alle chiese protestanti. Questo e molto altro ancora in uno dei saggi più importanti per lo studio e la comprensione di questo cruciale momento storico.

Riportare il mondo al Padre : corso di soteriologia cristiana / Antonio Ducay . - Roma : Edusc, 2016.

A 234 DUC RIP

La dottrina della salvezza dell'uomo in Gesù Cristo è al centro della fede e della vita cristiana. La storia teologica non ha sedimentato un modello essenziale per interpretare il senso dell'opera salvifica di Cristo, ma ha piuttosto proposto una pluralità di schemi e di immagini, che, nel loro insieme, comunicano tale senso. La riduzione di questa molteplicità a un unico modello si tradurrebbe in un inevitabile impoverimento e in una arbitraria unilateralità. Uno studio scientifico della soteriologia deve quindi adoperarsi per trovare centri di unità e di significato che possano integrare armonicamente le immagini e i modelli legittimamente proposti dalla storia della teologia e, prima ancora, dalla Scrittura. Scopo del presente volume è appunto la determinazione di un centro organico di convergenza, che l'autore individua nell'idea che l'opera salvifica di Gesù consiste "nel riportare il mondo al Padre", nel ripristinare il progetto divino interrotto dal peccato. Pur senza trascurare gli elementi essenziali da cui ogni ricerca sul tema non può prescindere, il presente volume non si articola secondo il classico schema tripartito (parte biblica, parte storica, parte sistematica), ma, adottando un approccio innovativo, introduce immediatamente il lettore nel dato rivelato, approfondisce poi il "come" e il "perché" dell'opera di salvezza e, infine, illustra il frutto di tale opera, al fine di contribuire a una migliore comprensione della salvezza cristiana.

La rivelazione e la sua credibilità : percorso di teologia fondamentale / Giuseppe Tanzella-Nitti . - Roma : Edusc, 2016.

A 231.74 TAN RIV

Come offrire le ragioni della fede cristiana nel contesto culturale e multireligioso della società contemporanea, spesso segnato dal relativismo e dall'indifferenza religiosa? Come può la Parola di Dio, affidata alla fragilità e ai limiti della parola umana, continuare a interpellare ed attrarre gli uomini e le donne del nostro tempo con il fascino del Risorto? L'autore della recente teologia fondamentale in contesto scientifico, già curatore del Dizionario interdisciplinare di scienza e fede, intende rispondere con questo volume alle precedenti domande, seguendo l'idea programmatica di una teologia in contesto e sviluppata di fronte a un interlocutore. La Rivelazione e la sua credibilità - nuova edizione totalmente riveduta e ampliata delle precedenti Lezioni di teologia fondamentale pubblicate dieci anni or sono - è concepita come manuale per il corso di teologia fondamentale delle Facoltà teologiche e degli Istituti di Scienze Religiose. L'opera si dirige anche a tutti coloro che desiderano approfondire il contenuto della fede cristiana perché occupati nella catechesi e nella formazione di laici impegnati in una nuova evangelizzazione. Il percorso teologico-fondamentale è progettato nella sua forma tradizionale, come una teologia della Rivelazione e una teologia della credibilità. Quale snodo necessario, il programma ospita il trattato sulla fede e un'esposizione della trasmissione della Rivelazione nella Chiesa.

Die Spendung der Sakramente der Busse, der Euchariestie und der Krankensalbung an Angehörige nichtkatholischer Kirchen : (Can. 844 § 3 CIC/83 bzw. Can. 671 § 3 CCEO) / Andrea G. Röllin . - Norderstedt : GRIN Verlag, 2018.

A 234.16 ROL SPE

Aktuell ist die Begegnung zwischen Papst Franziskus und dem Moskauer Patriarchen Kyrill vom 12. Februar 2016 in Havanna (Kuba) ein deutliches Zeichen der wachsenden Einheit zwischen ihren Kirchen. Fernziel ist die Eucharistiegemeinschaft. Wenn sie auch bis auf Weiteres noch nicht verwirklicht werden kann, so besteht seit dem Zweiten Vatikanischen Konzil (1962-65) doch die Möglichkeit, dass die nichtkatholischen Christen des Ostens in der katholischen Kirche unter bestimmten Bedingungen die Sakramente der Busse, der Eucharistie und der Krankensalbung empfangen können. Eine genaue Erörterung dieses Rechts ist gerade nach dem oben erwähnten kirchengeschichtlich bedeutenden Ereignis wichtig, nicht zuletzt, um vorhandene Missverständnisse überwinden zu können. Dabei ist insbesondere zu berücksichtigen, dass dieses Recht zwischenzeitlich universalrechtlich auch Angehörigen anderer nichtkatholischer Kirchen eingeräumt wurde, die den erwähnten östlichen vom Apostolischen Stuhl gleichgestellt worden sind. Wer diese Kirchen sind, ist weitgehend ungewiss. Die vorliegende Masterarbeit stellt sich den Rechtsfragen, die im Zusammenhang mit der Frage der Zulassung von Angehörigen nichtkatholischer Kirchen zu den katholischen Sakramenten der Busse, Eucharistie und Krankensalbung noch offen sind.

Venite e vedrete : commento al Vangelo di Giovanni / Alain Marchadour . - Bologna : EDB, 2013.

A 226.507 MAR VEN

Uno dei maggiori studiosi di Giovanni commenta integralmente il Quarto Vangelo e mette a disposizione del lettore i risultati della ricerca scientifica adottando uno stile discorsivo che rinuncia a citazioni e rimandi. Una breve introduzione presenta il testo e la sua struttura, e commenta il Prologo come il grande portale dell'intera costruzione. Il corpo del Vangelo viene suddiviso in due parti: Libro dei segni (la fede) e Libro della gloria (l'amore), mentre l'esegesi segue pericope per pericope, su una traduzione condotta direttamente dall'autore. Marchadour è attento al messaggio spirituale e teologico e sottolinea come l'appello al lettore costituisca un tratto tipico del racconto giovanneo. Diciassette riquadri tematici approfondiscono inoltre aspetti letterari e temi teologici e, dopo il commento alle unità narrative, un paragrafo intitolato "Finestre" suggerisce possibili prospettive di approfondimento spirituale. Un capitolo conclusivo riassume in modo efficace e semplice le caratteristiche letterarie e tematiche del Vangelo di Giovanni.

Scienze sociali

Hello world : how to be human in the age of the machine / Hannah Fry . - London : Doubleday, 2018.

A 306.46 FRY HEL

You are accused of a crime. Who would you rather determined your fate – a human or an algorithm? An algorithm is more consistent and less prone to error of judgement. Yet a human can look you in the eye before passing sentence. Welcome to the age of the algorithm, the story of a not-too-distant future where machines rule supreme, making important decisions – in healthcare, transport, finance, security, what we watch, where we go even who we send to prison. So how much should we rely on them? What kind of future do we want? Hannah Fry takes us on a tour of the good, the bad and the downright ugly of the algorithms that surround us. In Hello World she lifts the lid on their inner workings, demonstrates their power, exposes their limitations, and examines whether they really are an improvement on the humans they are replacing.

Quale Europa cristiana? : la continuità di una presenza / Franco Buzzi ; con un contributo di Fabio Trazza . - Milano : Jaca Book, 2019.

A 306.094 BUZ QUA

L'Europa trova le sue radici culturali nell'eredità della civiltà greca e latina, potentemente innervata, corretta e rilanciata dall'alterità del pensiero cristiano. Il cristianesimo, infatti, ergendosi sui pilastri portanti della religione ebraica, ha potuto assumere, approfondire e piegare alle novità della rivelazione ebraico-cristiana anche le strutture del pensiero greco e la forza organizzativa e pratica del mondo latino. L'energia plasmatrice della cultura cristiana ha dato forma alla civiltà europea in Oriente e in Occidente, nonostante le dolorose fratture, succedutesi nel corso dei secoli, all'interno dell'unica Chiesa. Il libro, focalizzandosi, anche a livello di arti figurative, sul momento critico della Riforma e delle sue conseguenze, intende mostrare come le dimensioni fondamentali che definiscono l'universale appartenenza al consorzio umano - esprimibili in termini di anima, libertà, ragione, fede, volontà, azione e spirito - abbiano attraversato il mondo occidentale dando luogo a forme diverse di cultura cristiana che aspirano a una rinnovata unità. Tale unità può far leva sul caposaldo culturale e politico del Consiglio d'Europa, sorto prima ancora dei vari trattati economici. Si evidenzia così come il recupero dello spirito del Consiglio, immune dalla contingenza accusatoria formulata da un composito fronte sovranista, sia il rinnovato principio culturale della famiglia cristiana europea. Con un testo di Fabio Trazza.

The savage mind / Claude Lévi-Strauss . - Chicago : University of Chicago Press, 1966.

A 306 LEV SAV

Spiccare il volo : quello che ho imparato dalle donne / Melinda Gates ; traduzione di Linda Rosaschino . - Milano : Piemme, 2019.

A 305.42 GAT SPI

«Quando sostieni e fai spiccare il volo a una donna, tutta l'umanità decolla. Il diritto di decidere se e quando sposarsi e con chi. Il diritto di andare a scuola. Il diritto a uno stipendio. Di lavorare fuori casa. Di uscire di casa. Di spendere il proprio denaro. Di creare un'attività commerciale. Di ottenere un prestito. Di avere proprietà immobiliari. Di divorziare. Di farsi visitare da un medico. Di candidarsi a una carica politica. Di guidare un'auto. Di andare all'università. Di decidere da sole se e quando avere figli. Tutti questi diritti sono negati alle donne in qualche parte del mondo». Da vent'anni, ormai, Melinda Gates si è data la missione di trovare soluzioni per le persone che vivono in estrema necessità, ovunque si trovino. Nel corso di questo viaggio, una cosa le è apparsa sempre più chiara: se si vuole che una società si innalzi, bisogna smettere di trattenere a terra le donne. In questo libro Melinda Gates condivide le lezioni che ha imparato dalle persone incontrate nel suo lavoro e nei viaggi intorno al mondo e che l'hanno maggiormente ispirata, e, per la prima volta, parla della sua vita personale e del cammino verso la parità intrapreso nel suo stesso matrimonio con il cofondatore della Microsoft, Bill Gates. Pagina dopo pagina, dimostra che, mai come oggi, abbiamo a disposizione le migliori opportunità per cambiare il mondo, e noi stessi.

Understanding public leadership / Paul't Hart, Lars Tummers. – 2nd ed . - London : MacMillan, 2019.

A 303.34 HAR UND

A new edition of a popular textbook that provides a systematic and up-to-date introduction to the different approaches to understanding leadership in the public sector. This text draws together a wide range of enduring and cutting-edge scholarship to provide a clear and concise overview of the area. Written by two of the field’s leading experts, it uses real-world case studies to unpack the dilemmas and complexities facing leaders in contemporary democracies. Now streamlined to further help students navigate this widely debated area, this is the ideal text for undergraduate and postgraduate modules on leadership on public administration and management courses. Moreover, with its balance between theory and applicability it is also a valuable resource for training courses for public sector professionals.

Comunicazione e media

Handbuch Visuelle Kommunikationsforschung / Katharina Lobinger . - Wiesbaden : Springer, 2019.

A 302.2 LOB HAN

Das Handbuch liefert einen umfassenden Einblick in zentrale Theorien, Forschungsfelder, Methoden und aktuelle Herausforderungen der Visuellen Kommunikationsforschung. Ziel ist es, einen State of the Art-Überblick über das dynamische Forschungsfeld zu geben, dabei traditionelle wie innovative Themenbereiche abzubilden, methodische Anleitungen zu geben und für kritische Aspekte der visuellen Forschung zu sensibilisieren.

Scienza politica

Non è solo questione di classe : il “popolo” nel discorso del Partito comunista italiano (1921-1991) / Giulia Bassi . - Roma : Viella, 2019.

A 324.2450752 BAS NON

Nel 1945 il PCI si presentava sulla scena pubblica con un nuovo volto. A cambiare non era soltanto la sua strategia politica, mutavano anche le sue parole. Lasciata in ombra la classe, categoria identitaria egemone sin dal 1921, nel fuoco della guerra civile "il popolo" aveva progressivamente guadagnato un posto di primo piano nella retorica del partito: nelle narrazioni della Resistenza, del partito nuovo e della democrazia progressiva. Nel corso della storia repubblicana, sul popolo il PCI avrebbe fondato la politica culturale, la via italiana al socialismo, l'interpretazione dei movimenti di liberazione nazionale; sul popolo avrebbe poi lanciato il compromesso storico. Il volume ricostruisce le modalità con cui il partito ha articolato la dialettica tra politica e popolo, riuscendo a veicolarne le istanze più eversive entro i canoni della democrazia rappresentativa.

Potere / Guglielmo Ferrero ; introduzione di Luca Giannelli. – Roma : GOG, 2019.

A 320.011 FER POT

Come si ottiene e come si mantiene il Potere? Come si forma la legittimità e come si raccoglie il consenso? Con questo saggio Ferrero tenta di rispondere a queste domande su cui ancora oggi, di fronte alla crisi di legittimità delle democrazie occidentali, dibattono i più eminenti pensatori. Potere vuole indagare proprio quell'ambiguo rapporto che, di epoca in epoca, si insatura tra dominati e dominanti, e sui problemi posti dalla mancata sintonia tra le istituzioni e i bisogni del corpo sociale. Muovendo da una concezione elitista Ferrero riconosce che il potere è sempre in mano ad una minoranza che lo esercita di fronte ad una maggioranza disorganizzata, ma aggiunge anche che le élite devono sempre rispondere a dei principi di legittimità che «si alternano da un'età all'altra, non perché si possa provare che il più recente è migliore del precedente, ma perché si adatta meglio, nonostante tutti gli inconvenienti, all'orientamento spirituale dominante».

Finanza pubblica

Why austerity persists / Jon Shefner, Cory Blad . - Cambridge : Polity Press, 2020.

A 336 SHE WHY

In the wake of the 2008 crisis, many nations in the Global North turned to austerity policies in an effort to resolve financial ills. What many failed to recognize is the longer history and varied pattern of such policies in the Global South over the preceding decades – policies which had largely proven to fail. In this book, Shefner and Blad trace the 45-year history of austerity policies and how they became the go-to policy to resolve a host of economic problems. The authors use a variety of cases from the Global North and South to address how austerity has been implemented, who has been hurt, and who has benefited. The authors argue that because the powers that impose austerity have changed over time, the policy has been used to address different kinds of crises, making states and polities responsible for a variety of errors and misdeeds of private actors. The book answers a number of important questions: why austerity persisted as a policy aimed at resolving national crises, despite evidence that it often does not work; how the policy itself evolved over recent decades; and who and what the powerful people and institutions are that have helped impose it across the globe.

Economia della produzione

La cassa per il Mezzogiorno e la politica : 1950-1986 / Luigi Scoppola Iacopini . - Bari : Laterza, 2019.

A 338.9457 SCO CAS

Questo libro, frutto di una lunga ricerca su fonti archivistiche inedite, ricostruisce la storia della Cassa per il Mezzogiorno alla luce dei suoi rapporti con la politica italiana. Dalle fonti raccolte emerge che se in un primo ventennio - dall'inizio degli anni Cinquanta alla fine dei Sessanta - a predominare nella Cassa furono nettamente le luci, nei suoi ultimi lustri, cioè fino alla metà degli anni Ottanta, ebbero il sopravvento le ombre. L'analisi non si occupa tanto della ricostruzione tecnico-economica dell'ente, quanto piuttosto dei suoi rapporti con la politica e delle influenze che da essa subì. Emerge così il quadro interessante di una struttura tecnocratica in origine snella ed efficace, per assurdo fin troppo all'avanguardia per la realtà in cui si trovò a operare, la cui spesa divenne col tempo, da aggiuntiva, sostitutiva di quella ordinaria dei vari ministeri, e che finirà per essere snaturata nei suoi compiti originari anche da parte delle nascenti regioni a statuto ordinario.

Diritto

Gli enti e i beni ecclesiastici / Andrea Bettetini . - 2. ed. - Milano : Giuffrè, 2013.

A 346.45064 BET ENT

Abbiamo recentemente assistito al rinascere di un vivo interesse per la materia degli enti ecclesiastici. Welfare State, stato sociale, profit e no profit, solidarietà sociale, sono termini che ricorrono di frequente nelle più recenti ricerche sugli enti esponenziali di una religione. E così, in un certo senso, non poteva che essere, per chi vuole essere attento non solo a profili di equità, ma altresì all'imprescindibile dato sociale, per non rischiare di compiere opera teorica e vana, senza un riscontro reale. Tale rilettura della materia, postulata per certi aspetti anche da un'accresciuta sensibilità per i diritti e le libertà costituzionali quale necessaria chiave ermeneutica di ogni fenomeno giuridico, non ci può che trovare concordi. Comunque sia, in questo nostro lavoro seguiremo un metodo più 'classico', se così si può dire. Muoveremo cioè dai concreti problemi posti dalle norme vigenti e dalla loro applicazione, per tentare di ricostruire in modo coerente e unitario un sistema che si presenta indubbiamente complesso e variegato. Con ciò non intendiamo certo limitarci agli angusti confini di un diritto considerato solo 'sub specie legis', ma reputiamo la legge positiva quale espressione tipica dell'autorità che ordina le parti del sistema giuridico, o della comunità politica, al bene di esso, e che, per questa via, determina l'appartenenza di esse al sistema, ossia determina la loro giuridicità come caratteristica dell'appartenenza a un unico sistema.

Environmental law and economics : theory and practice / Michael G. Faure, Roy A. Partain . - Cambridge : Cambridge University Press, 2019.

A 344.046 FAU ENV

In Environmental Law and Economics, Michael G. Faure and Roy A. Partain provide a detailed overview of the law-and-economics methodology developed and employed by environmental lawyers and policymakers. The authors demonstrate how this approach can transcend political divisions in the context of international environmental law, environmental criminal law, and the property rights approach to environmental law. Private law solutions and public regulatory approaches are also explored, including traditional command-and-control and market-based forms of regulation. The book not only shows how the law-and-economics framework can be used to protect the environment, but also to examine deeper questions involving environmental federalism and the effectiveness of environmental law in developing economies. In clear, digestible prose that does not require readers to possess a background in microeconomics or mathematics, the authors introduce the theory and practice of environmental law and economics that have been so critical in the creation of robust environmental policy.

The law of nations in global history / C.H. Alexandrowicz ; edited by David Armitage and Jennifer Pitts . - Oxford : Oxford University Press, 2017.

A 341.09 ALE LAW

The history and theory of international law have been transformed in recent years by post-colonial and post-imperial critiques of the universalistic claims of Western international law. The origins of those critiques lie in the often overlooked work of the remarkable Polish-British lawyer-historian C. H. Alexandrowicz (1902-75). This volume collects Alexandrowicz's shorter historical writings, on subjects from the law of nations in pre-colonial India to the New International Economic Order of the 1970s, and presents them as a challenging portrait of early modern and modern world history seen through the lens of the law of nations. The book includes the first complete bibliography of Alexandrowicz's writings and the first biographical and critical introduction to his life and works. It reveals the formative influence of his Polish roots and early work on canon law for his later scholarship undertaken in Madras (1951-61) and Sydney (1961-67) and the development of his thought regarding sovereignty, statehood, self-determination, and legal personality, among many other topics still of urgent interest to international lawyers, political theorists, and global historians.

Reconciling indigenous peoples' individual and collective rights : participation, prior consultation and self-determination in Latin America / Jessica Eichler . - London : Routledge, 2019.

A 341.4852 EIC REC

This book critically assesses categorical divisions between indigenous individual and collective rights regimes embedded in the foundations of international human rights law. Both conceptual ambiguities and practice-related difficulties arising in vernacularisation processes point to the need of deeper reflection. Internal power struggles, vulnerabilities and intra-group inequalities go unnoticed in that context, leaving persisting forms of neo-colonialism, neo-liberalism and patriarchalism largely untouched. This is to the detriment of groups within indigenous communities such as women, the elderly or young people, alongside intergenerational rights representing considerable intersectional claims and agendas. Integrating legal theoretical, political, socio-legal and anthropological perspectives, this book disentangles indigenous rights frameworks in the particular case of peremptory norms whenever these reflect both individual and collective rights dimensions. Further-reaching conclusions are drawn for groups ‘in between’, different formations of minority groups demanding rights on their own terms. Particular absolute norms provide insights into such interplay transcending individual and collective frameworks. As one of the founding constitutive elements of indigenous collective frameworks, indigenous peoples’ right to prior consultation exemplifies what we could describe as exerting a cumulative, spill-over and transcending effect. Related debates concerning participation and self-determination thereby gain salience in a complex web of players and interests at stake. Self-determination thereby assumes yet another dimension, namely as an umbrella tool of resistance enabling indigenous cosmovisions to materialise in the light of persisting patterns of epistemological oppression...

Rewriting the history of the law of nations : how James Brown Scott made Francisco de Vitoria the founder of international law / Paolo Amorosa . - Oxford : Oxford University Press, 2019.

A 341.09 AMO REW

In the interwar years, international lawyer James Brown Scott wrote a series of works on the history of his discipline. He made the case that the foundation of modern international law rested not, as most assumed, with the seventeenth-century Dutch thinker Hugo Grotius, but with sixteenth-century Spanish theologian Francisco de Vitoria. Far from being an antiquarian assertion, the Spanish origin narrative placed the inception of international law in the context of the discovery of America, rather than in the European wars of religion. The recognition of equal rights to the American natives by Vitoria was the pedigree on which Scott built a progressive international law, responsive to the rise of the United States as the leading global power and developments in international organization such as the creation of the League of Nations. This book describes the Spanish origin project in context, relying on Scott's biography, changes in the self-understanding of the international legal profession, as well as on larger social and political trends in US and global history. Keeping in mind Vitoria's persisting role as a key figure in the canon of international legal history, the book sheds light on the contingency of shared assumptions about the discipline and their unspoken implications. The legacy of the international law Scott developed for the American century is still with the profession today, in the shape of the normalization and de-politicization of rights language and of key concepts like equality and rule of law.

Sovereignty : a contribution to the theory of public and international law / Hermann Heller ; edited and introduced by David Dyzenhaus ; translated by Belinda Cooper . - Oxford : Oxford University Press, 2019.

A 341.26 HEL SOV

Hermann Heller was one of the leading public lawyers and legal and political theorists of the Weimar era, whose main interlocutors were two of the giants of twentieth century legal and political thought, Hans Kelsen and Carl Schmitt. In this 1927 work, Hermann Heller addresses the paradox of sovereignty. That is, how the sovereign can be both the highest authority and subject to law. Unlike Kelsen and Schmitt, who seek to dissolve the paradox, Heller sees that the tensions the paradox highlights are an essential part of a society ruled by law. Sovereignty, in the sense of national and popular sovereignty, is often perceived today as being under threat, as power devolves from nation states to international bodies, and important decisions seem increasingly made by elite-dominated institutions. Hermann Heller wrote Sovereignty in 1927 amidst the very similar tensions of the Weimar Republic. In an exploration of history, constitutional and political theory, and international law, Heller speaks clearly to our contemporary concerns, and shows that democrats must defend a legal idea of sovereignty suitable for a pluralistic world.

Amministrazione pubblica

Fare lo Stato per fare gli italiani : ricerche di storia delle istituzioni dell'Italia unita / Guido Melis . - Bologna : Il mulino, 2014.

A 351.45 MEL FAR

Fra i maggiori esperti della macchina statale italiana, cui ha dedicato numerose e innovative ricerche, Guido Melis ha raccolto in questo volume i suoi più importanti contributi su tre aspetti cruciali di storia istituzionale: la nascita e lo sviluppo del sistema amministrativo nei primi decenni preunitari, indagati tanto nell’opera di riforma quanto negli uomini e nelle strutture; la condizione delle istituzioni pubbliche nel Ventennio, ossia la misura del loro adeguamento al regime fascista; infine il ruolo complessivo che il sistema amministrativo ha avuto e ha nella storia del nostro paese.

Servizi sociali

The science and politics of global climate change : a guide to the debate / Andrew E. Dessler, Edward A. Parson . - 3rd ed. - Cambridge : Cambridge University Press, 2020.

A 363.73874 DES SCI

This third edition has been comprehensively updated to reflect the large changes in scientific knowledge and policy debates on climate change since the previous edition in 2009. It provides a concise but thorough overview of the science, technology, economics, policy, and politics of climate change in a single volume. It explains how scientific and policy debates work, outlines the scientific evidence for the reality and seriousness of climate change and the basic atmospheric science that supports it, and discusses policy options and the current state of the policy debate. By pulling these elements together, the book explains why the issue can be so confusing and provides guidance on practical routes forward. Anyone interested in climate change, the global environment, or how science is used in policy debates should read this book. It is the ideal textbook for undergraduate or graduate courses in environmental policy and climate change.

Commercio, comunicazioni, trasporti

Communicating Europe : technologies, information, events / Andreas Fickers, Pascal Griset . - London : Palgrave, 2019.

A 384.094 GRI COM

Since the early years of telegraphy, modernity at large generated and has depended upon technologies of electrical/electronic communication and information circulation: from telephone, radio, and television to the internet. This volume reveals these connecting technologies’ geopolitical importance and their crucial relationships with culture, commerce, and communities. Also the authors critically examine their spatial dimensions and transnational implications – as material objects with particular qualities, as elements in institutional complexes, and as ‘vehicles’ carrying complex symbolic meanings. Through in-depth assessments of critical, as well as mundane, events in the history of communications and information, these analyses will significantly alter conventional perspectives both on communications and on modern European history.

Linguaggio e linguistica

Grammatical theory : from transformational grammar to constraint-based approaches / Stefan Müller . - 3rd revised and extended edition. - Berlin : Language science press, 2019.

A 415.01 MUE GRA

Marxismo e filosofia del linguaggio / V.N. Volosinov ; introduzione di Augusto Ponzio . - Bari : Dedalo libri, 1976.

A 401 VOL MAR

Questo libro di Volosinov è una delle più importanti pubblicazioni degli ultimi cinquant'anni nel campo della linguistica, della teoria semiotica e dell'analisi del discorso. Il libro consiste di tre parti. La prima e la seconda parte discutono acutamente i problemi della filosofia del linguaggio; in particolare la questione dei rapporti fra linguaggio e ideologia, il posto del linguaggio nella prospettiva della semiotica generale, il discorso interno e i problemi dell'introspezione, come pure la dialettica del linguaggio. La concezione saussuriana e la posizione crociana sono sottoposte a una profonda analisi comparativa. I concetti di lingua, linguaggio e parole sono interpretati nei loro diversi ruoli sociali e in riferimento alla comunicazione interpersonale e intrapersonale. I ruoli di mittente e di destinatario sono chiariti, e la nozione di tema e di significato sono oggetto di uno studio comparativo. La terza parte, intitolata Per una teoria delle forme di espressione nelle costruzioni linguistiche, presenta una magistrale indagine intorno ai problemi sintattici e in particolare alle relazioni fra le frasi. Questa parte esamina gli intricati problemi del discorso citato: oratio dìrecta e obliqua, e le loro varie modificazioni e sostituzioni.Materiali linguistici francesi, tedeschi e russi sono analizzati da questo punto di vista, con opportune osservazioni sul linguaggio colloquiale e poetico e con particolare attenzione alle implicazioni sociologiche delle varianti stilistiche. Questo libro è stato scritto da Volosinov in stretta collaborazione con Michail Bachtin, eminente autore di due libri di fama internazionale su Dostoevskij e su Rabelais.

Lingue

Matematica

Statistica / David M. Levine, Kathryn A. Szabat, David F. Stephan . - 7. Ed. - Milano : Pearson, 2018.

A 519.5 LEV STA

Il libro, rivolto in particolare a studenti di area economica o aziendalistica, presenta i concetti base della statistica descrittiva, della probabilità e della statistica inferenziale, limitando all'essenziale la formalizzazione matematica. La nuova edizione illustra i contenuti con un riferimento ancora più costante alle applicazioni nelle diverse aree funzionali dell'azienda: dal marketing alla finanza, alla produzione, alle risorse umane. Ampio spazio viene dato all'utilizzo in ambito statistico di strumenti software, in particolare di Excel. Compresa nel prezzo, la piattaforma online MyLab, contenente la versione digitale del volume; la risorsa MyMathLab, con circa 400 esercizi, e laboratori specifici per Excel e SPSS, con tutorial, percorsi applicativi e attività per l'autovalutazione.

Tecnologia

Il cervello / Carlo Umiltà . - Bologna : Il mulino, 2011.

A 612.82 UMI CER

Intelligenza, coscienza, memoria, emozioni affondano le radici nel nostro cervello. Oggi la relazione tra mente e cervello sembra ovvia ma in realtà sono stati necessari molti secoli per affermarla con certezza. Dopo un affascinante excursus storico dalla Grecia antica ai nostri giorni, l'autore ci spiega come è fatto il cervello, come si forma, come funziona, cosa succede quando si guasta e come (e se) è possibile ripararlo. Ricordandoci infine che usiamo il cervello anche quando riteniamo di agire con il cuore.

Scienze mediche

Borges e la memoria : viaggio nel cervello umano da Funes al neurone Jennifer Aniston / Rodrigo Quian Quiroga ; prefazione di María Kodama ; traduzione di Rossella Sardi . - Trento : Erickson, 2018.

A 612.8233 QUI BOR

Più di settant'anni fa, Jorge Luis Borges, nel racconto «Funes, l'uomo della memoria», intuiva come in una sorta di premonizione quello che il neuroscienziato Rodrigo Quian Quiroga avrebbe scoperto nelle sue ricerche sul funzionamento del cervello umano, descrivendo i meccanismi che regolano la nostra memoria e i «luoghi» in cui i ricordi sono elaborati e immagazzinati. Muovendosi nel mondo ancora misterioso delle neuroscienze, e analizzando casi prodigiosi di persone che ricordano troppo (o nulla), Quian Quiroga ci parla del «neurone Jennifer Aniston», che si attiva e riconosce solo concetti astratti e generali (ad esempio, il volto o il nome di un'attrice conosciuta), ma non ne registra i dettagli (i suoi vestiti o la sua acconciatura). Una scoperta che trova il suo rovescio della medaglia proprio nel racconto borgesiano, in cui al protagonista Ireneo Funes, dopo una caduta da cavallo, tocca la maledizione contraria: ricordare tutto e non riuscire più a pensare davvero, sopraffatto dalla brulicante miriade di dettagli della realtà. Prefazione di Marìa Kodama.

Management

Brand culture / ed. by Jonathan E. Schroeder and Miriam Salzer-Mörling ... [et al.] . - London : Routledge, 2006.

A 658.827 BRA

This fascinating book shows that neither managers nor consumers completely control branding processes – cultural codes constrain how brands work to produce meaning. Placing brands firmly within the context of culture, it investigates these complex foundations. Topics covered include: •the role of consumption •brand management •corporate branding •branding ethics •the role of advertising. This excellent text includes case studies of iconic international brands such as LEGO, Nokia and Ryanair, and analysis by leading researchers including John M.T. Balmer, Stephen Brown, Mary Jo Hatch, Jean-Noël Kapferer, Majken Schultz, and Richard Elliott. An outstanding collection, it will be a useful resource for all students and scholars interested in brands, consumers and the broader cultural landscape that surrounds them.

Strategic social marketing : for behaviour and social change / Jeff French, Ross Gordon . - 2nd ed. - Los Angeles : Sage, 2020.

A 658.8 FRE STR

Adopting an international approach and offering a broader context, this second edition of Strategic Social Marketing presents social marketing principles in a strategic, critical and reflexive way, illustrating the value of applying marketing to solve social problems, including: • A brand new chapter on evaluation. • Updated advances in relevant research and theorizing. • New vignettes and short case studies to illustrate theories throughout the text. The authors explore the reasons why marketing should be an integral component of all social programme design and delivery when looking to achieve social good, while progressing on to the nature and application of social marketing; rethinking traditional concepts such as ‘value’ and ‘exchange’ in the social context. Their hands-on features then let students lay out strategy, plans, frameworks and tactics to influence behaviours

Arti

Dipingere in copia : da Roma all’Europa. Vol. 1: Teorie e pratiche / Carla Mazzarelli . - Roma : Campisano, 2018.

A 759.5 MAZ DIP

La questione delle copie entra in campo come uno degli snodi del definirsi della disciplina storico-artistica e come costante nel dibattito teorico sull'educazione del pittore in Europa. Biografie degli artisti, storie e trattati d'arte, lettere pittoriche, dizionari artistici consentono di ripercorrere i molteplici ruoli, significati e funzioni affidati alla copia pittorica. A fare eco alle teorie sono però le pratiche, quelle soprattutto che si declinano sullo sfondo di Roma, capitale cosmopolita della formazione artistica tra la metà del XVIII secolo e la fine del potere temporale della Chiesa. Diari di viaggio, memoriali, taccuini, carteggi degli artisti, le richieste per ottenere una licenza a copiare nei musei, palazzi e chiese: attraverso i molti racconti che emergono da questa cospicua documentazione vengono restituite continuità e fratture della "scuola di Roma" tra età dei Lumi e seconda Restaurazione. Esperire Roma significa chiedersi come, dove e cosa copiare, implica la persistenza (o meno) dei modelli esemplari, evidenzia i dubbi e le ribellioni dei giovani in formazione, le richieste dei maestri, i conflitti con le politiche di conservazione del patrimonio artistico dello Stato Pontificio. Ma la copia pittorica rappresenta anche una fetta consistente di Roma fuori di Roma. Londra, San Pietroburgo e Parigi: dal progetto per la Galleria Northumberland a Londra fino all'agognato e, infine fallimentare, progetto di un Museo di copie a Parigi voluto da Charles Blanc. Dalla metà del Settecento fino all'Ottocento inoltrato è un continuo rincorrersi di idee e progetti, la maggior parte dei quali prende forma proprio a Roma, ove intermediari, accademie e artisti si confrontano, entrano in competizione e nei quali, dall'utopia di un sapere universale e condiviso, si definisce, progressivamente, l'ambizione per il costituirsi delle reciproche scuole artistiche.

Letteratura

Lettere a Missy / Colette ; a cura di Samia Bordji e Frédéric Maget ; traduzione di Anna Morpurgo . - Milano : Archinto, 2010.

A 846.912 COL LET

Nella tumultuosa vita sentimentale di Colette, accanto ai tre mariti (Henry Gauthier-Villars alias Willy, Henry de Jouvenel e Maurice Goudeket), la marchesa de Morny (detta Missy) occupa un posto particolare. Di nobili natali, dopo un matrimonio combinato con un aristocratico durato pochi anni, Missy si ritrova in possesso di un’immensa fortuna e, in spregio di tutte le convenzioni, decide di affermare la propria mascolinità: porta i capelli corti, veste in completo da uomo, calza stivali troppo grandi imbottendoli di fogli di giornale, fuma il sigaro e si fa chiamare Max o zio Max. La corrispondenza inizia nel 1907, quando Colette si separa da Willy. In questi anni, che vanno annoverati tra i più difficili della scrittrice, Missy porta dolcezza e conforto e al contempo un sostegno materiale. Ma da bambina incorreggibile, viziata, collerica qual è, Colette mal si adatta all’inguaribile malinconia dell’amica. Se le lettere che le scrive parlano di amore e di passione, lasciano anche presagire che, mossa da un impulso naturale, non ci metterà molto a lasciare questa figura materna, come aveva fatto con la vera madre, Sido. Quando, nel dicembre del 1931 sul «Grin goire» inizia la pubblicazione di Ces plaisirs…, nel cuore del racconto si profila una maestosa ed enigmatica figura chiamata la Cavallerizza. Il personaggio, che non è né un uomo né una donna, è Missy che appare come un essere incompleto: «Il suo eguale a metà, l’uomo, è pronto a spaventarsi e lo abbandona. Sicché a lui resta l’eguale a metà, la donna. Gli resta soprattutto il diritto, il dovere persino, di non essere mai felice. Allegro, è un mostro».

The restoration of man : C. S. Lewis and the case against scientism / Michael D. Aeschliman . - Seattle : Discovery Institute, 2019.

A 828.912 AES RES

C. S. Lewis is best known for his Narnia tales and Christian apologetics, works that have sold more than 100 million copies. But Lewis was also a trained philosopher and a professor at Cambridge and Oxford. An intellectual giant, he fiercely and extensively critiqued the fashionable dogma known as scientism—the idea that science is the only path to knowledge, and matter the fundamental reality. Michael Aeschliman’s The Restoration of Man ably surveys Lewis’s eloquent case against this dogma, and situates him among the many other notable thinkers who have entered the fray over this crucial issue. Aeschliman shows why Lewis’s case for the human person as more than matter—as a creature with inherent rationality and worth—is a precious resource for restoring and preserving our culture’s sanity, wisdom, and moral order. This newly revised and expanded edition of Aeschliman’s celebrated study includes forewords by three distinguished writers—James Le Fanu, George Gilder, and Malcolm Muggeridge.

Tristano e Isotta / Béroul ; a cura di Gioia Paradisi . - Alessandri : Edizioni dell'Orso, 2018.

A 841.1 BER TRI

"Il Tristano e Isotta firmato da Béroul è un grande classico della letteratura europea medievale. Si tratta di un testo prezioso, non solo perché risalente alla seconda metà del XII secolo, dunque all'epoca in cui fiorirono in lingua francese le più antiche versioni di una leggenda che appare ancora vitale ai nostri giorni, ma anche perché il suo autore - di cui purtroppo nulla sappiamo - riesce a raccontare in modo tuttora avvincente come la passione possa essere davvero fatale e senza scampo. La regina Isotta e il prode Tristano, costretti dal filtro a un amore tanto forte quanto temerario, sfidano il re Marco, i suoi baroni, l'eremita Ogrin, l'intera società feudale, fino a mettere in gioco le loro stesse vite. Con ritmo incalzante e ammirevole sapienza narrativa, intrecciando scene da commedia, momenti patetici, inganni e immagini piene di poesia, Béroul ci fa vedere le gioie e i dolori, le avventure comiche e quelle drammatiche che i due innamorati affrontano per potersi amare."

Tristano e Isotta / Thomas ; revisione del testo, traduzione e note a cura di Francesca Gambino . - Modena : Mucchi, 2014.

A 841.1 THO TRI

Amore fatale che conduce alla morte, Eros e Thanatos indissolubilmente uniti, uno dei miti letterari più avvincente di tutti i tempi. La genesi del racconto di Tristano e Isotta non è ancora del tutto delineata ma gli studiosi per lo più concordano nel considerare Tristano un eroe di origine pitta (verrebbe dunque dal Nord della Scozia, VIII secolo) che diversi popoli celti hanno contribuito a caratterizzare nel corso del tempo. Le più antiche versioni letterarie conservate, in versi e in francese antico, risalgono però all'ultimo terzo del XII secolo. Il volume offre al lettore un'edizione rivista, tradotta e commentata del Tristano e Isotta di Thomas, di cui rimangono solo frammenti, dieci in tutto, riconducibili a sei diversi manoscritti.

Letteratura italiana

De Sanctis e la Storia / Amedeo Quondam . - Roma : Viella, 2018.

A 850.9 QUO DES

La "Storia della letteratura italiana" di De Sanctis è stata protagonista della scena culturale e politica dopo l'Unità: pur non avendo niente del manuale scolastico, piacque ai borghesi colti della nuova Italia. A loro consegnò un'idea della nostra letteratura diventata il duraturo paradigma dell'intera storia d'Italia e della stessa identità nazionale. Un'idea al tempo stesso semplice, chiara e forte: con l'eccezione di Dante, la nostra letteratura conferma la lunga "decadenza" e la "servitù" della storia d'Italia nell'età moderna. De Sanctis, sempre con la tensione e la passione narrativa che della Storia fa un capolavoro, giudica negativamente gli scrittori da Petrarca a Metastasio, incapaci di quella «serietà di un contenuto vivente nella coscienza» che è, o dovrà essere, il fattore distintivo della «nuova letteratura» della nuova Italia. Questo libro, che nella sua prima edizione ha vinto il Premio De Sanctis 2018 per la saggistica, descrive l'impianto argomentativo della Storia con una minuziosa, e innovativa, analisi del suo lessico, documentando le forzature propriamente teoriche e ideologiche del mythos che inventa, ma anche le contraddizioni che lo innervano.

Historiae / Antonella Anedda . - Torino : Einaudi, 2018.

A 851.92 ANE HIS

La poesia di Antonella Anedda è caratterizzata da sempre da una specie di sguardo a raggi infrarossi, da una capacità percettiva in grado di illuminare figure dell'invisibile, di evocare assenze e mancanze. E anche in questo libro, raccontando le tragedie dei migranti affogati nei nostri mari o la vita di chi va a cercare qualche avanzo nei cassonetti dei rifiuti, sono soprattutto le immagini a far procedere le «historiae». Immagini che riportano alla luce ciò che non si vuole vedere. Il rimosso storico è dunque al centro del libro, ma intrecciato con incursioni nella lingua sarda ed elaborazioni di lutti personali. Come se non ci fosse differenza tra pubblico e privato e l'angoscia fosse tutt'una. Ma oltre alla storia, piú della storia, ci sono la geografia e la geologia. La prima e l'ultima sezione, che incorniciano il nucleo piú politico del libro, sono dedicate a paesaggi allo stesso tempo concreti e metafisici, e alle ossa dei morti che ci ricordano l'appartenenza alla natura pietrosa dell'universo.

Geografia e storia

A german life : la segretaria di Goebbels [Videoregistrazione] / regia di Christian Krönes ... [et al.] . – Milano : Feltrinelli, 2019.

A 943.086 GER

Brunhilde Pomsel lavorò come segretaria, stenografa e dattilografa per il ministro della Propaganda nazista Joseph Goebbels. La vita della signora Pomsel è stata lo specchio delle grandi tragedie storiche del ventesimo secolo e di quanto accaduto in Germania successivamente. Oggi molti pensano che i pericoli della guerra e del fascismo siano stati ormai superati. Brunhilde Pomsel ci dice chiaramente che non è così. "A German Life" costringe gli spettatori a guardarsi in faccia e suscita domande inquietanti e senza tempo: cosa avremmo fatto al suo posto? Avremmo sacrificato i nostri principi per avanzare nella carriera? Come ci poniamo di fronte ai valori morali? Cosa significa rispetto per l'umanità?

La guerra per il Mezzogiorno : italiani, borbonici e briganti 1860-1870 / Carmine Pinto . - Bari : Laterza, 2019.

A 945.7084 PIN GUE

Il brigantaggio fu l’eroica resistenza meridionale al colonialismo sabaudo o la sfida allo Stato di bande criminali? La guerra per il Mezzogiorno concluse la crisi del Regno delle Due Sicilie, determinò il successo dell’unificazione italiana e marcò la complicata partecipazione del Mezzogiorno alla nazione risorgimentale. Iniziò nel settembre del 1860, dopo il successo della rivoluzione unitaria e garibaldina, e si protrasse per un decennio, mobilitando re e generali, politici e vescovi, soldati e briganti, intellettuali e artisti. Non fu uno scontro locale, perché coinvolse attori politici e militari di tutta la penisola e d’Europa, ma non fu neppure una guerra tradizionale: i briganti, le truppe regolari italiane, i volontari meridionali si sfidarono nelle valli e nelle montagne in una guerriglia sanguinosa, del tutto priva dei fasti risorgimentali. Si mescolarono la competizione politico-ideologica tra il movimento nazionale italiano e l’autonomismo borbonico; l’antico conflitto civile tra liberalismo costituzionale e assolutismo; la lotta intestina tra gruppi di potere, fazioni locali, interessi sociali che avevano frammentato le città e le campagne meridionali. Questo libro, per la novità di materiali e documenti usati e per la vastità delle ricerche compiute, offre una prospettiva sulla guerra di brigantaggio che innova interpretazioni fino a oggi date per acquisite.

Pernate : una comunità cristiana millenaria / Marco Canali ; testi introduttivi di Franco Giulio Brambilla ... [et al.] ; schede di restauro a cura di Federico Barberi ... [et al.] . - Novara : Edizioni Stampa Diocesana Novarese, 2019.

A 945.16 CAN PER

Archivio dei bollettini

Aggiornamenti

Per ricevere avviso dell'aggiornamento di questa pagina, inviare un messaggio alla .